Ritiro Purito Rodriguez, adesso è ufficiale: per lui futuro da tecnico

Pubblicato il autore: Andrea Biagini Segui

Ritiro Purito Rodriguez
Joachim Rodriguez, lo spagnolo si ritira

L’Olimpiade di Rio sarebbe dovuta essere l’ultima gara della sua carriera, come annunciato durante il giorno di riposo al recente Tour de France, ma poi, su insistenze della Katusha, Purito era stato costretto a rimettersi in sella, correndo anche il Giro di Lombardia.
In seguito è arrivata la chiamata del team nascente Bahrain Merida, che fin da subito gli ha dato tempo per decidere se accettare o meno la proposta che gli era stata presentata, ovvero quella di tornare a correre al fianco di Vincenzo Nibali per almeno un’altra stagione. Nella giornata di ieri, tuttavia, Joachim Purito Rodriguez ha definitivamente sciolto le riserve, annunciando il suo ritiro come corridore professionista. A 37 anni, per lui ora si prospetta un futuro da tecnico nel team di Brent Copeland, aiutando a crescere i ragazzi più giovani grazie all’esperienza accumulata in questi 17 anni da pro’. Sarà inoltre ambasciatore delle biciclette Merida e lavorerà a stretto contatto con la Bahrain Tourism Association.

Leggi anche:  Dove vedere Giro di Svizzera 2021, streaming e diretta tv in chiaro?

Ritiro Purito Rodriguez, le parole dello spagnolo

“Dopo aver riflettuto a lungo e cercato di riprendere la normale routine di corridore, mi sono reso conto di non poterlo fare. Così, con il sostegno della mia famiglia e degli amici, ho deciso di non tornare a correre. Vorrei ringraziare tutti coloro che mi hanno incitato a tornare, ma credo sia meglio smettere se non sono sicuro di poterlo fare al livello che vorrei. Naturalmente, sono grato anche al Bahrain Merida Pro Cycling Team: hanno creduto in me, mi hanno messo nelle condizioni di tornare e mi hanno dato libertà di scelta. Io semplicemente mi sono reso conto che non sono preparato fisicamente e mentalmente per un ritorno al 100%. Detto questo, sono orgoglioso di annunciare che in futuro lavorerò per il Bahrain Merida Pro Cycling Team, si tratta di una grande sfida”.

  •   
  •  
  •  
  •