Giro delle Fiandre 2017: percorso, favoriti e italiani in gara

Pubblicato il autore: Mario Massimo Perri Segui

peter sagan alza le mani al cielo dopo il trionfo al giro delle fiandre 2016

Sarà un ritorno al passato, per certi versi, quello del Giro delle Fiandre 2017. Il percorso prevede, infatti, il ritorno del celebre muro di Grammont, che ha reso nota questa classica del ciclismo. Dopo diversi anni di assenza, infatti, il muro sarà nuovamente affrontato dai corridori in gara, seppur quando al traguardo mancheranno 95 chilometri. Le asperità da affrontare in questa edizione saranno diciotto.

La corsa si disputerà domenica 2 aprile e sarà la seconda “classica monumento” dopo la Milano-Sanremo vinta da Kwiatkovskdavanti a Peter Sagan. Quella del 2017 sarà la 101esima edizione e precederà di una settimana una delle gare più attese dell’intera stagione, vale a dire la Parigi-Roubaix. Vediamo, di seguito, tutte le informazioni sul percorso, sui favoriti e sugli italiani in gara.

Percorso giro delle Fiandre 2017

Cinque tratti in pavè e diciotto muri con pendenze medie tra il 4 e il 9% percorsi lungo stradine strette e ingarbugliate. È quello che dovranno affrontare i ciclisti in questo giro delle Fiandre 2017. La corsa partirà da Anversa (diversamente dagli anni passati nei quali si è partiti da Bruges) e terminerà a Oudenaarde. I chilometri da percorrere saranno 260.

Come anticipato tornerà il muro del Grammont (o Kapelmuur). Tuttavia, molto difficilmente potrà essere decisivo per la corsa, dal momento che mancheranno più di novanta chilometri al traguardo quando verrà affrontato dai corridori. Con ogni probabilità, la selezione verrà fatta nell’ultima parte di gara, durissima come al solito.

Ecco tutti i 18 muri che affronteranno i ciclisti lungo il percorso e il chilometro di gara tra parentesi: Oude-Kwaremont (km 115); Kortekeer (126); Eikenberg (133); Wolvenberg (136); Leberg (145); Berendries (149); Tenbosse (154); Muur-Kapelmuur (165); Pottelberg (183); Kanarieberg (189); Oude-Kwaremont (205); Paterberg (209); Koppenberg (215); Steenbeekdries (220); Taaienberg (223); Kruisberg (Oudestraat) (233); Oude-Kwaremont (243); Paterberg (246).

Questi, invece, i tratti in pavè: Lippenhovestraat 84; Paddestraat (86); Holleweg (136); Haaghoek (142); Mariaborrestraat (219).

Italiani in gara e favoriti giro delle Fiandre 2017

Saranno 24 gli italiani in gara al Giro delle Fiandre 2017. Tra questi, non sembra essercene uno che potrà lottare per la vittoria finale. Tra le speranze azzurre per un piazzamento tra i primi dieci c’è Sonny Colbrelli. Il 26enne in forza alla Bahrain-Merida ha mostrato una buona gamba nelle ultime uscite stagionali, ma nella corsa fiamminga potrebbe avere difficoltà a restare con il gruppo dei migliori. Lavoreranno per la squadra, invece, Daniel Oss Matteo Quinziato. I due ciclisti della ‘BMC’ dovranno aiutare il capitano Greg Van Avermaet ad imporsi nella gara belga. Il corridore di casa si presenta come uno dei maggiori indiziati per la vittoria finale e proverà ad insidiare il favorito numero uno del Fiandre numero 101, ovvero Peter Sagan. Il corridore slovacco vorrà certamente bissare lo splendido successo dello scorso anno in terra fiamminga e, in più, vorrà rifarsi dello smacco rifilatogli proprio da Van Avermaet in occasione della Gand-Wevelgem. Tutto lascia pensare che, anche in questa occasione, saranno loro due a contendersi la vittoria finale.

Il successo agli azzurri manca ormai dal 2007, quando Alessandro Ballan riuscì nell’impresa di alzare le mani al cielo. Il podio per i nostri colori manca, invece, da cinque anni. Era il 2012 quando Pozzato e lo stesso Ballan si piazzarono alle spalle del belga Tom Boonen, trionfatore nella corsa di casa. Non molte, quindi, le speranze dell’Italia per questa corsa, ma il ciclismo ci regala spesso e volentieri grandi emozioni e sorprese. Speriamo possa essere così anche domenica.

 

  •   
  •  
  •  
  •