Tirreno-Adriatico, si ritira Fabio Aru

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Tirreno-Adriatico
La Tirreno-Adriatico è nel pieno svolgimento, ma nella giornata di oggi è arrivata un’importante notizia che riguarda uno dei ciclisti in gara. Stiamo parlando proprio del villacidrese Fabio Aru che è stato costretto a ritirarsi dalla manifestazione a causa della tracheobronchite acuta. Lo ha dichiarato in un tweet Ciro Scognamiglio, giornalista della Gazzetta dello Sport. Il ciclista sardo aveva avvertito problemi anche già durante la notte, dove faticava a respirare e non era riuscito a chiudere occhio per tutta la notte.
Fabio Aru ha quindi deciso di comune accordo con tutto il suo staff medico, di non prendere parte alla quinta tappa delle Tirreno-Adriatico, ma di fermarsi e riconquistare la forma per prepararsi al meglio per il Giro d’Italia del prossimo maggio. Ricordiamo che il Giro vedrà la sua partenza proprio dalla Sardegna con ben tre tappe.
Per tutti gli appassionati di ciclismo e i tifosi di Fabio Aru si tratta di una notizia che fa dispiacere e che rimanda anche a prossima data, il confronto tanto atteso proprio tra lui e Vincenzo Nibali. Non resta che fare gli auguri di pronta guarigione a Fabio Aru e sperare di ritrovarlo presto in pista a dare battaglia agli avversari.

Tirreno-Adriatico: Quintana l’avversario da battere

Nella Tirreno-Adriatico tutti si aspettavano una bella sfida tra Nibali e Aru, ma alla fine è emerso che l’avversario da battere è il colombiano Nairo Quintana che ha trionfato nella tappa del Terminillo. Ecco le sue dichiarazioni dopo la vittoria: “Non ero sicuro della mia condizione, perchè ero stato poco bene un paio di giorni fa. Il piano era di mandare all’attacco un mio compagno, e così è stato con Castroviejo che ha anticipato il mio finale, è andato tutto come previsto. Adesso ho un vantaggio significativo, che mi permette di affrontare la seconda parte della Tirreno-Adriatico, con serenità”.

  •   
  •  
  •  
  •