Freccia del Brabante 2017: percorso, altimetrie e favoriti

Pubblicato il autore: Andrea Biagini Segui
Freccia del Brabante 2017

L’altimetria della Freccia del Brabante 2017

Messa in archivio la Parigi-Roubaix, che ha visto trionfare Greg Van Avermaet, alla sua prima vittoria in una Classica monumento nel giorno dell’addio al ciclismo di Tom Boonen, ecco che adesso l’attenzione si sposta al Trittico delle Ardenne, con Amstel Gold Race, Freccia Vallone e Liegi-Bastogne-Liegi pronte a chiudere la stagione delle classiche di primavera. Nel mezzo, però, ci sarà da affrontare la Freccia del Brabante 2017, semi-classica che non appartiene al circuito World Tour ma che da sempre cattura l’interesse dei corridori per le sue numerose côte a cui si alternano tratti in pavé sicuramente più “cittadini” di quelli francesi. Lo scorso anno fu Petr Vakoc a salire sul gradino più alto del podio, davanti ad Enrico Gasparotto e Tony Gallopin. Chi sarà il suo erede?

Freccia del Brabante 2017, IL PERCORSO

In programma mercoledì 12 aprile, la Freccia del Brabante 2017 partirà da Leuven per arrivare, dopo 205.3 km, ad Overijse. I primi 130 km saranno in linea, per poi affronatare un circuito di 23 km da percorrere 3 volte. I corridori incontreranno la prima côte di giornata, quella di Rue de Hal (1.2 km, pendenza media 4.9%), dopo 57.1 km. Nei successivi 40 km verranno invece affrontate, tutte in rapida sequenza, le côte di Alsemberg (1.2 km, pendenza media 4%, max 10%), Bruineput (800 m, pendenza media 8%, max 14%), Krabosstraat (1.2 km, pendenza media 5.3%), Rue de Nivelles (1.5 km, pendenza media 4.3%, max 7%) e Chaussée de Bruxelles (pendenza media 3%). Seguono quindi circa 20 km in cui gli atleti potranno rifiatare, prima di tornare a pedalare su e giù lungo le classiche colline del Benelux. Al km 112.5 ecco Rue François Dubois (500 m, pendenza media 10%), subito seguita da Herstraat (pendenza media 4.5%, max 8%), Holstheide (955 m, pendenza media 5.4%, max 12%), Ijskelderlaan (450 m, pendenza media 7%, max 11%) e Schavei (700 m,pendenza media 6.2%, max 12%), prima di entrare nel circuito che comincia con l’Hagaard (300 m, pendenza media 10%, max 16%) per poi ripercorrere queste ultime 4 salite, con lo Schavei posto a 200 metri dall’arrivo e dunque punto decisivo in cui attaccare per trovare la vittoria finale. Da notare come Herstraat, Holstheide, Ijskelderlaan e Schavei saranno affrontate quattro volte ciascuna, mentre l’Hagaard, prima salita del circuito, sarà percorsa una volta in meno delle altre.

Leggi anche:  Ufficiale il divorzio di Sagan dalla Bora

Freccia del Brabante 2017, LE CÔTE

Côte 1: Rue de Hal (57.1 km)
Côte 2: Alsemberg (68.4 km)
Côte 3: Bruineput (74 km)
Côte 4: Krabosstraat (76.6 km)
Côte 5: Rue de Nivelles (85.2 km)
Côte 6: Chaussée de Bruxelles (95.6 km)
Côte 7: Rue François Dubois (112.5 km)
Côte 8: Herstraat (112.3 km)
Côte 9: Holstheide (124.9 km)
Côte 10: Ijskelderlaan (130.9 km)
Côte 11: Schavei (135 km)
Côte 12: Hagaard (137.9 km)
Côte 13: Herstraat (141.7 km)
Côte 14: Holstheide (148.3 km)
Côte 15: Ijskelderlaan (154.3 km)
Côte 16: Schavei (158.3 km)
Côte 17: Hagaard (161.3 km)
Côte 18: Herstraat (165 km)
Côte 19: Holstheide (171.6 km)
Côte 20: Ijskelderlaan (177.7 km)
Côte 21: Schavei (181.7 km)
Côte 22: Hagaard (184.6 km)
Côte 23: Herstraat (188.4 km)
Côte 24: Holstheide (195 km)
Côte 25: Ijskelderlaan (201 km)
Côte 26: Schavei (205.1 km)

Leggi anche:  Davide Cassani risponde a Dagnoni. Le dichiarazioni

Freccia del Brabante 2017, I FAVORITI

Considerando le caratteristiche del percorso, gli uomini da tenere d’occhio quest’oggi saranno il Re delle Fiandre Philippe Gilbert (Quick Step Floors) che affiancherà il campione uscente Petr Vakoc, Ben Hermans (BMC Racing Team), Simon Clarke (Cannondale Drapac), Tim Wellens e Tiesj Benoit (Lotto Soudal), Simon Gerrans (Orica Scott), Janse Van Rensburg (Team Dimension Data), Victor Campenaerts (Lottto NL Jumbo), Michael Matthews (Team Sunweb), Bryan Coquard (Direct Energie). Tra gli italiani potranno invece provare a dire la loro Enrico Gasparotto e Sonny Colbrelli (Bahrain Merida), Enrico Battaglin (Lotto NL Jumbo), Kristian Sbaragli (Team Dimension Data) ed Alberto Bettiol (Cannondale Drapac).
Possibili outsider Nathan Haas (Team Dimension Data), Adam Blythe, campione nazionale britannico su strada che corre con la squadra Continental Aqua Blue Sport ed Enrico Barbin (Bardiani CSF).

  •   
  •  
  •  
  •