Giro d’Italia, saltano le due tappe siciliane?

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Giro

In Sicilia è corsa contro il tempo per sistemare le strade in vista del Giro d’Italia che partirà il prossimo 5 maggio da Alghero. Dopo le tre tappe in terra sarda infatti, la carovana in rosa si sposterà dall’isola sarda alla Sicilia, dove sono previste due tappe. Le tappe dove sono necessari degli interventi sul manto stradale, sono la Cefalù-Etna e la Pedara-Messina.
I problemi sono sorti durante un sopralluogo, in cui sono stati chiesti degli interventi urgenti nei tratti di competenza dei Comuni di Santa Maria di Licodia e di Nicolosi. Per risolvere il problema economico ed accorciare i tempi burocratici, onde evitare un repentino cambio di programmazione e organizzazione della manifestazione, verrà firmata nella giornata di oggi una convenzione tra la Regione Sicilia, l’Anas e i due Comuni.
I fondi necessari a risistemare le strade verranno reperiti dai fondi del Patto per il Sud. La somma dei lavori ammonta ad una cifra pari a 500 mila euro che verrà anticipata dall’Anas e solo successivamente restituita . Sarà l’Anas stesso ad occuparsi dei lavori per riuscire a rendere percorribili  i tracciati nel più breve tempo possibile in vista dell’eminente partenza Giro d’Italia che prenderà il via proprio fra meno di un mese.
Ricordiamo solo per la cronaca sportiva, che al Giro d’Italia al momento non prenderà il via Fabio Aru a causa di un infortunio al ginocchio e in tal senso verrà rimandata anche la tanto attesa sfida Nibali-Aru.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Mondiali Ciclocross, programma, orario e dove vederli