Classica San Sebastian: momento di grazia per Kwiatkowski! Vince in volata su Gallopin e Mollema (VIDEO)

Pubblicato il autore: Jacopo Zagari Segui

SUCCESSO STRAMERITATO Michał Kwiatkowski vince la trentasettesima edizione della Classica di San Sebastian, di 231 km, vincendo in volata su Tony Gallopin e Bauke Mollema. Il polacco corona l’ottimo Tour de France disputato al servizio di Froome e un momento di forma straordinario, cogliendo il successo dopo una condotta di gara esemplare. Il polacco si conferma inoltre come uno dei migliori corridori di classiche al mondo e aggiunge la vittoria di oggi ai successi nella Strade Bianche e alla Milano-San Remo. Ennesimo successo anche per il Team Sky, che oltre al successo finale può godersi l’ottima prova di Gianni Moscon e la presenza di Landa nell’azione decisiva di giornata.

IL TEAM SKY CONTROLLA LA CORSA E’ passata quasi una settimana dalla conclusione del Tour de France 2017, che ha visto Chris Froome imporsi soprattutto grazie all’ottimo lavoro della squadra britannica, ma lo scenario di gara è quasi identico anche nella Classica di oggi. Gli uomini della Sky prendono in mano l’azione del gruppo a metà corsa e in breve tempo neutralizzano la fuga di giornata, lanciata da 7 corridori al km zero. Mikel Landa, basco, e Michał Kwiatkowski, gregari di lusso di Froome al Tour, oggi sono i capitani e aspirano alla vittoria. Greg Van Avermaet (BMC), oro olimpico in carica e corridore con carat
teristiche ideali per le classiche, e Rigoberto Uran (Cnnondale-Drapac), classificatosi secondo al Tour e in uno straordinario stato di forma, sono i principali rivali per la vittoria finale.

Leggi anche:  Fabio Aru replica a Saronni sullo sfogo avuto al Tour

MOSCON PROVA IL COLPACCIO A 25 km dal traguardo Gianni Moscon (Team Sky) attacca a sorpresa da un gruppo di una decina di corridori che si era avvantaggiato sul gruppo, e riesce a creare il vuoto. Il campione italiano a cronometro approfitta del tratto di pianura prima dell’ultima salita di giornata per portare il suo vantaggio sul gruppo a 40″, con un’azione al tempo stesso fluida e potente. Il tentativo viene però neutralizzato a 10 km dal traguardo, nel corso dell’ascesa al Murgil Tortorra, ultima asperità di giornata. Ottima comunque l’azione di Moscon, segnale di grande personalità per il classe 94′, sicuramente tra i talenti italiani di maggior prospettiva.


VOLATA A CINQUE 
A 7 km dalla conclusione, 1 km dallo scollinamento del Tortorra sono Landa e Gallopin a provare l’attacco. I due vengono raggiunti da Bauke Mollema, vincitore dell’edizione della Classica lo scorso anno. Dietro Tom Domoulin e Michał Kwiatkowski riescono in tandem a rientrare sugli attaccanti. I cinque arrivano insieme a San Sebastian, Landa prova ad evitare la volata di gruppo e tenta l’attacco da lontano. Il suo tentativo viene rintuzzato dai rivali e sono quindi i due corridori più veloci, Gallopin e Kwiatkowski a giocarsi la vittoria finale. Il polacco prende le ruote del francese e vince con disinvoltura. Il sorriso e le braccia al cielo sono strameritate, per quanto dimostrato nell’ultimo mese.

  •   
  •  
  •  
  •