Vuelta 2017, Moscon, l’arma in più di Froome?

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Vuelta 2017Chris Froome si sta rivelando, anche nella Vuelta 2017 di Spagna che si sta correndo in questi giorni, il favorito numero uno. Al momento domina la classifica generale e sta dando filo da torcere agli avversari tra tutti Bardet, Nibali e Aru, che dal canto loro tentano di tenere il passo del britannico.
A scortare Froome nell’annovero dei suoi gregari c’è anche l’italiano Moscon che si è reso protagonista di un’ottima prestazione durante la terza tappa della Vuelta, tanto che il suo capitano gli ha chiesto di andare più piano, perchè non riusciva a tenere il suo passo. Sarà proprio lui l’arma in più per Chris Froome verso la vittoria finale?
Moscon ha così parlato del suo capitano al termine della terza tappa con arrivo ad Andorra: “È la prima volta che lavoro insieme a Froome e dobbiamo ancora capire come gestire il ritmo. Forse all’inizio della salita sono andato troppo forte. Il ritmo viene regolato in base alle caratteristiche di una persona. Io sono più forte sulle distanze brevi, alcuni miei compagni invece su quelle lunghe. Se inizio troppo forte c’è il rischio di mettere nei guai i miei compagni. Sulle lunghe salite non riesco ad andare con loro, quindi devo mantenere un buon ritmo ma senza metterli in difficoltà. Penso che mi sarà utile per le classiche del prossimo anno, mi darà qualcosa in più nella sesta ora di corsa al Fiandre e alla Roubaix”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Vincenzo Nibali torna all'Astana. Gli obiettivi? Le dichiarazioni del corridore
Tags: