Vuelta 2017 oggi Tappa 8: un finale che metterà a dura prova. Percorso, favoriti, dove vederla

Pubblicato il autore: Luca Santoro Segui
Vuelta 2017 oggi Tappa 8

Hellín – Xorret de Catí. Costa Blanca Interior, 199,5 km

Parte oggi un weekend che concluderà la prima settimana della Vuelta 2017 e che, a cominciare dalla tappa 8 di oggi, comprende dei finali tipici di questa grande corsa a tappe con strappi conclusivi che certo non stravolgeranno la classifica (questo appuntamento è rimandato alle prossime settimane) ma che potranno imporre una selezione nel gruppo a cui comunque i vari pretendenti alle posizioni di pregio della generale dovranno prestare attenzione.
La Hellín – Xorret Catí. Costa Blanca Interior forse potrebbe consentire ai diretti avversari di Chris Froome di guadagnare qualche secondo, oppure perderlo: vedremo come verrà interpretata oggi questa tappa 8.

Vuelta 2017 oggi Tappa 8: il percorso della Hellín – Xorret de Catí. Costa Blanca Interior

Saranno 199,5 i chilometri totali da percorrere in questa tappa 8 di media montagna che presenta tre GPM, di cui i primi due di terza categoria e l’ultimo, impegnativo, strappo classificato in prima dell’Alto Xorret de Catí.
Si parte da Hellín, cittadina nel sud nel territorio della Castiglia con origini romane, nota dal punto di vista sportivo per la sua pregevole tradizione nel volley, con la squadra locale che vanta più di 140 titoli raccolti nei campionati provinciali e regionali. Inoltre Hellìn è stata in precedenza traguardo nella tappa 12 della Vuelta 2007, con un arrivo allo sprint vinto da Alessandro Petacchi.
La partenza, dicevamo, è situata a 560 metri sul livello del mare e nei primi chilometri si sale sino agli 800 tondi della zona di Fuente-Álamo.
Ma la vera prima salita di giornata si incontrerà dopo aver percorso 105 km, quando comincierà l’ascesa al Puerto de Biar, 6,1 km al 3,4% di pendenza media. Scollinamento al km 111,1 e si percorre una breve discesa che conduce alla salita adiacente del Puerto de Onil, 7 km al 3.8%.
Abbiamo superato poco meno di 130 km: sbrigato il penultimo GPM di giornata il percorso si fa mosso con tanto di salita tra Alcoi e il traguardo volante di Ibi che però non è stata classificata. Gli ultimi 8 chilometri presentano la vera difficoltà della tappa 8, ovvero lo strappo di prima categoria dell’Alto Xorret de Catí con la sua salita di 5 km, di cui i primi due abbastanza fattibili, ma che in seguito faranno sudare i nostri corridori con pendenze che toccano punte del 18-20% per poi scendere al 7,8% in prossimità della vetta (la media dell’Alto si attesta al 9%).
A seguire due chilometri di discesa ripida e un breve finale piatto che conduce al traguardo di Xorret de Catí, già cinque volta zona di arrivo nella storia della Vuelta a partire dal 1998: il primo a conquistare questo finale fu il quattro volte miglior scalatore nella corsa a tappe spagnola, ovvero il corridore di casa José María “El Chava” Jiménez .

Vuelta 2017 oggi Tappa 8: i favoriti

Abbiamo visto come il percorso della tappa 8 sia abbastanza tortuoso, adatto potenzialmente a fughe da lontano ma con l’incognita finale dello strappo conclusivo che potrebbe determinare le sorti della gara e chissà, anche qualche leggero scostamento nella generale.
E’ l’occasione per cercare di salvare il salvabile per Romain Bardet: attualmente ad otto minuti dal leader della classifica, il francese della AG2R era giunto in Spagna con i propositi di aggiustare il tiro dopo un Tour de France non andato esattamente come sperava.  Certo, le occasioni vere e proprie di poter lasciare il segno saranno nelle prossime settimane, come il terribile Angliru, ma ormai è troppo tardi, la frittata è fatta e bisogna mettersi subito all’opera per portare a casa almeno una vittoria di tappa per evitare una solenne figuraccia.
Ma ancor più del francese potrebbero essere i finisseur i più quotati per la vittoria finale, come Julian Alaphilippe (fresco di rinnovo con la Quick Step Floors) e Rui Costa (UAE Emirates).
Rientrano nel novero dei favoriti anche i gemelli Yates, Adam e Simon della Orica Scott, adatti a tappe di media montagna come questa con scollinamento finale, mentre il capitano Esteban Chaves resta più defilato nei pronostici ma comunque presente.
Attenzione sullo strappo finale anche alla preziosa pedina per Chris Froome quale è Wout Poels (Team Sky) in deciso recupero dopo l’infortunio al ginocchio che gli ha compromesso la prima parte della stagione, e al compagno di squadra Diego Rosa.
Se parliamo poi di fughe da lontano citiamo inoltre tra i favoriti Alexandre Geniez (FDJ) e Przemysław Niemiec (UAE Team Emirates), mentre la salita finale potrebbe esaltare Michael Woods (Cannondale Drapac) e forse anche Fabio Aru (Astana) che può tentare di guadagnare qualche secondo prezioso nella generale dopo aver perso una posizione nella corsa di ieri così come Vincenzo Nibali (Bahrain Merida).
A proposito di quest’ultimo team, il neoacquisto Domenico Pozzovivo (attualmente alla AG2R) ha condotto fino ad ora una Vuelta sfortunata, con un ritardo drammatico accumulato di ben 11 minuti da Froome: la caduta nella quarta tappa a pochi chilometri dall’arrivo è stata l’inizio della fine dei sogni di gloria e di top ten per questa edizione della corsa spagnola; al corridore lucano, ancora sofferente per i postumi della caduta, non resta che il gregariato per il capitano Bardet e la speranza di una vittoria di una tappa come quella odierna, in cui figura nel novero dei favoriti.
Il tutto senza dimenticare la mina vagante Alberto Contador: come interpreterà la tappa 8 il capitano della Trek Segafredo alla sua ultima recita nel WorldTour?

Vuelta 2017 oggi Tappa 8: dove vederla

La diretta su Eurosport (visibile su Sky e Mediaset Premium o acquistando l’abbonamento ad Eurosport Player) della tappa 8 della Vuelta 2017 partirà dalle 15.15.

  •   
  •  
  •  
  •