Giro di Toscana, il pensiero di Vincenzo Nibali, un tifoso speciale e gli ultimi appuntamenti stagionali

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

GiroVincenzo Nibali ha partecipato al Giro di Toscana che si è svolto nelle scorse giornate di martedì 26 e mercoledì 27 settembre. Il capitano della Bahrain Merida ha ben figurato anche in questa competizione sfoderando un’ottima prestazione. Lo Squalo dello Stretto però non correrà il Gp di Peccioli, in programma oggi, giovedì 28 settembre per recuperare le forze in vista dei prossimi obiettivi stagionali come il Giro di Lombardia.
Il corridore ha analizzato la sua prestazione e ai microfoni della Gazzetta della Sport, si è così espresso: “Abbiamo provato a giocare le nostre carte con Gasparotto e Visconti, perché io ero atteso da tutti sulla salita finale e dovevo trovare l’attimo giusto per sganciarmi, non era facile. Ho provato comunque, ma l’ascesa non era continua, andava su e poi giù. Nella parte finale in poche parole bisognava fare una volata. Tutto sommato, mi sentivo molto meglio rispetto alla prima tappa, le sensazioni sono buone. Andiamo avanti così”.

 

Giro di Toscana, un tifoso speciale per Nibali

Al Giro di Toscana, Vincenzo Nibali aveva un tifoso speciale. Stiamo parlando di Andrea Boccelli, che ospite al Teatro del Silenzio di Lajatico dove con cadenza annuale tiene un concerto, ha parlato  della sua passione per il ciclismo e svelato il suo tifo per lo Squalo dello Stretto. Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, il tenore si è così espresso: “Io sono del 1958. I miei primi ricordi di ciclismo sono legati a Merckx, Gimondi, Motta, Adorni. Ora il riferimento è Nibali, ma anche tutti gli altri ciclisti che fanno fatica”.

Ciclismo, gli ultimi appuntamenti del 2017

La stagione ciclistica volge al termine. Per i colori azzurri è stato un 2017 a due ruote emozionante, considerando i due podi di Vincenzo Nibali e anche la consacrazione di Fabio Aru al campionato italiano. Il corridore messinese ha infatti conquistato il gradino più basso del podio al Giro d’Italia, giunto alla sua edizione numero 100 e un secondo posto alla Vuelta di Spagna che si è conclusa nelle prime settimane di settembre. Nibali può dirsi quindi soddisfatto della sua stagione e attende gli ultimi appuntamenti stagionali. Per quel che riguarda invece Fabio Aru, il corridore sardo è stato protagonista di una prima parte di stagione in salita a causa di un infortunio che l’ha costretto al forfait al Giro d’Italia. Aru ha potuto dire la sua però al campionato italiano di ciclismo dove ha vinto il titolo e ha potuto correre il Tour de France con la maglia tricolore. Un Tour de France positivo per Aru, nonostante il risultato finale, dove lo stesso ha potuto correre alcune tappe con indosso la maglia gialla conquistata ai danni di Chris Froome, poi vincitore finale della manifestazione ciclistica. Il Cavaliere dei quattro mori ha poi corso anche la Vuelta di Spagna, senza riuscire a piazzarsi nelle prime posizioni della classifica generale dei corridori, dove a trionfare è stato ancora una volta il britannico Froome.

Ecco gli appuntamenti finali della stagione ciclistica 2017:
Sabato 30 settembre: Giro dell’Emilia;
Domenica 1 ottobre: Trofeo Beghelli;
Martedì 3 ottobre la Valle Varesine,
giovedì 5 ottobre la Milano-Torino
Sabato 7 ottobre il Giro della Lombardia.

  •   
  •  
  •  
  •