Mondiali ciclismo 2017, l’Italia non smette di impressionare a Bergen: argento e bronzo con Rastelli e Gazzoli tra gli juniores maschili

Pubblicato il autore: Andrea Biagini Segui

Mondiali ciclismo 2017
Continua a parlare danese la maglia iridata della categoria juniores maschile, con Julius Johansen che grazie ad un’azione a 16 km dal traguardo, sull’ascesa di Salmon Hill, stacca i compagni di fuga e arriva tutto solo al traguardo, conquistando un meritatissimo oro che l’anno scorso fu del connazionale Jakob Egholm.
Gara emozionante quella vista in mattinata, con un’Italia che continua ad essere grande protagonista dei Mondiali ciclismo 2017 grazie ad un’eccellente prestazione dei ragazzi del CT Rino De Candido, che muovendosi con grande astuzia tattica, insolita da vedere in questa categoria, accompagnata anche da una ottima condizione fisica, riescono a capitalizzare al meglio la superiorità numerica (unica nazionale a schierare al via 7 corridori contro i 6 al massimo delle altre nazionali di prima fascia) centrando una doppietta con Luca Rastelli e Michele Gazzoli, rispettivamente argento e bronzo sul traguardo di Bergen. Nella top 10 anche Filippo Zana, protagonista nel finale di gara con un’attacco vanificato tuttavia dal gruppo proprio in vista dell’arrivo, ma che gli è comunque valso un importante settimo posto.
Un risultato di tutto valore quello della selezione azzurra juniores, con Gazzoli che per gran parte della gara era rimasto nelle retrovie del gruppo principale facendo pensare ad una gamba diversa da quella che ad agosto gli permise di vincere l’oro agli Europei di Herning nella prova in linea di categoria ( vittoria che gli ha consentito oggi di essere al via di diritto, spiegando così i sette uomini a disposizione dell’Italia), ma che alla fine è riuscito a regolare il gruppo in volata rimpinguando il bottino azzurro con la settima medaglia in questa spedizione norvegese.

Leggi anche:  Fabio Aru attacca Saronni: "Mi ha schiacciato"

Mondiali ciclismo 2017, prova in linea juniores maschile: ORDINE D’ARRIVO

1. JOHANSEN Julius (Dan) in 3h10’48”
2. RASTELLI Luca (Ita) a +51″
3. GAZZOLI Michele (Ita) st
4. MARKL Niklas (Ger) st
5. STEWART Jake (Gbr) st
6. KIERNER Florian (Aut) st
7. ZANA Filippo (Ita) st
8. HJEMSAETER Olav (Nor) st
9. FEDOROV Yevgeniy (Kaz) st
10. HINDSGAUL MADSEN Jacob (Dan) st

  •   
  •  
  •  
  •