Vincenzo Nibali tra presente, futuro e i prossimi due appuntamenti del campione azzurro

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Vincenzo Nibali
Vincenzo Nibali ha vissuto appieno questa stagione ciclista 2017, portando a casa anche due importanti podi. Infatti, lo Squalo dello Stretto si è aggiudicato il terzo gradino del podio alla centesima edizione del Giro d’Italia e il secondo invece nella Vuelta di Spagna, conclusasi di recente. Una stagione quindi positiva per il corridore messinese che però non potrà prendere parte al mondiale di Bergen, in programma il prossimo 24 settembre, proprio per un infortunio rimediato nella parte finale della Vuelta.

Il capitano del Team Bahrain Merida però prenderà parte ad altri due appuntamenti. Stiamo parlando del Giro di Lombardia e della Coppa Sabatini 2017. Ad esprimersi sul doppio appuntamento è stato il manager Copeland, come riportato da cyclingpro.net:  “Vincenzo va bene , sta meglio del previsto, per cui la nostra intenzione è fargli disputare sia la corsa a tappe che la Sabatini. Salterà la corsa di Peccioli solo se nelle due giornate agonistiche che la procedono dovessero riacutizzarsi dolori o evidenziarsi altri problemi. Mi sembra difficile che ciò possa accadere, per cui nelle mie strategie Vincenzo correrà l’intero Memorial Alfredo Martini. Giro della Toscana e Coppa Sabatini sono corse adatte a Sonny che si sottoporrà ad un tour de force: lunedì tornerà in Lombardia e immediatamente verrà catapultato in provincia di Pisa, per essere al via, martedì, nella tappa di Pontedera”.

Vincenzo Nibali riflette sul suo presente e futuro

Nibali ha analizzato la sua stagione 2017 che volge quasi al termine. Ecco le dichiarazioni di Vincenzo riportate da cyclingpro.net. “Il primo obiettivo era il Giro. La preparazione era mirata per quell’obiettivo. Ho iniziato a pensare alla Vuelta a luglio, con il ritiro sul San Pellegrino. La preparazione per i due GT è stata un’alternanza di corse solitamente non più lunghe di una settimana, e ritiri in altura. Quest’anno, ad esempio, ho iniziato in Argentina, per poi andare in altura sul Teide, prima di tornare in Italia per alcune corse. Un percorso progressivo che mi ha visto arrivare praticamente al 100% alla partenza dei grandi giri”.

Non manca anche una considerazione sulla sua condizione attuale, dopo una microfrattura ad una costola: “La caduta alla Vuelta ha avuto alcune conseguenze , ma dovrei essere pronto per la Classica delle Foglie Morte. Ora voglio pensare a quello, una corsa bellissima che ho conquistato due anni fa”. Non ci sono indiscrezioni sul suo futuro se non l’obiettivo di correre i prossimi mondiali di Innsbruck e le grandi classiche.
Gli obiettivi della prossima stagione dopo una buona stagione sono ancora alti. Andrò sicuramente in una delle grandi corse a tappe, ma non so ancora cosa farò. Aspetto di vedere i percorsi e, insieme al team management e al mio allenatore Paolo Slongo, determineremo gli obiettivi. Oltre alle gare in linea, l’altro grande obiettivo sarà il Campionato del Mondo in Austria”, ha dichiarato Vincenzo Nibali in un’intervista nel sito ufficiale della Bahrain Merida.
Non resta quindi ancora che attendere qualche mese per vedere stilato il calendario 2018 dello Squalo dello Stretto, che dovrà decidere anche tra la partecipazione al Giro o al Tour de France.

Leggi anche:  Vincenzo Nibali torna all'Astana. Gli obiettivi? Le dichiarazioni del corridore

 

  •   
  •  
  •  
  •