Vuelta, Tappa 17: Fuga da sogno per Denifl. Nibali stacca Froome e recupera 40″ (Video)

Pubblicato il autore: Jacopo Zagari Segui

TRIONFO DENIFL, NIBALI IN GRANDE SPOLVERO Stefan Denifl vince per distacco la diciassettesima tappa della Vuelta 2017, di 180.5 km da Villadiego a Los Machucos. Monumento Vaca Pasiega con arrivo in salita. Il corridore austriaco della Aqua Blue Sport ottiene a sorpresa il successo più importante della propria carriera portando a termine una meravigliosa fuga grazie ad una scalata finale impressionante, quasi ai livelli dei migliori in classifica. Secondo al traguardo un meraviglioso Alberto Contador (Trek Segafredo), autore dell’ennesima prestazione di grande cuore di questa Vuelta. Per lo spagnolo la vittoria di tappa sarebbe stata più che meritata, ma è incappato nella giornata di grazia di Denifl, abile ad amministrare e difendere il proprio vantaggio. In ottica classifica generale Vincenzo Nibali (Bahrein Merida) recupera 40″ su Chris Froome (Sky), che ha speso forse troppe energie nella cronometro vinta ieri. Si riaprono quindi i giochi per la vittoria finale di questa entusiasmante Vuelta 2017.

SEI ALL’ATTACCO Julian Alaphilippe (Quick-Step Floors), Alessandro De Marchi (BMC), Christopher Juul Jensen (Orica-Scott), Dani Moreno (Movistar), Davide Villella (Cannondale-Drapac) e Stefan Denifl hanno provato l’attacco da lontano. I sei sono arrivati ad ottenere più di 9′ sul gruppo maglia rossa. Villella ha vinto il GPM di Portillo De Lunada, conquistando 5 punti per la classifica scalatori di cui è leader. Sfortunatamente l’italiano ha perso le ruote dei compagni di fuga nella seguente discesa, caratterizzata da bassa visibilità e asfalto molto viscido per via delle difficili condizioni climatiche, e ha quindi perso l’occasione di conquistare altri punti prima dell’arrivo. Il gruppo maglia rossa ha ricucito il distacco dai fuggitivi fino ad 1′ alla base dell’ultima salita.

CONTADOR SUI PEDALI, FROOME SI DIFENDE Ad infiammare la corsa nel gruppo dei migliori è sempre Alberto Contador, che sferra un attacco deciso a 5km dal traguardo. Lo spagnolo riesce subito a fare la differenza e in breve tempo guadagna ben 1′ sul gruppo di Froome. Lo spagnolo si alza sui pedali e lancia la rimonta su Denifl, un’azione come quelle dei giorni migliori che lo hanno reso uno dei grandi del ciclismo. Anche Nibali stacca il keniano bianco, apparso sin dall’inizio dell’ultima salita molto affaticato, riuscendo a creare un margine di 30″. Lo Squalo dello Stretto ha gestito le energie al meglio in un finale molto duro e ha riaperto la corsa grazie alla sua tenacia e alla voglia di non lasciare nulla di intentato. Froome per la prima volta è apparso umano, con lo sguardo basso e provando a spingere la bicicletta con tutte le forze senza successo. Per sua fortuna tutta la Sky lo sostiene e letteralmente lo traina all’arrivo. Conferma le ottime impressioni dei giorni scorsi Miguel Angel Lopez (Astana) arrivato terzo. La Vuelta è piena di protagonisti e promette, se possibile, ancora più spettacolo nei prossimi giorni.

  •   
  •  
  •  
  •