Omloop Het Nieuwsblad 2018, guida completa: percorso nel dettaglio, start list e favoriti, dove vederla

Pubblicato il autore: Luca Santoro Segui


Si apre la stagione delle classiche del nord con la Omloop Het Nieuwsblad 2018, corsa di un giorno sul pavé e dei muri nata nel 1945, organizzata dal circuito Flanders Classics e che dal 2009 prende il nome dall’omonimo quotidiano belga, soppiantando il giornale che dava in precedenza il titolo alla gara, l’Het Volk.
Si tratta di una classica che si svolge  nelle Fiandre Orientali, seguita il giorno dopo dalla Kuurne-Bruxelles-Kuurne, altra corsa sul pavé di un giorno ma che a differenza della Het Nieuwsblad non è di categoria World Tour.
Dal 2006 la Omloop (che in olandese significa “circuito”) si è sdoppiata in due eventi:  alla gara maschile elite si è aggiunta anche la corrispettiva femminile, che si svolge nello stesso giorno. Vediamo di seguito i dettagli relativi alla prova riservata agli uomini con il dettaglio del percorso, i possibili favoriti e la programmazione tv della Classica che negli ultimi due anni ha incoronato vincitore il corridore di casa Greg Van Avermaet.

Omloop Het Nieuwsblad 2018: il percorso nel dettaglio

La 73esima edizione della Omloop Het Nieuwsblad presenterà come insidia ulteriore i due muri posti proprio in prossimità del finale, ovvero quello di Geraardsbergen e la salita sul Bosberg, mentre la partenza sarà, come da tradizione, nella città di Gand, nelle Fiandre Orientali, che storicamente ha ospitato anche il traguardo (da qui la dicitura di circuito) ad eccezione degli anni tra il 1996 e il 2007.
Saranno quindi 196,2 i km da percorrere quest’anno nel territorio belga e che si concluderanno nella cittadina di Ninove, sempre nelle Fiandre Orientali, e per la precisione nella frazione di Meerbeke. Gli ultimi sessanta chilometri, in particolare, sono identici al Fiandre come ha fatto notare Wim van Herreweghe dell’organizzatore Flanders Classics.

Si comincia quindi mezz’ora dopo le 11 (ora locale) dall’Emile Clauslaan a Gand, per procedere nei primi 60 km senza grosse difficoltà, pur essendo non un percorso piatto ma nervoso, intervallato da dei mangia e bevi ed in falsopiano. La situazione però inizierà a farsi più complessa non appena i corridori cominceranno a trovare le prime delle tredici asperità della Omloop Het Nieuwsblad 2018, senza dimenticare le otto sezioni in pavé.
Si parte subito dal km 64 con l’inedita combo del pavè della Haaghoek e l’asperità del Leberg subito dopo: quest’ultima è la prima cima ufficiale della giornata, lunga 950 metri con una pendenza media del 4.2% ma punte del 13.8% e che ritornerà una seconda volta nel percorso della Omloop Het Nieuwsblad 2018 sessanta chilometri – circa – dopo. Nel mezzo un tratto cui si presenteranno i settori in pavé della Huisepontweg e la Holleweg, superati 90 km, e le due cime del Den Ast e del Kattenberg. Arriviamo così oltre il km 120 dove inizia il secondo giro sulla Haaghoek e il Leberg, ascesa mattatrice della Omloop Het Nieuwsblad 2018 visto che i corridori la ritroveranno più avanti nel percorso per una terza ed ultima volta.
All’altezza all’incirca del km 130, prima di risalire sul Leberg, bisognerà affrontare una successione di due cime che comprende il Kokkerelle ed il Wolvenberg, attraversare il pavé della Ruiterstraat e del Jagerij e raggiungere così la salita del Molenberg quando mancheranno 52 km alla fine.
Sarà quindi il momento della cima Berendries, 940 metri al 7%, a cui seguirà il Valkenberg (540 metri, pendenza dell’8.1%) e quindi il Tenbosse, 450 metri al 6.9%, ovvero alcune delle salite che caratterizzano questo trailer del Giro della Fiandre che è la Omloop Het Nieuwsblad.
Siamo ormai in prossimità del gran finale della gara, con la già citata combinazione del muro di Geraardsbergen e il Bosberg. Il primo si presenterà quando mancheranno poco più di 15 km alla fine e si caratterizza per una pendenza media del 9,3%, ma con punte che possono arrivare vicine al 20% nei 475 metri da percorrere in questo ripido strappo. Non c’è tempo per rifiatare perché subito dopo arriva il Bosberg, salita di 980 metri al 5.8% di cui quasi la metà in pavé.  In seguito si scollina verso il traguardo nella frazione di Meerbeke, vicino alla chiesa di Halsesteenweg: un luogo dove il Fiandre si è concluso sino al 2011.

Leggi anche:  Daniele Nardello: "Prenderei subito Aru"

I favoriti della Omloop Het Nieuwsblad 2018

Saranno 17 i team World Tour al via della Omloop Het Nieuwsblad 2018 (tutti fuorché la Movistar), a cui si aggiungono otto squadre Professional Continental (quattro dal Belgio, tre dalla Francia e una dall’Olanda). E’ confermata la presenza del vincitore uscente Greg Van Avermaet (BMC), in cerca della tripletta dopo le vittorie nel 2016 e nel 2017: diventerebbe il primo corridore a vincere la Het Nieuwsblad per tre anni consecutivi, impresa mai riuscita a nessuno sino ad ora (Ernest Sterckx, Joseph Bruyère  e Peter Van Petegem, gli unici riusciti ad ottenere l’hat trick, si sono fermati tutti e tre ai due anni consecutivi, con la terza vittoria arrivata ad anni di distanza).
Van Avermaet, mattatore della campagna primaverile della stagione passata e che correrà la Kuurne-Brussels-Kuurne di domani, ha dalla sua anche il fatto di essere belga: infatti la Omloop Het Nieuwsblad in più di settant’anni di storia ha quasi sempre sorriso ai corridori di casa, con poche eccezioni nelle quali rientrano quattro trionfi italiani (l’indimenticato Franco Ballerini nel 1995, Michele Bartoli nel 2001, Filippo Pozzato nel 2007 ed infine Luca Paolini nel 2013). L’ultimo corridore non belga a vincere la classica è stato il britannico Ian Stannard, che firmò la doppietta nel 2014 e nel 2015. Tornando a Van Avermaet, gli altri avversari dovranno perciò stare attenti al campione olimpico di Rio 2016, visto anche lo stato di forma mostrato al Tour dell’Oman pochi giorni fa. Ma di certo non dovranno guardarsi da Peter Sagan che invece darà forfait e non farà giustizia dei due secondi posti ottenuti nelle altrettante edizioni del 2016 e 2017 a vantaggio proprio del primo classificato Van Avermaet.
Considerando che il finale della Omloop 2018 è praticamente una rievocazione del Giro delle Fiandre, quest’anno più che mai sono favoriti i corridori da classiche, con maggiore resistenza sugli strappi e capaci dello spunto veloce per rifinire la gara; di conseguenza, oltre al capitano della BMC i favori del pronostico sorridono a Philippe Gilbert. Il vallone della Quick Step Floors, che non nasconde l’ambizione di completare in carriera lo slam delle classiche monumento, è il fresco vincitore dell’ultima edizione del Fiandre, con un’azione da lontano e una fuga in solitaria verso il traguardo inconsueta nel ciclismo ipertattico contemporaneo. Ovviamente conosce bene anche la Omloop, avendola già vinta due volte.
In pole per un risultato importante anche Tim Wellens, di ritorno dalla vittoriosa campagna alla Ruta del Sol e prima ancora al Challenge Mallorca 2018. Il belga della Lotto Soudal ha iniziato bene l’anno con la vittoria al Trofeo Serra de Tramuntana per proseguire al meglio conquistando la generale della breve corsa a tappe in Andalusia (e non facendosi mancare una polemica con Froome, improvvisandosi sondaggista e raccogliendo i pareri negativi degli altri corridori in merito alla mancata squalifica del portacolori del Team Sky).
Proseguiamo la nostra carrellata di corridori belgi favoriti con Tiesj Benoot, altro corridore della Lotto Soudal; Jasper Stuyven (Trek Segafredo) che sarà impegnato anche alla Kuurne del giorno dopo; Oliver Naesen (AG2R), campione nazionale che ha recentemente affermato di sentirsi “ambizioso” dopo aver centrato l’anno scorso la top ten in entrambe le gare del weekend del pavé belga; Sep Vanmarcke (EF Education First-Drapac), deciso a riscattare un 2017 dove quasi tutto è andato storto; Jürgen Roelandts (BMC) che però, dopo un buon avvio di stagione alla Volta a la Comunitat Valenciana e i discreti risultati alla Volta ao Algarve, sarà principalmente a disposizione del capitano Van Avermaet.

Leggi anche:  Giro d'Italia 2021, la Sicilia conferma le sue tappe

Uscendo dai confini belgi tra gli altri potenziali favoriti citiamo Edvald Boasson Hagen (Dimension Data), abitudinario delle classiche fiamminghe e già terzo alla Omloop nel 2014;  Michael Matthews (Sunweb) che comincerà la stagione 2018 proprio oggi; Sebastian Langeveld (EF Education First-Drapac), già vincitore della Het Nieuwsblad nel 2011; Dylan van Baarle (Team Sky) ed infine il già vincitore della Parigi Roubaix 2014 Niki Terpstra (Quick Step Floors).
Citiamo in conclusione la presenza nella start list di Matteo Trentin, al debutto stagionale in una prova World Tour con la maglia della Mitchelton Scott, dopo un inverno segnato da un infortunio alle costole patito a gennaio.

Questa la start list completa:

BMC Racing (USA)
1 VAN AVERMAET, Greg
2 DRUCKER, Jean-Pierre
3 KÜNG, Stefan
4 ROELANDTS, Jurgen
5 SCHÄR, Michael
6 VAN HOOYDONCK, Nathan
7 VENTOSO ALBERDI, Francisco José

Ag2r La Mondiale (Fra)
11 BAGDONAS, Gediminas
12 DENZ, Nico
13 DILLIER, Silvan
14 DUVAL, Julien
15 GOUGEARD, Alexis
16 NAESEN, Oliver
17 VANDENBERGH, Stijn

Astana (Kaz)
21 DE VREESE, Laurens
22 GATTO, Oscar
23 GRUZDEV, Dmitriy
24 KORSAETH, Truls
25 LUTSENKO, Alexey
26 NIELSEN, Magnus Cort
27 VALGREN ANDERSEN, Michael

Bahrain-Merida (Brn)
31 BOLE, Grega
32 BOZIC, Borut
33 COLBRELLI, Sonny
34 GARCIA CORTINA, Ivan
35 KOREN, Kristjan
36 PER, David
37 PIBERNIK, Luka

Bora-Hansgrohe (Ger)
41 BURGHARDT, Marcus
42 OSS, Daniel
43 PFINGSTEN, Christoph
44 POSTLBERGER, Lukas
45 SARAMOTINS, Aleksejs
46 SCHILLINGER, Andreas
47 SCHWARZMANN, Michael

EF Education First-Drapac (USA)
51 BRESCHEL, Matti
52 DOCKER, Mitchell
53 LANGEVELD, Sebastian
54 MODOLO, Sacha
55 SCULLY, Thomas
56 OWEN, Logan
57 VANMARCKE, Sep

Groupama-FDJ (Fra)
61 DEMARE, Arnaud
62 DUCHESNE, Antoine
63 DELAGE, Mickael
64 HOELGAARD, Daniel
65 KONOVALOVAS, Ignatas
66 LE GAC, Olivier
67 SINKELDAM, Ramon

Lotto-Soudal (Bel)
71 BAK, Lars Ytting
72 BENOOT, Tiesj
73 DE BUYST, Jasper
74 KEUKELEIRE, Jens
75 NAESEN, Lawrence
76 WALLAYS, Jelle
77 WELLENS, Tim

Leggi anche:  Giro d'Italia 2021, la Sicilia conferma le sue tappe

Mitchelton-Scott (Aus)
81 DURBRIDGE, Luke
82 EDMONDSON, Alexander
83 HAMILTON, Lucas
84 HAYMAN, Mathew
85 HEPBURN, Michael
86 JUUL JENSEN, Christopher
87 TRENTIN, Matteo

Quick-Step Floors (Bel)
91 DEVENYNS, Dries
92 GAVIRIA, Fernando
93 GILBERT, Philippe
94 KEISSE, Iljo
95 LAMPAERT, Yves
96 STYBAR, Zdenek
97 TERPSTRA, Niki

Dimension Data (RSA)
101 BOASSON HAGEN, Edvald
102 DOUGALL, Nicolas
103 EISEL, Bernhard
104 GIBBONS, Ryan
105 THOMSON, Jay Robert
106 THWAITES, Scott
107 VERMOTE, Julien

Katusha-Alpecin (Sui)
111 BIERMANS, Jenthe
112 HOLLENSTEIN, Reto
113 KUZNETSOV, Viacheslav
114 MATHIS, Marco
115 PLANCKAERT, Baptiste
116 POLITT, Nils
117 SCHMIDT, Mads Würtz

LottoNL-Jumbo (Ned)
121 BOUWMAN, Koen
122 JANSEN, Amund Grondahl
123 LEEZER, Thomas
124 LINDEMAN, Bert-Jan
125 ROOSEN, Timo
126 TANKINK, Bram
127 WYNANTS, Maarten

Team Sky (GBR)
131 DIBBEN, Jonathan
132 DOULL, Owain
133 GOLAS, Michal
134 KNEES, Christian
135 LAWLESS, Christopher
136 VAN BAARLE, Dylan
137 WISNIOWSKI, Lukasz

Team Sunweb (Ger)
141 ANDERSEN, Søren Kragh
142 CURVERS, Roy
143 HINDLEY, Jai
144 MATTHEWS, Michael
145 STAMSNIJDER, Tom
146 THEUNS, Edward
147 TUSVELD, Martijn

Trek-Segafredo (USA)
151 FELLINE, Fabio
152 MULLEN, Ryan
153 NIZZOLO, Giacomo
154 PEDERSEN, Mads
155 RAST, Gregory
156 STUYVEN, Jasper
157 VAN POPPEL, Boy

UAE Team Emirates (UAE)
161 BONO, Matteo
162 CONSONNI, Simone
163 GANNA, Filippo
164 MARCATO, Marco
165 RIABUSHENKO, Aleksandr
166 SWIFT, Ben
167 TROIA, Oliviero

Cofidis, Solutions Credits (FRA)
171 LAPORTE, Christophe
172 CLAEYS, Dimitri
173 LEMOINE, Cyril
174 TURGIS, Anthony
175 VAN LERBERGHE, Bert
176 VAN STAEYEN, Michael
177 VANBILSEN, Kenneth

Roompot-Nederlandse Loterij (NED)
181 ARIESEN, Tim
182 GERTS, Floris
183 LIGTHART, Pim
184 VAN GINNEKEN, Sjoerd
185 VAN GOETHEM, Brian
186 VERMELTFOORT, Coen
187 WEENING, Pieter

Sport Vlaanderen-Baloise (BEL)
191 CAPIOT, Amaury
192 DECLERCQ, Benjamin
193 DE GENDT, Aimé
194 SPRENGERS, Thomas
195 PLANCKAERT, Edward
196 VAN GESTEL, Dries
197 VAN HECKE, Preben

Fortuneo-Samsic (FRA)
201 CARBEL SVENDGAARD, Michael
202 DANIEL, Maxime
203 GERARD, Arnaud
204 JARRIER, Benoit
205 PERICHON, Pierre-Luc
206 VACHON, Florian
207 WELTEN, Bram

Verandas Willems-Crelan (BEL)
211 DE BIE, Sean
212 DE BONDT, Dries
213 DEVOLDER, Stijn
214 DUIJN, Huub
215 STEELS, Stijn
216 VAN AERT, Wout
217 LEYSEN, Senne

Vital Concept Cycling Club (FRA)
221 BOECKMANS, Kris
222 COQUARD, Bryan
223 DE BACKER, Bert
224 LEBON, Johan
225 MÜLLER, Patrick
226 MORICE, Julien
227 VANGENECHTEN, Jonas

Wanty-Groupe Gobert (BEL)
231 BACKAERT, Frederik
232 DEVRIENDT, Tom
233 KREDER, Wesley
234 OFFREDO, Yoann
235 SMITH, Dion
236 VAN KEIRSBULCK, Guillaume
237 VANSPEYBROUCK, Pieter

WB Aqua Protect Veranclassic (BEL)
241 DE WINTER, Ludwig
242 ISTA, Kevyn
243 JULES, Justin
244 KIRSCH, Alex
245 SPENGLER, Lukas
246 STASSEN, Julien
247 VANTOMME, Maxime

Omloop Het Nieuwsblad 2018: dove vederla in tv e sul web

Purtroppo anche quest’anno la Omloop Het Nieuwsblad 2018 non sarà trasmessa in chiaro: chi vorrà seguire questa classica dovrà sintonizzarsi su Eurosport 2 a partire dalle ore 15.30 per la diretta; streaming su Eurosport Player.

  •   
  •  
  •  
  •