Giro d’Italia percorso Tappa 11: arrivo nell’Autodromo Ferrari!

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

Giro d'Italia

Mercoledì 20 maggio, media montagna.
Finale insolito per l’undicesima tappa (147 km) che parte da Forlì e termina a Imola sul circuito Enzo e Dino Ferrari. La tappa è di media montagna e, in un continuo saliscendi, si affronteranno 3 GPM. Appena partiti i ciclisti si troveranno davanti cinque salite ravvicinate: il Passo del Trebbio (6.3 km al 6.3%), Monte Casale, La Valletta, il Monte Albano e il Valico del Prugno (5.6 km al 6.3%). Passati questi ostacoli, i corridori arriveranno sul traguardo di Imola per percorrere un 3 volte un circuito di 15,4 km in cui è inserito l’ultimo GPM di giornata, Tre Monti (4 km che si inaspriscono nel finale con punte all’8%). Dopo l’ultimo scollinamento ci saranno 10 km di discesa che ricondurranno il plotone all’autodromo dove, presumibilmente, un gruppetto si giocherà la tappa in volata. Molto difficile che i velocisti puri riescano a resistere in testa su questo percorso molto mosso.

Giro d'Italia

Previsioni meteo Tappa 11 Giro d’Italia 2015 e cenni storici

Il via sarà dato alle ore 13.00. Il cielo previsto alla partenza sarà parzialmente coperto con temperatura di 28°C, vento debole e probabilità pioggia pari allo 0%.
Il cielo previsto all’arrivo sarà parzialmente coperto con temperatura di 26°C, vento debole e probabilità pioggia pari allo 0%.
Imola rievoca alla mente il Mondiale del 1968 e la stratosferica vittoria di Vittorio Adorni che, con un attacco a 90 chilometri dall’arrivo, giunse al traguardo con 9 minuti e 50 secondi di vantaggio sul primo inseguitore, Herman Van Springel, per quello che è il più grande distacco tra vincitore e secondo nella storia della prova iridata su strada per professionisti/elite.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: