Giro d’Italia percorso Tappa 17: torna la pianura

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

Giro d'Italia

Mercoledì 27 maggio, pianeggiante.
La 17a tappa del Giro d’Italia 2015, Tirano-Lugano di 134 km, arriva come manna dal cielo per i ciclisti. Dopo il tappone di ieri, i lunghi tratti pianeggianti di questa frazione ridaranno un po’ di respiro ai corridori. La partenza è ancora in salita con il GPM di Teglio (7,4 km al 6.5%), terreno ideale per gli attaccati per provare la fuga da lontano. Gli ultimi 100 chilometri sono completamente pianeggianti fatta eccezione per lo strappetto di Croce di Menaggio ai -26. Le squadre dei velocisti si batteranno per permettere alle proprie frecce di disputare la volata, ma non devono commettere l’errore di far prendere troppo spazio alla fuga di giornata.

Previsioni meteo Tappa 17 Giro d’Italia 2015 e cenni storici
Il via sarà dato alle ore 13.55. Il cielo previsto alla partenza sarà sereno con temperatura di 19°C, vento moderato e probabilità pioggia pari allo 0%. Il cielo previsto all’arrivo sarà sereno con temperatura di 22°C, vento debole e probabilità pioggia pari allo 0%.
Lugano è località storica del grande ciclismo. Si ricordano le due edizioni Mondiali con la favolosa vittoria di Fausto Coppi nel 1953 (VIDEO) dopo una fuga solitaria e staccando gli avversari di oltre 6 minuti. Nel 1996 fu Johan Museeuw a trionfare su questo traguardo iridato. Per quanto riguarda il Giro, Lugano è stata due volte arrivo di tappa e nel 1998 fu teatro di cronometro con la vittoria di Serhij Hončar, ma quel Giro lo vinse Marco Pantani.

Giro d'Italia

  •   
  •  
  •  
  •