Giro 2017 Nibali e Aru presenti: chi altro?

Pubblicato il autore: Lorenzo Siggillino

Giro 2017 Nibali Aru

Giro 2017 Nibali trova Aru come avversario principale

Vincenzo Nibali è appena approdato alla sua nuova squadra, la Bahrain-Merida. Il siciliano si dichiara fiducioso per la prossima stagione e ammette che la formazione è già pronta per fare bene, sia nelle corse di un giorno che nei grandi giri. La compagine dello Stato del Golfo spera che al Giro 2017 Nibali tiri fuori una grande prestazione, riuscendosi ad imporre per la seconda volta di seguito, dopo il successo nel 2016. Proprio nella giornata di ieri l’italiano ha confermato la sua partecipazione, sulla quale persistevano i dubbi. Sciolte le perplessità anche sull’altro campione azzurro, Fabio Aru ha anche lui annunciato che la Corsa Rosa sarà l’obiettivo principale della stagione.

Giro d’Italia 2017 sfida Nibali Aru, il siciliano: “Per noi ci saranno sensazioni simili”

Confermata al 100% adesso la sfida al Giro d’Italia 2017 tra Nibali e Aru. Il siciliano parlando del futuro duello contro il suo ex-compagno di squadra alla Astana ha dichiarato: “Siamo rivali sulla bici, amici nella vita. Ci alleniamo spesso insieme, anche in MTB. So che il Giro ci darà sensazioni simili. Per lui con la partenza in Sardegna, per me con le due tappe in Sicilia e l’arrivo della quinta, a Messina, dove sono nato“. Sull’esito del Tour de France 2016 Nibali commenta: “Il Tour è una corsa molto difficile. Ma sino alla penultima tappa e l’arrivo a Morzine ha mostrato che poteva giocarsela con i migliori. È stata un’esperienza importante che gli servirà molto per il futuro“. Anche Gilberto Simoni si era espresso sulla possibile presenza della coppia azzurra dicendo: “Favoriti del Giro 2017 Nibali e Aru su tutti“. La storica edizione numero cento della Corsa Rosa, il percorso che attraversa più regioni possibili, comprese quelle d’origine: questi i fattori che hanno fatto in modo che il Giro 2017 Nibali lo abbia messo in cima alla lista degli obiettivi stagionali. Ovviamente c’è anche un discorso di punteggi di squadra da ottenere e tutta una serie di standard da rispettare, un discorso che in casa Bahrain-Merida ha un discreto peso essendo al debutto. In casa Astana probabilmente è accaduto qualcosa di simile, aveva sicuramente voglia di correre il Giro d’Italia 2017 Aru, anche perchè la partenza è proprio dalla Sardegna, ma probabilmente l’infortunio di Miguel Angel Lopez ha convinto i tecnici kazaki.

Sfida Nibali Aru Giro 2017: chi saranno gli altri avversari?

Probabilmente uno degli avversari più pericolosi verrà dal Team Sky, con la concreta possibilità che ad accompagnare Sebastian Henao ci sia Mikel Landa o Diego Rosa. C’è tanta curiosità intorno alla programmazione di Valverde che sposterà gli equilibri della Movistar, il Giro 2017 Nibali e Aru probabilmente dovranno giocarselo con lo spagnolo, anche se si tratta solo di ipotesi. Nella formazione di Quintana è infatti possibile che venga selezionato per la Corsa Rosa il “gregario d’oro” Ruben Fernandez. Tutta da verificare la scelta della Orica, che comunque dovrebbe mandare uno dei fratelli Yates a cercare il podio, preservando Chaves per il Tour. Probabile che ci sia Adam a contendere il Giro d’Italia a Vincenzo Nibali e Fabio Aru. Per la vittoria finale della maglia rosa 2017 i due italiani dovranno anche guardarsi da Bauke Mollema, che probabilmente sarà al via dalla Sardegna per la Trek. Per la Cannondale dentro uno tra Hugh Carthy e il “Pitbull” Talansky. Al Giro 2017 Nibali potrebbe anche trovare Ben Hermans, con il ruolo di capitano BMC.

  •   
  •  
  •  
  •