Giro d’Italia Rai, si inserisce LA7 nella corsa ai diritti tv dell’evento?

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
Giro d'Italia Rai, la diretta passa ad altre emittenti?

Giro d’Italia Rai, la diretta passa ad altre emittenti?

 

Giro d’Italia Rai, matrimonio che potrebbe finire? E’ questo lo scenario che si apre all’orizzonte del Giro d’Italia di ciclismo del 2017.  La storica corsa rosa che nei decenni ha legato il proprio nome a quello della Rai potrebbe “emigrare” verso altre emittenti. Il rischio è concreto anche se ancora lo scenario futuro è molto frastagliato. Tutto dipenderà dalle decisioni che verranno prese dall’organizzazione del Giro d’Italia, la RCS Sport, presieduta da Urbano Cairo. Giro d’Italia Rai, addio? – Proprio la presenza di Cairo potrebbe rappresentare un’importante discriminante nella partita per i diritti tv della corsa rosa. Infatti Cairo, oltre ad essere presidente della RCS Sport e del Torino, è anche proprietario dell’emittente LA7 che potrebbe entrare in corsa proprio per accaparrarsi i diritti del Giro d’ Italia. LA7 ma non solo. Infatti secondo quanto riportato da DataSport Cairo avrebbe già ricevuto un’offerta interessante da Discovery Italia, che tra i suoi canali ha anche Eurosport(oltre ai vari DMax, Nove, RealTime e molti altri).  Il patron di RCS, però, pare non abbia intenzione di accettare l’offerta perché sta vagliando l’ipotesi di tenere i diritti tv del 100° Giro proprio per  la sua  La7.  Sul tavolo ci sono i potenziali ricavi derivanti dalla potenziale audience oltre a quelli della vendita dei diritti all’estero. In questo scenario la Rai non sembra voler alzare bandiera bianca così facilmente e se la LA7  vuole i diritti del Giro d’Italia dovrà fare un’offerta molto competitiva.
Sull’argomento nel recente passato Cairo si è espresso in questa maniera

” Non sono uomo di costi, quello che mi eccita di più è fare qualcosa di bello nelle testate, investire. Se fai qualcosa di bello e lo comunichi la gente ti compra. L’obiettivo è dare al Giro d’Italia la maggiore visibilità, tutto è possibile”

 

  •   
  •  
  •  
  •