Tour de France percorso Tappa 10: 15 km di salita per un arrivo HC

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

tappa 10 tour de france 2015 altimetria

Martedì 14 luglio, alta montagna, arrivo sui Pirenei.
La decima tappa del Tour de France 2015, da Tabres a La Pierre Saint Martin (167 km), segna, finalmente, l’inizio delle montagne.

tappa 10 tour de france 2015 arrivoDopo una settimana di confusione agonistica e tattica arricchita da cadute e molto nervosismo, i pretendenti al titolo si sfideranno a viso aperto testando finalmente il loro stato di forma su una lunga salita che presenta anche tratti superiori al 10%. Prima di giungere a questa ascesa finale, si dovranno oltrepassare 3 Côte di cat 4: Km 66.0 – Côte de Bougarber (1.4 km 6.2%), Km 90.0 – Côte de Vielleségure (1.7 km 5.9%), Km 134.0 – Côte de Montory (1.8 km 6.3%), troppo poco per fare la differenza.
Gli ultimi 15,3 km, a una pendenza media del 7,4%, porteranno i ciclisti a scalare una delle salite HC (Hors Catégorie) più dure di questo Tour fino a giungere al traguardo di La Pierre Saint Martin a quota 1.610 m. La partenza verrà data alle ore 12.35.

tappa 10 tour de france 2015 planimetria

Meteo Tour de France Tappa 10

Una bellissima giornata, anche se con cielo velato, apre la seconda settimana. La bassa umidità (50%) non inasprirà le temperature che dai 18°C della partenza saliranno fino ai 32°C lungo il percorso, per poi calare all’arrivo.

Favoriti Tour de France Tappa 10

Nella giornata di festa nazionale per commemorare la presa della Bastiglia, saranno sicuramente i corridori francesi i più motivati a far loro questo primo traguardo di alta montagna. Nella storia del Tour, ben 27 francesi hanno vinto la tappa in questa giornata. Pinot sicuramente vorrà riscattarsi dopo una prima settimana funesta che ha messo fine ai suoi sogni di gloria. Determinante sarà constatare come ogni ciclista uscirà dal giorno di pausa, chi rigenerato e chi ingolfato. Sicuramente la tappa si deciderà sul salitone finale, con speranze quasi nulle per gli attaccanti di giornata. Tra i favoriti ci sono tutti i big, da Froome che vuole consolidare la classifica a Van Garderen arretrato solo di pochi secondi, da Contador e Quintana rimasti nascosti nella prima settimana a Nibali che vuole il pronto riscatto per l’inaspettato ritardo nella generale, senza dimenticare Rodriguez, visto in gran forma sulle prime ascese del Tour.

  •   
  •  
  •  
  •