Tour de France percorso Tappa 2: vento decisivo in volata

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

tappa 2 tour de france 2015 altimetria

Domenica 5 luglio, pianeggiante.
La seconda tappa del Tour de France 2015, da Utrecht a Zeeland (166 km), si adatta appieno alle caratteristiche dei velocisti.

tappa 2 tour de france 2015 arrivoIl percorso, piatto e veloce (con sprint intermedio a Rotterdam al km 80,5), verrà influenzato solamente dal forte vento laterale e frontale. L’arrivo è sull’isola artificiale di Neeltje Jans, in pieno mare, un paio di chilometri quadrati di terra bonificata nel delta del fiume Schelda. Lo start verrà dato alle ore 13.15.
Dopo la crono di ieri, i velocisti vorranno provare a conquistare la maglia gialla e cercheranno di tenere i propri uomini in testa al gruppo a fare l’andatura e a cercare protezione dal vento. Spettacolare, in queste occasioni, sarà la disposizione delle squadre che si allungheranno come gradini di una scala per tutta la larghezza della strada per cercare di contrastare al meglio la situazione ventosa.

tappa 2 tour de france 2015 planimetria

Meteo Tour de France Tappa 2

Il cielo parzialmente nuvoloso con temperature in leggera diminuzione (25° C) alla partenza verrà sostituito da qualche grado in più e probabili precipitazioni sparse durante il percorso. Il vento forte e la pioggia di lieve intensità nel finale renderanno particolarmente rischiosi gli ultimi chilometri. L’immagine radar elaborata da WeatherOnline mostra chiaramente come le nuvole cariche di pioggia siano lontane dalla gara, ma anche come i corridori vadano incontro a leggere perturbazioni e come la direzione del vento laterale possa disturbare l’arrivo.

tappa 2 tour de france 2015 meteo

(In rosso il tracciato della tappa 2) Copyright 2015 © WeatherOnline

 

Favoriti Tour de France Tappa 2

Se il vento dovesse soffiare forte, come previsto, il gruppo potrebbe rischiare di spezzarsi con conseguenti inaspettati distacchi. Saranno le squadre più forti ed esperte a cercare di evitare che ciò avvenga.
Quando soffia il vento forte al Tour de France viene in mente un solo nome: Mark Cavendish. A St Amand Montrond, nel 2013, vinse Mark Cavendish e a La Grande Motte, nel 2009, vinse ancora Mark Cavendish. Prevarrà ancora lui oggi? A rendergli la vita difficile sarà soprattutto Alexander Kristoff con André Greipel e Nacer Bouhanni pronti ad approfittarne.

  •   
  •  
  •  
  •