Tour de France quinta tappa: Van Avermaet pigliatutto, Nibali staccato

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

tour de france quinta tappa
Tour de France quinta tappa: è Greg Van Avermaet il sultano del Massiccio Centrale. Il portacolori belga della BMC, noto più che altro per lo spunto veloce e il odo di correre garibaldino soprattutto nelle tappe di pianura, compie un’autentica impresa nella prima frazione vera della Grande Boucle 2016 (Limoges-Le Lioran, 216 km), giungendo in gaudente solitudine sull’arrivo: per lui c’è pure la maglia gialla, giusto premio per una giornata che rimanda al ciclismo di tempi ormai remoti. La prima tappa di (media) montagna emette anche i primi verdetti: Vincenzo Nibali è qui per preparare l’Olimpiade, e dice addio già oggi ad ogni velleità di classifica staccandosi sull’asperità più impegnativa: aiuterà Fabio Aru, capitano designato della Astana. Non è al top neppure Alberto Contador, che paga un’altra manciata di secondi: i capitomboli dei giorni scorsi si fanno sentire sul corpo non più giovane del madrileno. Non brillantissimo in salita neppure l’idolo di casa Thibaut Pinot, ripresosi però nei saliscendi degli ultimi 10 km. Il giubilo però è tutto per Van Avermaet: fuggiasco per quasi tutto il percorso in compagnia del connazionale della Lotto Soudal Thomas De Gendt e con l’ucraino dell’Astana Andrij Grivko, il nuovo leader della corsa lascia proprio De Gendt a 17 km dal traguardo con un scatto secco e si invola verso la gloria. Un’azione davvero strabiliante, per uno specialista delle classiche che aveva già sfiorato la vittoria nella tappa di domenica scorsa vinta da Peter Sagan, lo slovacco campione del mondo che proprio oggi gli cede il simbolo del primato. ai andato così forte in salita il belga: il filotto di oggi è strameritato.

Sui big poco da dire: non poteva essere questa la giornata per scavare grosse differenze. Brillantissimi i Movistar del colombiano Nairo Quintana hanno tirato il gruppo come forsennati mandando già al gancio alcuni pretendenti alla vetta (come l’elvetico Mathias Frank della IAM, sempre in coda al plotone coi migliori). Bene Fabio Aru, il cui colpo di pedale lascia ben sperare. Senza squilli di tromba invece Chris Froome e Richie Porte.

TOUR DE FRANCE QUINTA TAPPA ORDINE D’ARRIVO

1. Van Avermaet
2. De Gendt a 2’34”
3. Majka a 5’04”
4. Rodrigez
5. Daniel Martin a 5’07”
6. Huzarski
7. Alaphilipe
8. A. Yates
9. Froome
10. Van Garderen

CLASSIFICA GENERALE DOPO LA QUINTA TAPPA

1. Van Avermaet
2. Alaphilippe a 5’11”
3. Valverde a 5’13”
  •   
  •  
  •  
  •