Serie A, la quota degli abbonati in Italia: bene Inter e Fiorentina, delude il Napoli per percentuale di abbonamenti

Pubblicato il autore: Davide Corradini Segui


Serie A, la quota degli abbonati in Italia: bene Inter e Fiorentina, delude il Napoli per percentuale di abbonati. Con il campionato di Serie A TIM che è ormai giunto a ridosso della ventiseiesima giornata, sono ritornate anche le rivalità tra le 20 squadre del campionato odierno, che si sfidano anche sugli spalti degli stadi italiani. Ma quali sono i club più seguiti dai propri tifosi nel nostro paese? Andiamo a scoprire quindi quale squadra è riuscita a raggiungere il titolo di più amata e seguita allo stadio dai propri sostenitori e quale club, invece, risulta il meno amato e seguito dai propri supporters, confrontando i numeri fatti registrare dagli abbonamenti acquistati per la stagione 2019/2020 e quelli delle stagioni precedenti.

Quest’anno il primo posto va, forse a sorpresa e forse anche grazie alla dirigenza interista che ha comprato alcuni giocatori eccellenti, all’Inter con un totale di 41.000 abbonamenti venduti, seguita dai cugini rossoneri del Milan con 32.000. Sorpresa al terzo posto per la Fiorentina 2.0 targata Commisso, che ha superato di poche centinaia il record detenuto dalla dirigenza Della Valle e si posiziona sul podio grazie a 28.026 vendite. Infine, al quarto e quinto posto troviamo Juventus e Roma, che hanno fatto rispettivamente registrare 27.700 e 21.559 abbonamenti. Nella zona bassa della classifica troviamo tre squadre, di cui una neopromossa: al diciottesimo posto troviamo il Brescia, con 10.500 abbonamenti venduti, al penultimo posto c’è la Spal con un totale di 8.097 abbonamenti staccati e in ultima posizione troviamo il Sassuolo, che ha venduto 7.411 tessere.

Classifica abbonati Serie A: Inter e Milan e tifosi che non guardano al risultato

L’amore dei tifosi, quindi, pare essere incondizionato e non attento solamente ai risultati che i giocatori in campo riescono a raggiungere. L’Inter è certamente riuscita a centrare la qualificazione in Champions League e si è anche rinforzata con un notevole mercato estivo, ma è giusto anche sottolineare che è in cima alla classifica dei tifosi più fedeli da almeno 4 anni, cioè dalla stagione 2016/2017, anche se ora conta la bellezza di 13000 abbonati in più. Nella stagione 2018/2019, la squadra ora allenata da Conte, era riuscita a centrare un solo un misero 7° posto in classifica: ciò nonostante in questa stagione i tifosi hanno aumentato di 3000 le vendite degli abbonamenti a San Siro, dimostrando una fede cieca e pura nei confronti della maglia nerazzurra.

Non solo Inter, anche il Milan nonostante i 30.000 tagliandi della stagione 2018/2019, ha sempre raggiunto numeri superiori alle 2000 vendite nelle due stagioni seguenti ed in quella attuale occupa la seconda posizione nella classifica delle squadre più amate con la bellezza di 32000 abbonamenti venduti. Il terzo posto è sicuramente meritato per la squadra viola, che ha persino infranto ogni record precedente con la bellezza di 28.026 tagliandi staccati. Anche in questo caso i risultati scarni delle stagioni passate, in particolar modo l’ultima in cui è stata rischiata la retrocessione, non hanno influito sull’amore ulteriormente galvanizzati dall’arrivo del nuovo presidente Commisso e del campione franco-marocchino Franck Ribery.

SquadraAbbonamenti venduti nella stagione 2018/2019Abbonamenti venduti nella stagione 2019/2020Differenza
Atalanta15.446
16.620+1.174
Bologna13.708
15.375+1.667
Brescia4.195
10.500+6.305
Cagliari10.300
10.700+400
Fiorentina21.219
28.026+6.807
Genoa17.490
18.200+710
Inter38.000
41.000+3.000
Juventus29.300
27.700-1.600
Lazio19.30019.700+400
Lecce6.777
18.662+11.885
Milan30.000
32.000+2.000
NapoliNon venduti per ristrutturazione stadio13.000
Parma12.709
13.102+393
Roma23.398
21.559-1.839
Sampdoria17.042
16.302-740
Sassuolo6.305
7.411+1.106
SPAL8.311
8.097-214
Torino10.985
12.143+1.158
Udinese12.926
13.800+874
Verona7.676
10.591+2.915

Serie A, la percentuale degli abbonati allo stadio: bene le neopromosse, male il Napoli

I numeri sopra citati si riferiscono agli abbonamenti venduti allo stadio nelle stagioni 2018/19 e 2019/20. Se invece teniamo conto delle proporzioni, considerando la capienza totale dello stadio, il quadro muta notevolmente. Con questo cambio di prospettiva si aggiudica la prima posizione l’Atalanta con il 78% della capacità totale occupata dagli abbonati. Anche per le restanti posizioni la situazione è totalmente diversa rispetto alla classifica precedente, con la seconda e terza posizione occupata da Cagliari Juventus con 66,9% e 66,73%. Al quarto e quinto posto ci sono poi a sorpresa Fiorentina Brescia, che hanno registrato rispettivamente 65% e 62,7%. Chi delude, invece, è il Napoli, debole dal punto di vista del tifo, con soli 13.000 abbonamenti, cioè il 23,64% della capacità del San Paolo, ultimo assoluto in termini percentuali nella classifica, sconfitto anche dal decisamente più modesto Verona.

Diamo infine uno sguardo alle neopromosse dalla Serie B. E’ abbastanza ovvio che l’entusiasmo dei tifosi sia aumentato notevolmente rispetto agli anni precedenti e questo ha portato benefici. La conquista del massimo campionato italiano regala infatti grandi emozioni, persino alle squadre che hanno già calcato certi palcoscenici negli anni passati. Non dobbiamo ovviamente spiegare niente ai tifosi di Brescia e Lecce, che hanno acquistato ben 10.500 e 18.662 abbonamenti, riempiendo con questi, rispettivamente, il 62,7% ed il 59,2% dei loro stadi. Lo stesso entusiasmo non pare che abbia colpito però anche i tifosi dell’Hellas Verona, che hanno venduto 10.591 abbonamenti riempendo con questi soltanto il 27,0% dell’intero Bentegodi, praticamente gli stessi numeri della scorsa stagione.

SquadraPercentuale di posti occupati dagli abbonati
Atalanta78,02%
Bologna40,17%
Brescia62,70%
Cagliari66,90%
Fiorentina64,95%
Genoa49,73%
Inter51,24%
Juventus66,73%
Lazio27,10%
Lecce59,18%
Milan40,00%
Napoli23,64%
Parma58,62%
Roma29,65%
Sampdoria44,54%
Sassuolo31,25%
SPAL50,18%
Torino43,10%
Udinese54,91%
Verona27,01%

  •   
  •  
  •  
  •