Risultato live tempo reale Roma Bayer Leverkusen 3-2, decide Pjanic su rigore dopo la rimonta dei tedeschi

Pubblicato il autore: Edoardo Evangelista

risultato live tempo reale roma bayer


Risultato live tempo reale Roma Bayer Leverkusen 3-2

La Roma controlla non senza qualche patema il ritorno dei tedeschi, ridotti in 10 per l’espulsione di Toprak nell’azione che ha portato al rigore decisivo di Pjanic, ma alla fine porta a casa tutto sommato meritatamente una vittoria essenziale nell’economia del girone di Champions League.
Primo tempo letteralmente dominato dai giallorossi, che con maggior lucidità e cinismo avrebbero potuto chiudere la pratica prima del riposo. Secondo tempo favorevole ai tedeschi, rigenerati dall’ingresso di Bellarabi ma incapaci di arginare le giocate della Roma, che con le sue accelerazioni ha sempre messo in seria difficoltà la difesa, apparsa se possibile più fragile di quella di casa.


Cronaca della partita:

Finisce la partita. Vittoria per 3-2 della Roma contro il Bayer in Champions League con reti di Salah, Dzeko e Pjanic. Inutile la rimonta del Bayer Leverkusen in apertura di secondo tempo con Mehmedi ed Hernandez.

88′: Ultimo cambio per Schmidt. Fuori l’autore dell’1-2 Mehmedi, dentro Brandt.
80′: Rete della Roma con Pjanic! Il bosniaco trasforma un calcio di rigore fischiato da Karasev per atterramento di Salah, che avrebbe potuto spingere in porta dopo un miracoloso intervento di Leno su De Rossi. Espulso Toprak.
75′: Terzo cambio nelle fila della Roma. Non baciato dalla fortuna neanche Maicon, che gioca la bellezza di 16′ ma è costretto a lasciare il campo a Torosidis. Probabilmente il brasiliano ha avvertito un dolore dopo una splendida chiusura che lo aveva portato a tagliare tutto il campo in orizzontale.
74′: Cambio nel Bayer. Sfortunatissimo Bellarabi che esce dopo appena 26′, entra un altro nazionale tedesco, Kramer.
72′: Tedeschi pericolosi con Calhanoglu che pesca il taglio di Bellarabi alle spalle di Rudiger e Manolas, sul pallone dell’esterno Szczesny esce e impedisce ad Hernandez di calciare.
69′: Segnali di ripresa da parte della Roma. Salah approfitta di un rimpallo e parte sulla destra, scarico per De Rossi il cui tiro viene ribattuto, la deviazione fa giungere il pallone nei pressi di Nainggolan che calcia tutto sbilanciato all’indietro spedendo altissimo.
68′: Secondo cambio nella Roma, esce Gervinho entra Iturbe. Garcia cerca di restituire vitalità ai suoi con la freschezza dell’ex giocatore di Porto e Verona.
65′: Occasione per la Roma, originata da una grande giocata tutta fisico e tecnica di un ritrovato Nainggolan, da cui scaturisce la verticalizzazione che permette a Salah di fintare e calciare con il destro, palla a lato con Gervinho che manca la deviazione decisiva.
58′: Sczesny respinge un tiro violento di Mehmedi, che aveva approfittato di un’incertezza di Maicon e Manolas in disimpegno. Roma completamente in bambola ed in balia di un avversario mentalmente più cattivo.
58′: Clamorosa occasione ancora per i tedeschi, fallita da Bellarabi ed Hernandez. Il primo viene chiuso provvidenzialmente da Manolas dopo che si era involato in porta, mentre Chicharito sul rimpallo scivola e manca una conclusione da posizione centrale.
56′: Cambio nella Roma. Esce Lorenzi, visibilmente sofferente per via di un affaticamento muscolare.
51′: Incredibile pareggio del Bayer con Hernandez. Movimento a tagliare dentro al campo da parte di Bellarabi che trova Hernandez sull’uscita della difesa romanista, Florenzi sale in ritardo e l’attaccante messicano non perdona. Dopo un primo tempo abbastanza in sordina, i tedeschi approcciano decisamente meglio della Roma e ne sfruttano le incertezze in fase difensiva.
46′: Il Bayer Leverkusen accorcia le distanze con Mehmedi dopo appena 45 secondi nella ripresa. Subito cercato e trovato Bellarabi sull’out di destra, che trova il movimento in profondità di Kampl che in area di rigore è libero di appoggiare per Mehmedi, che calcia centrale e gela Szczesny. Difesa e portiere giallorossi sono apparsi piuttosto fermi sulle gambe nella circostanza. Dalla panchina Garcia e compagni cercano di incitare la squadra per scongiurare il pericolo piuttosto concreto di un calo di concentrazione. 

Iniziano i secondi 45′. Nessun cambio da parte di Garcia mentre Schmidt inserisce Bellarabi, centrocampista della nazionale tedesca.

Leggi anche:  Lazio-Bologna: espulsione giusta quella di Maximiano? Ora chi sarà il portiere titolare?

Fine primo tempo. L’arbitro russo Tarasev fischia la fine del primo tempo dopo due minuti di recupero.

45’+1′: Ancora devastante la Roma in contropiede, sempre con Salah. L’egiziano, però, ha perso lucidità e come nell’azione immediatamente precedente finisce per incartarsi al momento di servire Dzeko. 
42′:
Ennesimo contropiede della Roma ma stavolta Salah, lasciato sul posto Wendell, non riesce ad essere preciso nell’appoggio decisivo, con Dzeko e Gervinho soli ed un solo difensore ad interdire la linea di passaggio.
39′:
Il Bayer si affaccia nell’area della Roma con Hernandez, che al volo devia in porta un cross dalla trequarti di Donati. 
30′
: Clamorosa occasione fallita dalla Roma per chiudere definitivamente la partita. Manolas chiude Hernandez al limite dell’area, Nainggolan ribalta l’azione e trova Gervinho che si gira, lancia Salah ed attacca lo spazio portando via l’uomo, volata sulla destra dell’egiziano che dopo la frenata sceglie Dzeko sul secondo palo, ma il bosniaco stavolta non copre bene il pallone e calcia col corpo leggermente indietro, palla alta. Leno furioso con i suoi.
29′: Raddoppio della Roma con Dzeko! Nainggolan serve Dzeko che può puntare la porta e battere Leno con un elegante interno destro. Ancora incredibile il piazzamento della difesa tedesca, che marca altissimo ma sbaglia le spaziature e l’allineamento. 
21
: Pjanic calcia su punizione da 30 metri, facile l’intervento di Leno.
17′: Il Bayer, costretto a forzare per rimettere in piedi le sorti di una gara iniziata nel peggiore dei modi, rischia di sbilanciarsi ulteriormente aprendo il campo ai tagli e alle accelerazioni degli attaccanti esterni della Roma.
16′: Gervinho si presenta davanti a Leno raccogliendo il servizio in profondità di Nainggolan, ma viene fermato per posizione di fuorigioco.
14′: Al terzo tentativo Calhanogku indovina la traiettoria da calcio piazzato per liberare l’uomo sul secondo palo, ma Hernandez non trova la coordinazione e cicca goffamente col sinistro.
9′: Calhanoglu batte due punizioni dalla trequarti nel giro di 1′, ma senza impensierire la difesa giallorossa.
4′: Disimpegno difficoltoso del portiere Leno, avvio terribile per i tedeschi che sembrano particolarmente scossi dallo svantaggio.
3′: Sbilanciatissima la difesa del Bayer nella circostanza del gol: Dzeko si gira da grande attaccante nella zona del cerchio del centrocampo e premia l’affondo di Salah, che attacca con estrema rapidità lo spazio lasciato scoperto dalla sciagurata retroguardia ospite prima di freddare Leno in uscita.
2′: Vantaggio Roma con Salah! L’egiziano, lanciato a rete da Dzeko, si presenta a tu per tu con Leno e lo batte.

Leggi anche:  Probabili formazioni Juventus-Sassuolo: le scelte di Allegri e Dionisi


Tabellino:

Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi (56′ Maicon, 75′ Torosidis), Manolas, Rudiger, Digne; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Salah, Dzeko, Gervinho (68′ Iturbe)
All. Garcia
A disp.: De Sanctis, Castan, Vainqueur, Iago Falque

Bayer Leverkusen (4-3-1-2): Leno; Donati, Tah, Papadopoulos, Wendell; Mehmedi (88′ Brandt), Kampl, Toprak; Calhanoglu; Hernandez, Kiessling (45′ Bellarabi, 74′ Kramer)
All.: Schmidt
A disp.: Kresic, Boenisch, Ramalho, Yurchenko

Arbitro: Karasev (RUS). Assistenti: Averianov e Kalugin. IV uomo: Golubev. Assistenti di porta: Lapochkin e Ivanov.

Marcatori:2′ Salah, 29′ Dzeko, 46′ Mehmedi, 51′ Hernandez, 80′ Pjanic (rig.)

Ammoniti: Papadopoulos
Espulsi: Toprak

Seguite questo articolo per conoscere il risultato live tempo reale Roma Bayer Leverkusen. La Roma si prepara alla sfida contro il Bayer Leverkusen, valevole per il primo turno di ritorno della fase a gironi della UEFA Champions League. La Roma non può più sbagliare dopo la sconfitta per 3-2 in casa del Bate Borisov e l’incredibile 4-4 maturato all’andata con il Leverkusen. Una partita incredibile quella andata in scena alla BayArena, in cui la Roma ha prima rischiato di soccombere sotto i colpi del Chicharito Hernandez, poi l’ha rimessa in piedi con l’orgoglio e la grinta di capitan De Rossi. In mezzo, l’occasione clamorosamente sbagliata da Hernandez per il 3-1, che ha dato slancio al completamento della rimonta e al sorpasso firmato Pjanic (al quinto gol stagionale su punizione, esecuzione magistrale) e Iago Falque. La netta superiorità tecnica e caratteriale della Roma è stata però incrinata da quel finale incredibile, nel quale l’indecisione di Szczesny e la palese approssimazione con cui i suoi compagni hanno impostato la fase difensiva negli ultimi 10′ più recupero, hanno spianato la strada al Bayer Leverkusen, capace di sfiorare un’incredibile vittoria col solito Chicharito nei minuti di recupero.
Sul banco degli imputati, come sempre, era finito il tecnico Rudi Garcia, secondo la critica diretto responsabile di quel pericoloso, repentino abbassamento del baricentro che ha ridato linfa alle speranze dei tedeschi, che onestamente sembravano sopite dopo l’uno due Pjanic-Iago Falque. Appena quattro giorni dopo, la Roma ha reagito da grande squadra andando a vincere a Firenze una partita giocata con la massima attenzione, nella quale ha mostrato di aver appreso la lezione di Leverkusen e di essere perfettamente consapevole della posta in palio.

Leggi anche:  Calciomercato Palermo: in arrivo un forte esterno d’attacco per completare la rosa

Una posta in palio che stasera, così come al Franchi, è molto alta: immaginando una vittoria del Barcellona di Luis Enrique sui modesti bielorussi del Bate Borisov, un eventuale successo della Roma proietterebbe i giallorossi al secondo posto nel girone, con la concreta prospettiva di passare il turno come secondi in caso di vittoria nell’ultimo turno casalingo contro Hleb e compagni.

Le scelte di formazione di Garcia testimoniano l’importanza della gara. In campo i migliori, con Dzeko al centro dell’attacco e Gervinho-Salah ai suoi lati. Dopo le due convincenti prove contro Udinese ed Inter, Maicon torna a sedere in panchina e Florenzi, che offre ancora maggiori garanzie rispetto al tormentato brasiliano, si riprende il posto di terzino sulla fascia destra. Al centro della difesa fiducia confermata al tedesco Rudiger, in attesa del completo recupero psicofisico da parte di Leandro Castan. La notizia è quella del recupero a centrocampo di Daniele De Rossi.
Nel Bayer Leverkusen si rivede Kiessling che giocherà al fianco del Chicharito Hernandez, apparso spesso troppo isolato nella partita di due settimane fa. La vera notizia, però, è la decisione di Schmidt di lasciare in panchina Kramer, uno dei giocatori di maggior talento, uscito all’andata per infortunio ed autore di uno splendido e decisivo assist nella sfida di campionato vinta dal Leverkusen nel weekend scorso.
Sugli spalti si ravvisa una presenza che si attesta attorno alle 35.000 persone, pronte a spingere la Roma verso il primo, imprescindibile successo nel girone di Champions League.

 


  •   
  •  
  •  
  •