Sci alpino, slalom gigante femminile di Aspen LIVE

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli

sci gigante aspen live

Si chiude dunque con un finale al cardiopalma il secondo gigante di coppa del mondo di sci femminile: la regina di casa Shiffrin finisce fuori con una banale scivolata a tre porte dal traguardo quando aveva ben 68 centesimi di vantaggio su Lara Gut al secondo intermedio. Vince dunque Lara Gut, che torna a volare in gigante con soli 10 centesimi sulla austriaca Eva Marie Brem e 34 sulla nostra Federica Brignone. Quarta Manuela Mollgg, definitivamente ritrovata tra le porte larghe.

– Incredibile! Mikaela Shiffrin alla terz’ultima porta scivola e finisce fuori: aveva 68 centesimi di vantaggio al secondo intermedio.

Federica Brignone commette un paio di sbavature ed è terza a 34 centesimi davanti alla compagna di squadra Mollgg.

– Scatenata Lara Gut: l’elvetica finisce avanti alla Brem per 10 centesimi ed è sul podio. scala al terzo posto l’altoatesina.

Tessa Worley fa il possibile, ma chiude terza a 88 centesimi. La Mollgg è ancora seconda.

– La sopravanza Tina Weirhater di soli sette centesimi.

– Male Nadia Fanchini che chiude settima a 2″22.

– Prova di forza dell’austriaca Brem: è prima con 84 centesimi sull’azzurra e miglior tempo di manche.

– Grandissima discesa di Manuela Mollgg che passa al comando con 44 centesimi sulla Loseth.

–  Frida Hansdotter si infila al terzo posto, Francesca Marsaglia taglia troppo sulla lunga e finisce fuori.

Elena Curtoni pasticcia nella parte centrale: è quarta a 99 centesimi davanti a Marta Bassino.

– La ex campionessa olimpica Rebensburg chiude a 26 centesimi.

– Strabiliante discesa della norvegese Nina Loseth che va al comando con 80 centesimi di vantaggio sulla Mugner.

– Si inclina troppo e finisce nella neve riportata anche la transalpina Marmottan: altra posizione recuperata per Bassino e Goggia.

– Brutta scivolata per Irene Curtoni che finisce fuori dalla pista: aveva 24 centesimi di vantaggio al primo intermedio.

– La canadese Gagnon chiude con lo stesso tempo di Sofia Goggia: è quarta a 96 centesimi.

– La veterana svedese Petilae Holmner chiude sesta a 1″25 confermando il momento no tra le porte larghe.

– La francese Mugner va al comando con 44 centesimi di vantaggio: eccelsa discesa. La visibilità pare leggermente migliorata nella parte finale.

– Strepitosa Marta Bassino! L’azzurra passa al comando con 26 centesimi su Kajsa Kling e 52 sulla compagna di squadra Goggia.

– L’austriaca Brunner arriva a 1″04: sono 8 le posizioni recuperate da Sofia Goggia.

– Ultima la francese Barthet: il ritardo sfiora i 3 secondi.

– La nipponica Emi Hasegawa è attardata: arriva ad oltre un secondo e mezzo dalla svedese Kling ma colleziona ancora punti in coppa dopo il 24° posto a Solden.

– La tedesca Lena Duerr è alle spalle della Goggia: terza a 42 centesimi.

– Buonissima discesa, con scarsa visibilità, per Sofia Goggia: la bergamasca chiude seconda a 26 centesimi.

Estella Alphand, francese figlia del grande campioni anni ’90 Luc, chiude a oltre un secondo dalla Kling.

– Parte la seconda manche sotto un fitto nevischio: manche più lunga e angolata, sopra il secondo di gara. Kajsa Kling chiude in 1’39″34 tempo complessivo.

Coppa del Mondo di sci alpino. Si chiude dunque ad Aspen la prima manche del gigante con in vetta la star di casa Mikaela Shiffrin: la ventenne statunitense fa valere la sua abitudine a nevi secche come quelle del Colorado e chiude in 59”04: starle davanti oggi sarà molto difficile, ma l’azzurra Federica Brignone comunque c’è, seconda a soli 11 centesimi. Staccatissime le altre: terza è la svizzera Lara Gut a 96 centesimi, autrice di una prova più che discreta visti i recenti trascorsi tra le porte larghe. L’ottima performance azzurra si completa con Nadia Fanchini, settima a 1”33 dalla Shiffrin, e con la nona e decima posizione di Manuela Mollgg e Francesca Marsaglia, rispettivamente a 1”38 e 1”52. Qualificate per la seconda prova anche Elena ed Irene Curtoni, Marta Bassino e Sofia Goggia. L’appuntamento è ora alle 21 per la seconda discesa che, stando al tracciato, dovrebbe presentare maggiori insidie e porte più angolate rispetto a quanto si è avuto modo di vedere nella prima tornata. Vi aspettiamo per la diretta!
Nicole Agnelli taglia troppo su una lunga: è fuori.

– Elena Curtoni è dodicesima: il ritardo è di un secondo e 97 centesimi dalla leader Shiffrin.

– Francesca Marsaglia chiude decima a 1″52: buona manche per l’atleta laziale al rientro.

Tania Barioz finisce col volto nella neve nel finale.

– La nostra Marta Bassino sciupa tutto nel finale perdendo il bastoncino: è quindicesima.

– La norvegese Loseth perde una vita nel finale e chiude a due secondi dalla amaericana.

– Clamoroso! Lindsey Vonn, al rientro, perde uno sci a metà pista. Fuori.

– Grande prova per l’elvetica Gut: è terza a 96 centesimi.

– Manuela Moellgg chiude nona: discreta.

– Male Irene Curtoni: chiude a quasi due secondi e mezzo dalla prima.

– L’austriaca Kirchgasser finisce fuori alla quarta porta.

– Grande prova della veterana francese Tessa Worley: è terza a un secondo esatto dalla Shiffrin.

– La svedese Petilae Holmner chiude a oltre due secondi.

– La azzurra Nadia Fanchini termina a 1″33: era partita bene, impacciata nel finale.

– Tina Weireither chiude a 1″24 dalla statunitense.

– Per l’austriaca Brem brutta prestazione: 1″37 di ritardo.

– L’americana Shiffrin passa al comando! Per lei 11 centesimi di vantaggio sulla gigantista valdostana.

– Per la svedese Hector 96 centesimi di ritardo dalla Brignone.

– La tedesca Rebensburg sbaglia subito in avvio e chiude a 1″88 dalla azzurra.

Federica Brignone (foto) chiude un ottima prova in 59″ 15.

Ci siamo. Con il pettorale rosso di leader di specialità, Federica Brignone (foto) aprirà le danze del secondo slalom gigante stagionale ad Aspen (USA): dopo il successo di Solden, la valdostana figlia di Ninna Quario punta al bis senza nascondersi. A seguire partiranno la tedesca Rebensburg con il n° 2, la svedese Hector con il n° 3, la reginetta di casa Shiffrin con il n° 4 e la austriaca Brem con il n° 5. Le altre azzurre: Nadia Fanchini partirà col pettorale n° 7, Irene Curtoni con il n°11, Manuela Moellg con il n° 12, Marta Bassino con il n°19, Francesca Marsaglia con il n°24, Elena Curtoni con il 25 e Nicole Agnelli con il 26. Sulla località sciistica del Colorado splende il sole e il manto nevoso appare bello ghiacciato e in perfette condizioni anche per reggere ai diversi passaggi delle atlete. L’Italia non partiva col pettorale rosso in gigante dal 2007/2008, quando Denise Karbon fece sua la coppa di specialità centrando un mirabolante filotto di successi ad inizio stagione. Il tracciato della prima manche, a detta degli addetti ai lavori, è molto veloce ed estenuante e metterà a dura prova le contendenti al successo in questa seconda prova di coppa del mondo femminile di sci alpino. Le atlete sono pronte, si parte.

  •   
  •  
  •  
  •