Sci, discesa libera maschile di Beaver Creek LIVE: Svindal marziano, azzurri indietro

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli

sci discesa libera live

C’è poco da fare: Aksel Lund Svindal in questo autunno è di un altro pianeta. Il vincitore delle coppe del mondo di sci alpino 2007 e 2009 domina anche la discesa libera e conquista la terza vittoria in 3 gare in meno di 8 giorni. Una gara perfetta la sua: sciando così rischia di ipotecare la coppa già per gennaio. A tenergli testa c’è solo il suo compagno di squadra Kjetil Jansrud che chiude secondo a 30 centesimi. Buon podio per Guillermo Fayed (Francia), terzo a 70 centesimi. Prove discrete per gli italiani: buona quella di Innerhofer, 6° ma a quasi un secondo dal vincitore, mentre ci si aspettava qual cosina in più da Fill, comunque buon 7° a soli quattro centesimi dal compagno di squadra che lo precede. Male, anzi malissimo, Dominik Paris: l’altoatesino chiude a 1”70 dal leader di coppa del mondo. C’è qualcosa da rivedere in vista delle prossime gare. Domani si replica in Super-G: contro questo Svindal è dura ambire alla vittoria, ma Fill e Innerhofer ci proveranno.

-Il francese Clarey non trova il ritmo: arriva 18° con un ritardo pesante.

-Anche silvano Varrettoni subisce la pista e chiude con oltre i 3″ di ritardo.

-Brutta caduta per fortuna senza conseguenza per il tedesco Ferstl.

-Male Werner Heel, che becca oltre 2 secondi e 70 centesimi.

-Attardato Mayer, è fuori dal podio.

-Male l’azzurro Paris: becca 1″70 centesimi da Svindal.

-Il francese Fayed chiude terzo a 70 centesimi.

-L’altro fenomeno norvegese Kjetil Jansrud chiude secondo a 30 centesimi: bella gara.

Reichelt butta giù dal podio i due azzurri: è secondo a 78 centesimi.

-Clamoroso Svindal! il norvegese va in testa con 97 centesimi di vantaggio.

-Va al comando lo svizzero Carlo Janka! Per lui 13 centesimi di vantaggio sull’azzurro.

-L’altro idolo locale, Travis Ganong, chiude a 40 centesimi.

-L’americano Nyman, velocissimo nella parte alta, chiude a 47 centesimi da Innerhofer.

-Arriva Peter Fill! L’azzurro chiude a soli 4 centesimi dal compagno di squadra Innerhofer. Due azzurri al comando.

-Finisce fuori l’austriaco Max Franz, sesto una settimana fa in Canada.

-Lo svizzero Kueng, velocissimo nella parte alta, chiude a 15 centesimi dall’azzurro. Si conferma ottima la prova di Innerhofer.

-E’ dietro anche l’austriaco Georg Streitberger: 54 centesimi il suo ritardo.

-Il francese Theaux sbaglia nelle prime porte ma è comunque secondo a 21 centesimi.

-Il giovane austriaco Kriechmayr accumula un ritardo di 43 centesimi: Italia ancora al comando.

-Il canadese Thomsen mette insieme una buona prova: è terzo a 83 centesimi da Inner.

-Anche il veterano Klaus Kroell è dietro all’azzurro che, ricordiamo, su questa pista vinse alcuni anni fa.

Innerhofer ha già il miglior tempo dopo tre discese: gli finiscono dietro sia l’austriaco Stiedinger sia il ceco Bank.

Eccoci con la seconda discesa libera della coppa del mondo di sci alpino maschile. Il teatro di gara oggi è la mitica “Birds of Prey” di Beaver Creek, in Colorado, teatro dell’ultimo mondiale lo scorso febbraio quando a mettersi l’oro al collo fu l’elvetico Patrick Kueng, oggi al via con il pettorale numero 9. Fari puntati sul nostro Peter Fill, eccelso una settimana fa a Lake Louise quando la vittoria gli sfuggì solo per un centesimo da Aksel Lund Svindal (foto), ma che da sempre si trova a suo agio anche sul tracciato americano. L’altoatesino prenderà il via col pettorale numero 12, mentre Svindal, fuoriclasse norvegese partito col botto in Canada, scenderà con numero 16. Tra gli altri azzurri, avremo Christof Innerhofer col numero 1, Dominik Paris col 21, Werner Heel col 24, Silvano Varrettoni col 26. Da tenere d’occhio l’austriaco Reichelt col 17 e l’idolo di casa Travis Ganong col numero 14, terzo una settimana fa nella libera di apertura. Favoriti, in base alle prove, i norvegesi come una settimana fa, con il nostro Fill pronto a inserirsi in zona podio. Ma eccoci con la diretta della gara.

  •   
  •  
  •  
  •