Risultato live tempo reale Juventus-Inter 3-0, doppietta di Morata e poi Dybala

Pubblicato il autore: Edoardo Evangelista Segui

Risultato live tempo reale Juventus-Inter
Risultato live tempo reale Juventus-Inter 3-0, doppietta di Morata e poi Dybala.

Vittoria netta e fondamentale quella ottenuta dalla Juventus, capace di avere la meglio con merito su un’Inter compatta e ordinata ma incapace di proporsi per fare male in fase offensiva. Sotto il profilo delle occasioni non c’è stata partita, ma i nerazzurri hanno tenuto testa alla Juve sul piano della copertura degli spazi almeno fino ad inizio ripresa, quando la qualità unita alla velocità di Cuadrado e Asamoah ha fatto la differenza spaccando in due la gara. Hanno prevalso la maggior qualità e la cattiveria agonistica della Juventus, più volte vicina alla goleada e mai paga di una superiorità che nel secondo tempo è apparsa nel complesso molto evidente. Totalmente opposto il momento psicologico vissuto dalle due squadre, con la Juventus che viaggia ormai a gonfie vele verso la finale mentre l’Inter è chiamata a reagire già dal delicato derby con il Milan di domenica sera.

Risultato live tempo reale Juventus-Inter. La cronaca.

Finisce la partita, 3-0 per la Juventus e qualificazione in ghiaccio. Al ritorno, assenti Miranda e Murillo, sarà durissima per l’Inter ribaltare il passivo maturato a Torino.

84′: 3-0 della Juventus. Chiellini trova Asamoah profondo a sinistra, movimento di Morata a portar via l’uomo e servizio intelligente e preciso per Dybala aperto al centro: finale scontato, con il tiro che si insacca sotto alle gambe di Handanovic.

78′: clamorosa occasione per chiudere i conti fallita dalla Juve. Morata, su delizioso servizio di Pogba, sbaglia il tocco di prima a tu per tu con Handanovic.

75′: protesta l’Inter per un tocco di mano di Caceres in area piccola. Palla che sembra essere stata colpita con il corpo dal difensore.

72′: Morata incorna di testa a lato su cross di Cuadrado.

Situazione drammatica in casa Inter. Venti alla fine sotto di un uomo e 2-0 nel punteggio, non avrà né Miranda (diffidato e ammonito) né Murillo a disposizione nel ritorno.

Leggi anche:  Serie C, Foggia-Juve Stabia 1-1: a Panico risponde Nicoletti

70′: episodio chiave. Espulso Murillo per doppio giallo, costretto a fermare uno straripante Cuadrado lanciato in porta. Sulla punizione, Pogba calcia a lato sul primo palo.

66′: prima occasione per l’Inter, con Murillo che incorna di testa e trova un reattivo Neto a dirgli di no.

63′: raddoppio della Juventus. Ancora Morata che finalizza una splendida azione di Cuadrado e Asamoah: destro in girata e palla sotto al sette.

47′: sponda di Mandzukic, destro dai 20 metri di Cuadrado ribattuto da Murillo.

Fine primo tempo. Partita intensa ed equilibrata, in cui fino all’episodio del rigore avevano prevalso la solidità e la concentrazione tattica delle due compagini. Da chiarire la decisione di Tagliavento di assegnare la massima punizione, così come quella successiva di limitarsi ad ammonire Murillo: entrambe le squadre hanno avuto a che ridire nella circostanza. Più netto, ma non assegnato, un rigore negato in precedenza ai bianconeri per fallo di mano di Medel, intervenuto in maniera scomposta su un calcio di punizione di un vivace Cuadrado dalla trequarti.

42′: sfiora il gol la Juve con Marchisio che calcia di sinistro dai 25 metri, palla che sibila vicino al palo alla destra di Handanovic.

35′: Gol della Juve. Cuadrado entra in area dopo uno splendido uno due in velocità con Morata, contatto con Murillo e Tagliavento decreta il calcio di rigore. Giallo per Murillo dopo il contatto, situazione da moviola. Calcia Morata e realizza battendo il pararigori Handanovic, che aveva intuito la direzione del tiro anche in questa circostanza.

32′
: buona trama dell’Inter con D’Ambrosio che si propone sulla destra servito da Ljajic, e Jovetic che incrocia male di testa il pallone messo in area dal terzino.

22′
: grande cattiveria di Mandzukic che in scivolata sradica il pallone a Murillo e crossa per Morata, che guadagna un angolo in mezzo a due difensori nerazzurri.

20′
: occasione per Cuadrado che accelera e calcia in diagonale con il destro, palla a lato di un soffio.

14′
: reclama un rigore la Juve per fallo di mano di Medel su punizione di Cuadrado.

10′
: risponde l’Inter con Felipe Melo dalla distanza, facile per Neto.

2′
: parte forte la Juve con Asamoah che spreca da buona posizione su servizio di Morata.

Leggi anche:  HIGHLIGHTS Picerno ACR Messina Serie C, cronaca e tabellino: 2-1, i lucani vincono in rimonta | VIDEO

Risultato live tempo reale Juventus-Inter. Le formazioni. Sorpresa in casa Juve: forfait all’ultimo di Sturaro, c’è Asamoah.

JUVENTUS: 25 Neto; 4 Caceres, 19 Bonucci, 3 Chiellini; 16 Cuadrado, 10 Pogba, 8 Marchisio, 22 Asamoah, 33 Evra; 17 Mandzukic, 9 Morata
A disposizione: 1 Buffon, 34 Moedim, 11 Hernanes, 12 Alex Sandro, 15 Barzagli, 20 Padoin, 21 Dybala, 24 Rugani, 26 Licthsteiner
Allenatore: Massimiliano Allegri

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 55 Nagatomo; 83 Melo, 17 Medel, 7 Kondogbia; 11 Biabiany, 10 Jovetic, 22 Ljajic
A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 5 Jesus, 8 Palacio, 9 Icardi, 12 Telles, 14 Montoya, 21 Santon, 23 Ranocchia, 27 Gnoukouri, 77 Brozovic, 97 Manaj
Allenatore: Roberto Mancini

Arbitro: Tagliavento
Assistenti: Manganelli, Meli
IV uomo: Celi

Risultato live tempo reale Juventus-Inter. Il prepartita.
E’ tutto pronto per la cronaca del risultato live tempo reale Juventus-Inter, partita valevole per l’andata delle semifinali di Coppa Italia.
Risultato live tempo reale Juventus-Inter, le scelte di Mancini: a casa Perisic, è 3-5-2 con Ljajic-Jovetic davanti.
L’Inter di Mancini si presenta allo Juventus Stadium di Torino con la chiara intenzione di invertire il trend negativo del campionato (5 punti in altrettante gare nell’ultimo mese), proseguendo il cammino nella coppa nazionale sulla medesima falsariga della prestazione di Napoli. In quell’occasione risultarono decisive le reti nella ripresa dei due balcanici Stevan Jovetic e Adem Ljajic. Anche per questo, Mancini ha deciso di lasciare in panchina Icardi e ripartire dal tandem di ex viola per fare male ad una difesa, quella della Juventus, che dopo alcune incertezze iniziali sembra essere tornata sui livelli cui aveva abituato fino all’anno scorso. Nelle fila nerazzurre mancherà Perisic, rimasto a Milano in via precauzionale per avere modo di recuperare in vista della delicata sfida di domenica sera, il posticipo che vedrà andare in scena a San Siro il derby di Milano. In mezzo al campo Brozovic sembra favorito su Felipe Melo, anche se non è da escludere un impiego del brasiliano che come sempre ha grande voglia di rivalsa nei confronti dell’ambiente bianconero. Il Mancio dovrebbe optare per un 3-5-2 speculare allo schieramento juventino, con i tifosi nerazzurri che si augurano di vedere un’interpretazione più propositiva rispetto a quanto fatto tre giorni fa dalla Roma di Spalletti.
Risultato live tempo reale Juventus-Inter, la formazione di Allegri: Caceres per Barzagli e Morata per Dybala.
Per quanto riguarda i padroni di casa, dovrebbe essere Mandzukic ad affiancare Morata, riproponendo la coppia d’attacco che Allegri aveva disegnato come titolare in attesa della definitiva esplosione di Paulo Dybala, che oggi partirà dalla panchina. Assente per squalifica Zaza, Khedira non è stato convocato per preparare al meglio la trasferta di Verona con il Chievo, mentre in difesa sembra essere ancora Caceres e non Rugani l’uomo designato a rilevare Barzagli nella difesa a tre. In mezzo al campo sembra essere sfumata l’ipotesi di vedere Hernanes affrontare i suoi ex compagni, con Marchisio chiamato agli straordinari nel ruolo di vertice basso del centrocampo a tre. Accanto a lui, oltre a Pogba, ci sarà Sturaro, chiamato a confermare quanto di buono fatto vedere nelle ultime partite di Coppa Italia contro Lazio e Torino. Sulle fasce stavolta non ci sono molti dubbi per Allegri, orientato a concedere a Cuadrado una chance da titolare e quasi costretto a scegliere Evra a causa della squalifica che ha colpito il francese in campionato, quando verrà riproposto Alex Sandro.

  •   
  •  
  •  
  •