Superlega, finisce qui Trento Verona: impresa dei veneti

Pubblicato il autore: Gianluca Cedolin Segui

Superlega
Finisce qui! Una grande Verona espugna il Palatrento per 3-1 e ipoteca il quarto posto. Sconfitta tutto sommato indolore per i campioni d’Italia, sicuri del terzo posto e troppo lontani dal secondo ormai.

La chiude Kovacevic dopo 2 miracoli difensivi di Trento.
Uros Kovacevic dopo Nelli: 21-24, 3 palle match per la Calzedonia Verona.
Zingel dal centro porta Verona a due punti dal match: 20-23.
Urnaut risponde a Starovic: 19-21.
Nervosismo in casa Verona sul 18-20: giallo per capitan Baranowicz.
Al terzo tentativo Urnaut fa il controbreak: 17-20.
Scappa Verona con il muro di Anzani: 15-20.
Kovacevic non ci sta: 15-19.
Muro di Mazzone, 15-17.
Picchia forte Nelli in battuta e fa 14-17.
Muro di Verona e 12-17.
La Diatec prova a tornare in gara con Solè: 11-14.
Il primo tempo di Zingel porta la Calzedonia al tempo tecnico sull’8-12.
Si procede a strappi: muro di Starovic e Verona che vola sul 7-11.
Contro parziale di Trento: 7 pari.
Sbaglia Kovacevic e Trento si riavvicina: 5-7.
Riparte come i primi due set Verona: 2-5.
Trento per riportare l’incontro in parità, Verona per chiuderlo: inizia il quarto set.

Senza storia il terzo set, con Trento che ritorna in partita dominando il parziale.

Chiude il muro di Giannelli: 25-12 e partita riaperta.
Gran set di Nelli, che mette giù il 23-12.
Magia di Giannelli a una mano dietro per Solè: il set scivola via, 21-11.
Trentino in controllo con Urnaut che fa 17-8.
Antonov! 15-6.
Crollo veronese: 12-4 Trento.
È un’altra Trento quella che ha iniziato il terzo set: 7-3.
Gran palla di Nelli: 4-2 Trentino.
Starovic dopo gran difesa di Pesaresi: 2-2.
Ultima chiamata per la Diatec Trentino, chiamata a riscattarsi nel terzo set.

Leggi anche:  Sci alpino maschile, discesa libera Kitzbuehel 2021 (VIDEO): Feuz vince davanti a Mayer e Paris

Altro bel parziale della Calzedonia Verona, che adesso conduce per 2-0 sul campo dei campioni d’Italia.

Ancora Uros Kovacevic scardina il muro mal messo di Trento: 25-23 e 2-0 Verona.
Immenso Kovacevic che picchia amcora forte da posto 4: 2 set point per la Calzedonia Verona.
Errore di Zingel sulla veloce: 22-23.
Occasionissima sprecata da Urnaut che invade: 20-23 Calzedonia e time out Trento.
Tre errori di fila al servizio (2 di Trento): 19-22.
Chiama time out Giani sul 18-20.
Funzionano i centri trentini: 17-20 Van de Voorde.
Gitto, entrato da poco in centro, fa 15-19: Verona in fuga.
Ancora la difesa di Verona, ancora Uros Kovacevic: 14-17.
Time out Trento dopo il punto di Kovacevic: 14-15 Verona il risultato.
Altro ace di Verona con Sander e controsorpasso veneto: 13-12.
Tornano avanti i Campioni d’Italia: 12-11 al time out tecnico.
Errore questa volta di Starovic e 8 pari.
Kovacevic ancora sulle mani del muro: avanti Verona 4-6.
Ace di Starovic che rompe l’equilibrio: 2-4.
Squadre in campo per il secondo set.

La Calzedonia Verona si aggiudica il primo set ai vantaggi dopo essere stata sotto anche di 6 punti.

Clamoroso pasticcio di Trento: 26-28, Verona strappa il primo set.
Ancora punto a punto: 26-27, terzo set point anche per Verona.
Che pipe di Sander! 25-26.
Urnaut: 25-25.
Ancora il serbo, stavolta in attacco: vantaggio Verona.
Il muro di kovacevic! 24 pari.
Starovic annulla il primo set point, Sander il secondo: 24-23.
Solè col mani fuori sul primo tempo dopo uno straordinario recupero di Colaci: 24-21.
Trento vola a +2 ma poi sbaglia con Urnaut: 22-21 Diatec.
Sander risponde a Urnaut: 20-20.
Non serve il time out chiamato da Stoytchev: Verona impatta la gara.
Ace di Baranowicz, parzialone Calzedonia! 18-17 Trento.
Gran palla di Kovacevic in diagonale e Verona si fa sotto: -3 adesso.
Baranowicz ferma Urnaut, Sander colpisce Sa seconda linea. sussulto veronese: 18-14.
Ace di Urnaut, 17-10 Diatec e secondo time out per Giani.
Anche Solè, imbeccato da Giannelli, fa la voce grossa in centro e porta i padroni di casa a +6.
Zingel batte un colpo con il primo tempo girato in posto 1: 13-9.
Scappa Trento, che con un altro muro (di Giannelli sulla pipe di Kovacevic) va al tempo tecnico di sospensione sul 12-7.
Ace di Antonov che fa 11-7.
Primo allungo di Trento con il muro di Van de Voorde su Starovic: 9-6 e time out Verona.
Inizio equilibrato, Nelli fa 5-5 con il mani fuori da posto 2.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, finalmente una bella notizia per Trento

Questi i sestetti in campo:
Trento – Giannelli-Nelli, Urnaut-Antonov, Solè-Van De Voorde, Colaci
Verona – Baranowicz-Starovic, Sander-Kovacevic, Anzani-Zingel, Pesaresi

Squadre in campo per il riscaldamento. Fischio d’inizio fissato per le 17.15.

Giunti alla penultima giornata di stagione regolare, in Superlega non tutti i giochi sono fatti. Se attorno all’ottavo posto quattro squadre si stanno giocando ancora l’accesso ai playoff, anche davanti non sono definite tutte le posizioni. Civitanova, in caso di vittoria oggi a Monza, si assicurerebbe il primo posto, mentre Trento potrebbe ancora insidiare Modena in seconda posizione. All’ultima giornata tra l’altro la regular season chiuderà i battenti con il botto: Lube-Trento, domenica 6 marzo alle ore 18.
Nel frattempo Verona e Perugia si stanno giocando il quarto posto e la conseguente occasione di giocare il primo turno dei playoff con il fattore campo a favore. Per questo motivo, oltre che per la forza delle due squadre, sarà molto interessante seguire oggi a partire alle 17 l’incontro tra Diatec Trentino e Calzedonia Verona.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: Piano e compagni tornano alla vittoria contro Modena 3 - 2

La terza e la quarta forza della Superlega metteranno in scena sicuramente una gran pallavolo al Palatrento. Verona dovrà cercare l’impresa, solo sfiorata all’andata (2-3), per evitare il controsorpasso da parte di Perugia, impegnata sul non difficile campo di Piacenza. Trento dal canto suo con il terzo posto blindato e il ritorno dei playoff a 12 di Champions imminenti avrà meno pressione, ma nell’ultima casalinga di stagione regolare Lanza e compagni vorranno sicuramente chiudere con una vittoria. La partita potrà essere vista in diretta tv e streaming su RaiSport1, ma in caso non riusciste a vederla potrete sempre seguire la cronaca live qui su questo articolo.

  •   
  •  
  •  
  •