Colombia-Ecuador: la notte perfetta di Carlos Bacca

Pubblicato il autore: Alessandro Legnazzi Segui

Buonasera a tutti i lettori di SuperNews da parte di Alessandro Legnazzi. In quesa serata italiana seguiremo ciò che accade nel pieno pomeriggio di Barranquilla: all’estadio Metropolitano Roberto Melendez va in onda Colombia-Ecuador. É la sesta sfida del girone sudamericano di qualificazione alla Coppa del Mondo 2018 in Russia.

L’Ecuador guida il raggruppamento con tredici punti conquistati dei quindi in palio: è in atto una trasformazione generale del sistema calcio ecuadoriano, capace di produrre tanti giovani interessanti che in un futuro non troppo lontano giocheranno nei massimi campionati europei. La Colombia padrona di casa ha sette punti in classifica, tanti quanti il Cile campione del Sud America. La classifica è corta, il Brasile secondo in classifica dista solo un punto. Il ct José Pekerman, che dopo il Mondiale 2014 ha ricevuto la cittadinanza colombiana d’onore, in caso di vittoria renderà ancor più affascinante il girone di qualificazione. Stasera si gioca nella città di Carlos Bacca: è lecito aspettarsi in campo dal primo minuto la stella del Milan nello stadio di Barranquilla.

bacca-colombia-e1441788052188
Dirigerà Colombia-Ecuador il cileno Enrique Osses, guardalinee Carlos Astroza e Christian Schiemann, quarto ufficiale di gara Patricio Polic.

Tra pochi minuti saranno rese ufficiali le formazioni del match dell’Estadio Metropolitano di Barranquilla.

Le formazioni ufficiali (ordinate per numero) di Colombia-Ecuador:

Colombia:
1 Ospina, 2 C. Zapata, 4 Arias, 6 O. Murillo, 7 Bacca, 8 Cardona, 10 Rodriguez, 11 Cuadrado, 13 Perez, 16 Torres, 19 Diaz. All. Pekerman A disposizione: 3 Medina, 5 Cuellar, 9 Muriel, 12 Vargas, 14 Ibarbo, 15 L. Quiñones, 17 Moreno, 18 Fabra, 20 Moreno, 21 Duran, 22 J. Murillo, 23 R. Zapata.

Ecuador: 22 Dominguez, 3 Erazo, 4 Paredes, 6 Noboa, 7 Montero, 10 W. Ayovì, 13 Valencia, 14 Mena, 15 P. Quiñonez, 16 A. Valencia, 21 Achilier. All. Quinteros A disposizione: 1 Banguera, 2 Mina, 5 Ibarra, 8 Gaibor, 9 F. Martinez, 11 Arroyo, 12 Dreer, 17 J. Ayovì, 18 Bagüì, 19 Cazares, 20 A. Bolaños, 23 Pineida.

Ore 22:29 É tutto pronto a Barranquilla, si può iniziare.

5′ Il primo tiro in porta è dell’Ecuador che arriva con più facilità verso Ospina. Montero prova la conclusione dopo il cross basso e arretrato di Antonio Valencia, para il portiere colombiano.

8′ L’Ecuador cambia tre uomini rispetto al 2-2 ottenuto contro il Paraguay in rimonta.

10′ James conquista una generosa punizione, la batte Cardona: soluzione alta sopra la traversa.

11′ La Colombia manovra palla con molti passaggi e una lentezza che rende prevedibile ogni azione. Il 4-2-3-1 disegnato da Pekerman con Cuadrado, Cardona e James Rodriguez dietro Bacca per ora stenta a carburare.

13′ Prima Bacca, poi James Rodriguez provano il tiro da fuori area. Dominguez para entrambe le soluzioni colombiane ma si arrabbia con la propria difesa.

16′ GOOOOOOOOOL DELLA COLOMBIA! CARLOS BACCA! L’HOMBRE DE BARRANQUILLA! Splendida girata del giocatore del Milan che stoppa palla spalle alla porta, supera Erazo in marcatura sobria e scarica alle spalle di Dominguez. 1-0.

20′ Adesso è una grande Colombia, si è svegliato il genio di James Rodriguez. L’Ecuador non sta giocando in maniera sciolta come a inizio gara.

23′ Ecuardor vicino al pareggio. Enner Valencia esce con i tempi giusti dai blocchi di una palla inattiva, prova ad andare di testa ma non impatta con la palla.

24′ Splendida azione della Colombia che reagisce subito, tre tocchi e tiro: prima James, poi poi Cardona, poi Perez e infine la conclusione di Bacca. Dominguez si distende e para.

27′ Dominguez salva l’Ecuador. Cavalcata di James che s’invola verso la porta avversaria, fa tutto da solo, prova il diagonale ma il portiere ecuadoriano mette in angolo.

34′ Contropiede Colombia, tre contro tre, Cuadrado pesca James in posizione regolare, tiro del madrileno parato da Dominguez. Se l’Ecuador è ancora vivo è solo merito del proprio portiere.

40′ La Colombia manca il colpo del ko prima dell’intervallo. Contropiede di Bacca e Rodriguez, sempre loro, il milanista appoggia per il numero dieci con un attimo di ritardo: James prova il tiro ma calcia alto.

44′ Guizzo dell’Ecuador ancora con Enner Valencia, Ospina attento nell’uscire con i tempi giusti in una rara palla che gli capita nei dintorni.

Intervallo. Non ci sono più occasioni da gol, il primo tempo di Colombia-Ecuador termina con i Cafeteros in vantaggio grazie al gol di Carlos Bacca, l’uomo di Barranquilla.

Ore 23:38 Con il solito ritardo sudamericano, le squadre rifanno il loro ingresso in campo. Ci sono ancora quarantacinque minuti da giocare.

Ore 23:39 Via al secondo tempo di Colombia-Ecuador.

48′ GOOOOOOL DELLA COLOMBIA! PEREZ! Splendido volo da karateka di Perez, gesto da rivedere più di una volta per stacco, coordinazione, eleganza e tocco. Il colombiano mette in gol l’assist di Cardona, 2-0.

54′ Ecuador sfiduciato, James Rodriguez chiama il pubblico di Barranquilla come un vero leader. Lo stadio risponde con il giusto tono.

58′ TRAVERSA DI QUINONEZ! L’Ecuador si fa pericoloso per la prima volta in partita, Ospina segue la palla alzando le braccia ma compie un errore di valutazione. La traversa lo salva.

67′ GOOOOOOOOOOOOOOOL! ANCORA CARLOS BACCA! Doppietta del n.7 che stavolta non deve far altro che spingere la palla in rete: verticalizzazione di James per Cuadrado, tocco laterale dello juventino per Bacca e 3-0.

72′ É una dura lezione per il giovane Ecuador che resterà fino a giugno leader del gruppo sudamericano di pretendenti al Mondiale del 2018. Una batosta per crescere.

77′ Bacca lascia lo spazio per calciare a Cardona, altro errore di Erazo che ha sbagliato tutto stasera, Cardona calcia fuori.

81′ Sempre interessante come il ct Pekerman chieda ai suoi calciatori d’interpretare i momenti della partita. Di base c’è la velocità, poi vengono le qualità dei singoli uomini, specialmente quelli del reparto offensivo: i Cafeteros accettano di stare tutti sotto la linea della palla per colpire in contropiede. Cuadrado, James e Bacca sono gli uomini in più di questa Colombia che deve riscattare l’ultima deludente Copa America.

83′ Molto bene Juan Cuadrado stasera. Il giocatore della Juventus è apparso molto più lucido rispetto all’ultima fatica in Bolivia: in quella circostanza gli oltre tremila metri d’altitudine hanno influito sulla gara del colombiano. Buona notizia per Max Allegri.

86′ Marlos Moreno, subentrato a Cuadrado, lavora una palla deliziosa per Rodriguez che calcia dritto per dritto e sfiora il 4-0.

90′ GOL DELL’ECUADOR! ARROYO! GRANDE ESECUZIONE! Direttamente dal punto di battuta Arroyo eseguendo una splendida punizione. Peccato sia troppo tardi.

E’ FINITA COLOMBIA-ECUADOR! 3-1 PER I CAFETEROS! C’è stata partita solo nel primo tempo, gli ecuadoriani sono stati salvati più volte da Dominguez, poi nella ripresa è emersa tutta la qualità degli uomini di Pekerman e il risultato poteva essere ben peggiore. La Colombia sale a dieci punti in classifica, a meno tre dall’Ecuador. Alessandro Legnazzi vi ringrazia per l’attenzione e vi augura buonanotte!

  •   
  •  
  •  
  •