Sci, discesa maschile di St. Mortiz: Fill nella storia. Sua la coppa di libera

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

sci fill discesa coppa
Grandissima giornata per lo sci alpino italiano: con il 10° posto nella discesa libera finale di St. Moritz, Peter Fill è il primo azzurro nella storia a conquistare la coppa del mondo di discesa libera. Incredibile la gioia e la commozione del 34enne di Castelrotto, che corona così una carriera per la verità fin qui un po’ avara di soddisfazioni. Quest’anno il velocista italiano ha domato la Streif di Kitzbuhel e ora si gode questa meritata coppetta di cristallo. La gara è andata all’idolo di casa Beat Feuz, che per 8 centesimi ha preceduto l’americano Nyman e per 56 il canadese Erik Guay. Soltanto quarto Kjetil Jansrud, il grande avversario norvegese di Fill che però oggi era costretto ad agguantare uno dei primi due posti per poter sperare concretamente. Niente da fare invece per Dominik Paris, dopo la caduta di ieri, il 26enne altoatesino ha fatto il possibile ma il dolore ha vinto ed ha chiuso nelle retrovie, non riuscendo ad andare a punti. Fill, dal canto suo, ha corso amministrando sapendo di dover finire tra i primi 15: alla fine ne è uscito un decimo posto, sufficiente per superare Svindal e per chiudere a quota 462 punti in questo giorno storico per il mondo degli sport invernali.

-Grandissimo Peter Fill!! Chiude al 10° posto ed è il primo italiano a conquistare la coppa del mondo di discesa libera.

Carlo Janka è 8° a 1″14.

Kjetil Jansrud tiene troppo nelle curve centrali: quarto a 85 centesimi. Niente coppa anche per lui!

-Malissimo il francese Theaux: chiude a un secondo e 8 decimi, niente coppa anche per lui.

-Lo sopravanza lo svizzero Beat Feuz: è avanti di 8 centesimi e la tribuna ai piedi della Corvaglia esplode.

-Fantastico l’americano Nyman, primo con 46 centesimi di vantaggio sul canadese.

Dominik Paris ci prova ma il dolore si fa sentire: arriva a 1″80 centesimi, le sue speranze di coppa si chiudono qui.

-Va al comando il canadese Erik Guay: per lui vantaggio di 34 centesimi.

-Buona prova per l’americano Travis Ganong: è secondo a 8 centesimi.

-Lo sloveno Kline si intraversa a metà tracciato e chiude a 54 centesimi.

-Errore nel finale per l’azzurro Innerhofer: è 7° a più di 8 decimi.

-Benissimo il francese Clarey: supera il compagno di squadra per 16 centesimi.

-L’austriaco Reichelt quarto a mezzo secondo.

-Terzo a 39 centesimi il veterano del Wunterteam Baumann.

-Il norvegese Kilde, uno dei favoriti, commette un erroraccio ed arriva a quasi due secondi.

-Il tedesco Sander è quarto a più di sei decimi.

-Attardato anche il canadese Obsborne-Paradis, dato in grande forma.

-L’austriaco Kriechmayr è dietro di 25 centesimi.

-Il francese Giraud Moine chiude avanti di 84 centesimi, ottima prova la sua.

-L’austriaco Striedinger passa avanti per 67 centesimi.

-Scende per primo l’americano Wibrecht: tante sbavature per lui.

Ci siamo. dopo la grande paura di ieri, una buona notizia per i colori azzurri dello sci alpino: Dominik Paris è alla partenza della discesa libera che chiude la stagione nella specialità a St. Moritz. Nel Canton Grigioni nevica a man bassa e la visibilità è precaria: la giuria ha già posticipato la partenza di mezzora e si sta lavorando molto per rendere la pista in perfette condizioni. dopo la caduta di ieri, stanotte “Domme” è andato a letto con forti dubbi ma stamane lo staff medico ha aspirato parte del versamento sulla gamba sinistra dell’altoatesino che dunque proverà a fare la sua gara, nonostante non abbia potuto provare tutta la seconda parte del tracciato che il prossimo anno ospiterà i mondiali. Deve recuperare 4 punti a Peter Fill, che di punti ne ha 436: dietro ad incalzare ci sono Kjetil Jansrud (382 punti) e il francese Adrien Theaux (370). Uscirà da questo quartetto il vincitore della coppa di discesa libera. tra gli altri, da tenere d’occhio l’altro norvegese Kilde, l’americano Nyman che è in gran forma dopo tre podi in fila, lo sloveno Kline e anche l’altro azzurro Innerhofer, che nella prova di ieri ha fatto registrare il 3° miglior tempo. Ma seguiamo il LIVE della gara.

  •   
  •  
  •  
  •