Sci, super-G femminile di Lenzerheide: trionfo Huetter, Schnarf sesta

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

sci super-g lenzerheide
Battesimo sul gradino più alto del podio per la 23enne austriaca Cornelia Huetter (foto): dopo tanti podi, nel super-G di Lenzerheide l’atleta di Kumberg si prende il primo successo della sua carriera nel circo rosa. Ardita la sua discesa: su una pista tracciata non in maniera insidiosa, lei riesce a spingere laddove le altre annaspano ed ecco che si incornicia così la giornata più bella della sua carriera. Dietro di lei un’altra sorpresa: la reginetta di casa Fabienne Suter, che chiude al secondo posto a 10 centesimi e riscatta qualche prova incolore di troppo in questo inverno. Terza piazza per l’austriaca Tamara Tippler, anche lei a suo agio sulla pista del Canton Grigioni. Fuori dal podio le due super-favorite, Tina Weiather e Lara Gut, rispettivamente quarta e quinta. L’elvetica, avviata alla sua prima coppa del mondo generale, non riesce però a superare l’infortunata Vonn in classifica di super-G. In casa Italia ci si aspettava qualcosina in più: la migliore delle azzurre è Johanna Schnarf, sesta, mentre buonissima è la prova di Sofia Goggia, che perde subito un bastoncino ma riesce comunque a piazzarsi ottava. Decima, invece, Francesca Marsaglia, pur con qualche errore di troppo. Al 12° e 13° posto Elena Curtoni e Fede Brignone, poco a loro agio su una pista non del tutto adatta alle loro caratteristiche. Domani a Lenzereheide si replica con una combinata.

Leggi anche:  Sci alpino femminile, slalom speciale Levi II: Vlhova concede il bis. 5ª Shiffrin, 8ª I.Curtoni

IL LIVE

-Bella gara di Sofia Goggia: perde subito un bastoncino ma chiude comunque ottava.

-Grandissima Fabienne Suter: l’elvetica è seconda con soli 10 centesimi di ritardo dalla Huetter.

-Indietro la francese Tessa Worley, che termina la prova a oltre 1″30.

-Prova stratosferica della austriaca Huetter: davanti a tutte con 35 centesimi di vantaggio.

Lara Gut chiude terza a 23 centesimi.

-La Weirather è seconda per soli 7 centesimi.

-Malissimo la tedesca Rebensburg, una delle favorite, che finisce fuori dalla top ten provvisoria.

-Indietro Federica Brignone: ottava a 93 centesimi: non era la sua pista.

-Dopo una discesa piena di numeri, l’austriaca Tippler si prende la vetta: è avanti per 32 centesimi.

-Male l’americana Ross, che chiude a 1″21.

Francesca Marsaglia commette un paio di sbavature di troppo: quarta a 44 centesimi.

Leggi anche:  Sci alpino femminile, slalom speciale Levi II: Vlhova concede il bis. 5ª Shiffrin, 8ª I.Curtoni

-La veterana austriaca Goergl sciupa tutto nel finale: è a 38 centesimi dall’altoatesina.

-Meno bene Nadia Fanchini, quinta a 82 centesimi.

-Primo posto per l’azzurra Schnarf: prima con 11 centesimi di vantaggio sulla Stuhec.

Elena Curtoni chiude a 38 centesimi dalla slovena: è seconda.

-La slovena Stuhec avanti a tutti: il suoi vantaggio sulla Miradoli è di 4 decimi.

-In sordina la prima azzurra: Elena Fanchini chiude con 81 centesimi di ritardo.

-Grande prova per la francese Miradoli! Prima con 67 centesimi di vantaggio.

-L’austriaca Puchner si lascia dietro le francesi per 13 centesimi.

-L’altra transalpina Piot finisce avanti alla compagna per un centesimo.

-La prima a scendere è la francese Bailet: la sua prova non pare trascendentale.

Ultimo week-end di coppa del mondo di sci per le donne prima delle finali di St. Moritz in programma la prossima settimana: si gareggia a Lenzerheide, sempre in Svizzera, e a pochi passi da casa Lara Gut (osannata ieri alla cerimonia dei pettorali) cerca quel successo che le consentirebbe il sorpasso definitivo nei confronti dell’infortunata Lindsey Vonn. Si parte tra poco con un super-G, ed è subito ghiotta l’occasione per la campionessa del Canton Ticino (pettorale n°21). Se la dovrà vedere con la potenza della tedesca Rebensburg (pettorale n°19), con la costante Tina Weirhater (n°20), ma anche con la nostra Federica Brignone, entrata nel primo semi-gruppo di merito in super-G dopo il primo successo in carriera nella specialità a Soldeu (Andorra). In generale sono molte le azzurre che possono far bene: abbiamo Elena Fanchini che partirà col n°6, Elena Curtoni col 9, Johanna Schnarf col 10, Nadia Fanchini con il n°11 e Francesca Marsaglia con il 14. Nel Canton Grigioni splende il sole e per una volta le ragazze non saranno alle prese con rinvii o ritardi e, soprattutto, non dovranno tribolare con problemi di visibilità, nebbi e nevicate che hanno fatto da leit motiv agli ultimi fine settimana di gara in Andorra e in Slovacchia.

  •   
  •  
  •  
  •