F1 Gp Monaco 2016 Diretta Live: Vince Hamilton in una gara condizionata dalla pioggia!

Pubblicato il autore: Marcello Mutalipassi Segui

F1 Gp Monaco 2016 Diretta Live

F1 Gp Monaco 2016 Diretta Live – Nel tempio della Formula 1 è tutto pronto per ospitare l’edizione 2016 del Gran Premio di Monaco. Daniel Ricciardo ha conquistato ieri la pole position con il tempo di 1’13″622. Lascia dietro le due Mercedes: prima quella di Nico Rosberg, secondo con il tempo di 1’13″791, e quella di Lewis Hamilton, che segna il tempo di 1’13″942 nonostante le noie al motore della sua monoposto che l’hanno costretto fermo nella prima metà della Q3.
Molto attardate le Ferrari di Sebastian Vettel, quarto a quasi un secondo di ritardo alla pole di Ricciardo (1’14″552), e Kimi Raikkonen, che chiude sesto (1’14″732) dietro anche alla Force India di Nico Hulkenberg. Vettel ha lamentato alcuni problemi di aderenza che l’hanno condizionato nella Q3 e non permettendo al pilota tedesco di poter agguantare una pole alla sua portata.
Il gran premio di Montecarlo è la gara più particolare della stagione. Solitamente chi parte dalla pole ha le maggiori chance di vincere sulle strade del principato, strade così strette che non agevolano i sorpassi. Ma c’è chi spera in una sorpresa dal meteo, come Sebastian Vettel, che spera in un po’ di piogga per poter mescolare le carte in tavola e agguantare una vittoria, o un podio, che al momento sembrano fuori portata. Manca poco all’accensione dei motori e allo spegnimento del semaforo…

F1 Gp Monaco 2016 Diretta Live

Bandiera a scacchi! – Vince Lewis Hamilton davanti a Daniel Ricciardo. Terzo gradino del podio a Sergio Perez, sulla Force India, che riesce a tenere dietro Sebastian Vettel con l’unica Ferrari rimasta in gara. Ottimo quinto posto per Fernando Alonso.

Giro 78 – Hamilton inizia l’ultimo giro, tra il Casinò e il tunnel qualche goccia di pioggia mette ansia agli addetti ai lavori. Lewis continua come prima, Ricciardo molla il colpo.

Giro 77 – A due giri dal termine della gara torna la pioggia. Tutti in pista ancora con le gomme slic!

Giro 73 – Hamilton riesce a tenere a distanza Ricciardo in questi ultimi giri, 3 secondi e mezzo di distacco. Sebastian Vettel è molto vicino a Sergio Perez, il distacco è sotto il secondo.

Giro 68 – Ancora Virtual Safety Car! Uno strano pezzo di plastica arriva nel circuito per causa del vento, proprio nel rettilineo dei box. Era necessario rimuoverlo.

Giro 65 – Nel tentativo di avvicinarsi a Perez, Sebastian Vettel va leggermente lungo alla curva del Casinò, dove precedentemente è andato a muro Max Verstappen.

Giro 63 – Giro più veloce della gara segnato da Sebastian Vettel. Il pilota Ferrari sta lottando per il gradino più basso del podio ma non riesce ad avvicinarsi alla Force India di Sergio Perez.

Giro 59 – Battaglia per la quinta posizione tra Alonso e Rosberg. Il tedesco tenta il sorpasso all’uscita del tunnel ma taglia la chicane, cede così la posizione al pilota spagnolo. Nulla di fatto.

Giro 58 – Gutierrez sbaglia l’ingresso a La Rascasse e cede la decima posizione a Felipe Massa.

Giro 55 – Si ritirano entrambe le Sauber di Ericsson e Nasr. Il contatto alla penultima curva del circuito ha causato maggiori danni di quelli sembrati all’inizio.

Giro 52 – Al termine della Virtual Safety Car, Ricciardo tenta subito l’attaco ad Hamilton al termine del tunnel. Hamilton si difende e resta leader del gran premio.

Giro 50 – Nelle ultime posizioni, Ericsson tenta un sorpasso azzardato a La Rascasse ai danni del suo compagno di squadra. I due si toccano e ne fa le spese il brasiliano Nasr che torna subito ai box. Virtual Safety Car per la quarta volta.

Giro 46 – Senza pioggia la gara comincia ad essere più statica. Wherlein viene penalizzato di 10 secondi per non aver rispettato i limiti dietro la Safety Car.

Giro 40 – Riepilogo posizioni: 1. Hamilton 2. Ricciardo. 3. Perez 4. Vettel 5.Alonso 6. Rosberg 7. Hulkenberg 8. Sainz 9. Button 10. Gutierrez

Giro 37 – Grandissima lotta tra Hamilton e Ricciardo per la testa della gara, i due viaggiano appaiati. Nel frattempo Perez con la Force India tiene Vettel e la Ferrari fuori dal podio.

Giro  35 – Virtual Safety Car! Max Verstappen va a muro alla curva del Casinò e lascia la vettura nel tracciato.

Giro 33 – Anche Ricciardo entra ai box per mettere le gomme slic. La Red Bull però non è pronta e tarda il cambio gomme. Hamilton riesce a tenere la testa della gara, con un giro in cui però ha tagliato una chicane delle piscine.

Giro 32 – Lewis Hamilton entra ai box e mette le gomme ultra soft. E’ stato il segnale per tutti, cambiano le gomme anche Verstappen e Rosberg.

Giro 31 – Ericcson è il primo a mettere le slic, mescola Ultra soft. La traiettoria in pista ormai è praticamente asciutta.

Giro 27 – Ricciardo ha ripreso Hamilton, girando due secondi più rapidamente al giro. Lewis continua a restare fuori con il pneumatico da bagnato estremo.

Giro 25 – Max Verstappen è il più veloce in pista con giri su 1’30”. Il giovane olandese si trova ora a punti, in decima posizione.

Giro 23 – Ricciardo, entra ai box per il cambio gomme, e viene superato da Lewis Hamilton. Nel frattempo un timido sole si affaccia sulle strade del principato.

Giro 21 – Cambio gomme per Nico Rosberg e per Felipe Massa. Bandiere gialle al terzo settore, Daniil Kvyat ancora protagonista con un sorpasso al limite, stavolta su Magnussen.

Giro 20 – Ottima rimonta di Max Verstappen, in questo giro con tre ottimi sorpassi ha guadagnato la 12esima posizione.

Giro 18 – Gruppetto in battaglia per la sesta posizione: Felipe Massa, ancora con le gomme da bagnato estremo, tiene dietro Sebastian Vettel e Nico Hulkenberg. Si sta avvicinando anche la McLaren di Alonso.

Giro 16 – Lewis Hamilton supera Nico Rosberg. Meglio dire che Rosberg ha fatto passare Hamilton. Forse ci sono problemi sulla monoposto del tedesco.

Giro 15 – Anche Fernando Alonso entra ai box per cambiare le gomme. Gomme intermedie anche per lui. Le prime tre posizioni sono rimaste invariate dalla partenza, ma Ricciardo ha molto più ritmo delle due Mercedes e ha guadagnato un buon vantaggio.

Giro 14 – Sebastian Vettel ai box. E’ il momento delle gomme intermedie.

Giro 11 – Kimi Raikkonen va a muro nel tornantino della vecchia stazione. Cerca di ripartire ma l’alettone anteriore rimane incastrato sotto la vettura. Il pilota finlandese si ritira all’uscita del tunnel.

Giro 10 – Si riparte di nuovo. Termina la Virtual Safety Car.

Giro 8 – Kevin Magnussen entra ai box per cambiare i pneumatici da bagnato con quelli da bagnato intermedio. Palmer esce alla curva della Saint Devote e viene subito reintegrata la Virtual Safety Car.

Giro 8 – La safety car rientra nei box. Inizia il vero gran premio di Monaco.

Giro 5 – Ancora problemi per Kvyat che passa per i box ma senza fermarsi. La pioggia sta diminuendo ma la safety car è ancora fuori.

Giro 1 – Daniil Kvyat rientra ai box per la sostituzione del volante. Problemi con il riavvio, il pilota russo viene doppiato da tutto il gruppo.

Partenza – Le autovetture si allineano in un lungo serpentone dietro la safety car, non è previsto un giro in cui la safety car rientrerà, ma solo quando il direttore di gara deciderà che sarà abbastanza sicuro per svolgere il Gran premio.

Pre Partenza – La pioggia accoglie la Formula 1 nel Principato di Monaco. Molta tensione per la gara, che con l’asfalto bagnato prende tutta un’altra piega, ogni minimo errore può essere fatale. Charlie Whiting ha deciso per far iniziare la gara dietro alla Safety Car, avremo quindi una partenza lanciata come nella tradizione delle corse americane.

  •   
  •  
  •  
  •