Il Live dal Renzo Barbera: Palermo, Sampdoria. La classe fuori categoria di Vazquez, l’agguanto al Carpi. Ora è un testa a testa per la salvezza.

Pubblicato il autore: Francesco Saverio Simonetti Segui
vazquez-1

Franco Vazquez, il migliore in campo.


Buon pomeriggio, e buon Primo Maggio a tutti!

Benvenuti allo Stadio Renzo Barbera (per i nostalgici La Favorita) di Palermo!

Sono le tre del pomeriggio e sta per iniziare l’incontro valevole per la 36esima giornata di Serie A, della stagione 2015/2016. A sfidarsi Palermo e Sampdoria. Arbitra Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo.

É senza ombra di dubbio la partita più importante di questo pomeriggio.

I blucerchiati sono salvi, i rosanero possono acchiappare il Carpi, reduce dalla sconfitta delle 12.30 contro la Juventus già Campione d’Italia, che si trova al 17esimo posto, l’ultimo disponibile proprio per rimanere in massima serie. Un discorso che sembrava ormai chiuso per la squadra palermitana, vittima di una gestione folle: dieci cambi di allenatori. Una cosa mai vista, che poteva fare solo Maurizio Zamparini.

Ecco gli undici iniziali delle due compagini.

Davide Ballardini (sempre che il presidente non ci abbia ripensato qualche minuto fa) conferma il modulo vincente proposto a Frosinone 3-4-1-2 e cambia solo alcuni uomini.

Sorrentino in porta, davanti a lui Cionek e Andelkovic confermati sul centro destra e sul centro sinistra, in mezzo a guidare la difesa l’esperienza di Vitiello preferita al giovane Goldaniga, per sostituire lo squalificato Gonzalez; sugli esterni confermati a destra Rispoli, uno dei migliori della stagione, e a sinistra Morganella, Hiljemark avrà il compito di supportare le due fasi, Maresca è l’uomo scelto per questo finale di stagione nel dirigere la squadra; davanti Trajkovski si prende il posto da titolare dopo il gran gol contro il Frosinone e affianca Gilardino, goleador infinito. Alle loro spalle uno che centra poco con queste zone el mudo Vazquez: a lui il peso sulle spalle della salvezza rosanero.

Vincenzo Montella schiera i suoi con un modulo pressapoco speculare 3-4-2-1

Viviano, ex e reduce dalla sua migliore stagione, difenderà come ha sempre fatto quest’anno i pali; davanti a lui un trio inedito, Cassani sul centro destra, Ranocchia in mezzo, Skriniar sul centro sinistra al suo esordio dal primo minuto; confermatissimo invece De Silvestri sulla fascia destra, completamente ristabilito e in odore di Nazionale, a sinistra Dodo che sembra essersi ritagliato il suo spazio nel nostro campionato; folto invece il centrocampo con Fernando e Krsticic a coprire i più talentuosi Alvarez e Soriano, anche se spesso si sovrapporranno nello scacchiere disegnato dall’allenatore napoletano che davanti si affida come al solito all’estro di Quagliarella.

Leggi anche:  Ramsey attacca la Juventus. Ecco le parole del gallese

Vista l’intensità e l’importanza della partita, la chiave della partita sarà il gioco delle coppie che verrà a crearsi in mezzo al campo. Ai due argentini, Vazquez da una parte e Alvarez dall’altra, il compito di sciolinarla.

Rivivi il LIVE!

PRIMO TEMPO

0′ E’ partita la partita!
5′ Vazquez palla al piede non lo fermi! Prende palla dal centro sinistra, si accentra, 25 metri, messo giù da Krsticic. Serbo ammonito, salterà il derby. Punizione dal limite.
6′ Batte a sorpresa Trajkovski, sulla barriera.
8′ Krsticic molto aggressivo, deve stare attento.
9′ Molta confusione e tanta frenesia in mezzo al campo.
10′ Primo tiro verso la porta della Sampdoria. Alvarez si smarca tra le linee e innesta con un tocco morbido Quagliarella che taglia alle spalle dei difensori: tiro al volo che si spegne a lato di Sorrentino.
16′ Ancora pericolosa la Samp, De Silvestri sfonda sulla fascia destra, Quagliarella anticipa Andelkovic e colpisce di controbalzo disturbato da Vitiello. Tiro strozzato che finisce tra le mani di Sorrentino.
18 Goooooooooool El Muuuuudo VAZQUEZ! Ennesimo errore della stagione di Ranocchia, Gilardino ruba palla, serve El Mudo, che in area di rigore è freddo, finta il tiro e infila Viviano sotto le braccia. Palermo in vantaggio con il suo uomo più importante.
23′ Alvarez si smarca alle spalle dei difensori del Palermo, tiro mancino da posizione angolatissima, Sorrentino respinge come può, De Silvestri ribadisce al volo di piatto sinistro, Cionek salva sulla linea, togliendo il pallone dall’incrocio con Sorrentino battuto.
24′ Sugli sviluppi del calcio d’angolo, la Samp chiama lo schema, Soriano liberato colpisce al volo dal limite, fuori di poco, ma c’è stata ancora una volta una deviazione decisiva.
29′ Dodo ammonito per proteste eccessive: senza senso.
35′ Fase compassata della partita, l’unico a provarci con validi argomenti è l’argentino Alvarez, ma è costretto a calciare dai trenta metri, dopo essersi elegantemente liberato di tre uomini. Tiro deviato che finisce facilmente tra le mani di Sorrentino.
39′ Grande partita di Gilardino, che lotta su ogni pallone e vince un altro contrasto offensivo, salva sulla linea di fondo campo, vede Morganella che giunge alle spalle, lo serve e lo svizzero senza pensarci su, si aggiusta la sfera sul destro e calcia. Viviano, attento, respinge il tiro centrale.
41′ Ancora un errore in fase di impostazione di Ranocchia, ancora un contrasto vinto da Gilardino che si invola da solo in area, ma viene recuperato da Skriniar pronto a sfruttare l’indecisione del Gila che doveva calciare di sinistro.
44′ Samp in dieci uomini con il momentaneo infortunio di Fernando che già zoppicava da qualche minuto: per lui problemi alla caviglia sinistra. Vedremo se lo staff della Samp opterà per un recupero del brasiliano durante l’intervallo.
45’+1 Ammonito Maresca per un fallo sul generoso Quagliarella.
45’+2 Finisce il primo tempo al Barbera, e finisce con il Palermo in vantaggio grazie al gol di Franco Vazquez.

SECONDO TEMPO

Leggi anche:  Inter, il Barcellona offre 55 milioni per Lautaro più un giocatore

0′ Fernando ci ha provato fino alla fine, ma non ce la fa: dentro Muriel! Sarà una Samp molto offensiva con Soriano e Alvarez interni di centrocampo, Krsticic già ammonito farà da schermo, Muriel e Quagliarella in attacco.10′ L’ingresso di Muriel non ha fino a qui dato la scossa sperata da Montella.11′ Punizione dal limite da posizione centrale per il Palermo, guadagnata da Hiljemark per un fallo ingenuo di Skriniar.
12′ Ancora una volta non calcia Vazquez, bensì Maresca. Stesso risultato del primo tempo: barriera.
14′ Bella giocata di Soriano, che porta palla con la suola accentrandosi dalla sinistra, tacco sulla corsa di Dodo, cross teso, uscita in volo di Sorrentino che libera con i pugni.
17′ Ammonito Muriel. Il colombiano prova più volta il dribbling, i difensori del Palermo lo contrastano, Maresca riparte, Muriel blocca la ripartenza con una trattenuta.
21′ Rimessa laterale lunga di Rispoli – di fatto è un cross in mezzo – Ranocchia respinge male, Maresca sul dischetto del rigore calcia altissimo di contro balzo.
23′ Entra Quaison, esce Trajkovski che ha in pratica giocato come centrocampista.
25′ Entra Cassano, esce Dodo. La Sampdoria si schiera con una difesa a 4 a trazione anteriore.
27′ Brutta conclusione a giro di Vazquez che manca di molto lo specchio della porta da posizione favorevole. L’italo-argentino sembra stanco.
29′ Come non detto, Vazquez mette un pallone bellissimo sul taglio di Gilardino che gira subito di sinistro, Viviano respinge di istinto con i piedi.
31′ Vazquez forte sulle gambe, protegge palla e sfugge a Cassani che si appende: giallo per il difensore doriano e punizione invitante per un cross.
32′ Vazquez invece tira e non è una buona idea: alto non di poco.
36′ Sala entra per Alvarez, Montella cerca di dare più forza ed equilibrio ai suoi.
36′ Ammonito per proteste Viviano.
39 Gooooooooooooooooooooool non so di chi, forse autogol! Vazquez taglia alle spalle della difesa, salta Viviano con un grande dribbling e serve Gilardino, che si fionda sul cuoio in spaccata: il rimpallo punisce Krsticic. Palermo 2, Sampdoria 0
42′ Standing ovation (si fa per dire, sono in dieci mila) al Barbera: fuori Vazquez, dentro Jajalo.
45′ Quattro minuti di recupero, di una partita che ha solo l’ansia di finire.
45’+3 Boato al Barbera per il pareggio funambolico del Milan sul Frosinone. Così il Palermo è a +4 sulla penultima.
45’+4 E’ finita! Il Palermo si impone sulla Sampdoria con una splendida prestazione di Vazquez.

Fine Partita

Il Palermo vince la sua seconda partita di fila e non accadeva da inizio stagione. Grande prestazione di tutti i giocatori rosanero, uno su tutti l’italo argentino Franco Vazquez. Di un’altra categoria. Con un gol e un autogol procurato, mette i suoi alla pari del Carpi. E ora è un testa a testa per rimanere in Serie A, con il Frosinone che sciupa due doppi vantaggi a San Siro sul Milan e scivola a -4 dal Carpi e dal Palermo.
Male la Sampdoria, gli uomini di Montella rispondono solo nel primo tempo sfruttando l’alterna ispirazione di Alvarez, ma spariscono nella ripresa. Da sottolineare in negativo la prestazione – purtroppo non è una novità – di Ranocchia, che ha sbagliato molto in fase di impostazione. Suo l’errore decisivo in occasione del primo gol.

Leggi anche:  Sky, DAZN, Eleven Sports? Dove vedere Copa America 2021 in tv e in streaming, 47^ edizione Brasile

É stato un piacere seguire con Voi la partita, un saluto e un buon Primo Maggio da Aro Vaje!

 

  •   
  •  
  •  
  •