LIVE Palermo Verona risultato finale 3-2: per i rosanero vittoria che vuol dire salvezza

Pubblicato il autore: davide castiglia Segui

palermo-verona

90’+6 – E’ finita! Palermo batte Verona 3-2! Per i rosanero la vittoria di stasera significa salvezza. Ben 10 punti nelle ultime 4 partite e i siciliani si risollevano da una situazione disperata e mantengono il loro posto in Serie A. Anche quest’ultima partita è stata soffertissima, forse la cartina di tornasole di un’annata strana e confusionaria, ma conclusasi con il lieto fine.
90’+2 – Infortunio di Maresca che rimane a lungo a terra perdendo tempo prezioso. Probabile un prolungamento del recupero.
90′ – Saranno 4 i minuti di recupero, 4 minuti lunghissimi per Palermo e tutti i suoi tifosi.
88′ – Palermo impaurito e stordito rinchiuso nella sua metà campo, Verona che adesso ci prova a raggiungere il pari: finale di gara che si è di colpo riacceso.
84′ – 3-2! Gol di Pisano! Quando tutto sembrava ormai deciso e scontato, ecco che il Verona riapre la partita. Rete da calcio piazzato, con Pisano che mette dentro da pochi passi sfruttando la libertà concessagli da Hiljemark. Adesso il Palermo torna a tremare.
83′ – Seconda sostituzione per il Palermo: esce uno dei migliori in campo questa sera, Rispoli, ed entra Vitiello.
80′ – Terzo e ultimo cambio per il Verona. Fuori Siligardi, entra in campo Checchin.
78′ – Partita che sembra ormai decisa, in questa fase ritmi ancora più bassi rispetto ai minuti precedenti e anche dal punto di vista agonistico quasi priva di significato. Si aspetta ormai soltanto il novantesimo minuto per iniziare la festa di tutto il Barbera.
72′ – Trovato il doppio vantaggio, il Palermo si è come liberato mentalmente e adesso ha il pieno controllo della partita e fa vedere anche qualche bella trama di gioco.
70′ – Seconda sostituzione per il Verona. Esce Marrone ed entra per fare il suo esordio stagionale il giovane polacco Furman.
64′ – GOL! GOL! 3-1 PALERMO! Gilardino!! Azione di contropiede del Palermo, Cionek recupera pella nella metà campo rosanera e serve Rispoli largo a destra, cross perfetto e incornata facile per Gilardino che di testa segna il suo decimo gol stagionale. Palermo adesso avanti 3-1 e situazione che sembra ormai tranquilla per i siciliani, con tutto lo stadio Barbera in piedi a cantare! Uno spettacolo!
55′ – Primo cambio per il Palermo, con Ballardini che cerca di restituire equilibrio alla squadra dopo che l’espulsione di Morganella aveva creato qualche problema: fuori Trajkovski, dentro Lazaar. Difesa rosanero che torna a 3, con Rispoli e Lazaar a coprire le due fasce. Nuova disposizione del Palermo 3-4-1-1.
51′ – 2-1 PALERMO! Gol di Maresca!! Incredibile avvio di questo secondo tempo: Rispoli da rimessa laterale getta la palla dentro l’area scaligera, tutti fermi e bravo Maresca a inserirsi a velocità doppia e a beffare Gollini, inspiegabilmente fuori dai pali, scavalcato dalla strana traiettoria del colpo di testa dell’avversario. Palermo e i suoi tifosi che adesso tornano a respirare.
49′ – GOL DEL VERONA! Viviani! Prolungato ma lento possesso palla del Verona, rosanero che sembrano ancora con la testa negli spogliatoi e Viviani che trova la rete del pareggio con un diagonale rasoterra di destro dal limite dell’area, imparabile per Sorrentino. Barbera ammutolito!
46′ – Riprende la partita, un cambio durante l’intervallo per il Verona: fuori Ionita per problemi fisici, al suo posto entra Romulo. Palermo in questo secondo tempo in campo con gli stessi 10 uomini che hanno concluso il primo.

Leggi anche:  Dove vedere Brasile-Colombia, streaming e diretta tv in chiaro Copa America?

45’+2 – Ecco il fischio dell’arbitro Irrati che decreta la fine del primo tempo. Palermo in vantaggio per 1-0 e al momento salvo, ma il 2-0 del Carpi in casa dell’Udinese costringe i rosanero a portare la vittoria a casa se vogliono rimanere in Serie A.
45′ – Saranno 2 i minuti di recupero in questo primo tempo.
42′ – Cambio tattico nel Palermo: dopo l’espulsione i rosanero passano alla difesa a 4 con Andelkovic e Rispoli terzini, Trajkovski sulla linea dei centrocampisti e Vazquez in appoggio a Gilardino. Probabilmente Ballardini non è per niente contento degli ultimi minuti giocati dai suoi giocatori.
40′ – Secondo miracolo di Sorrentino!! Cross di Siligardi dalla sinistra che raggiunge Ionita solo davanti al poritere rosanero.. Sorrentino eccezionale nell’andare a terra velocemente e deviare il tiro del moldavo sul palo. Palermo che, una volta andato in vantaggio, ha smesso di giocare e sta concedendo troppo spazio agli avversari.
37′ – Intanto giunge la notizia del vantaggio del Carpi a Udine.. gelato il Barbera anche se il Palermo al momento sarebbe salvo.
34′ – Doppia espulsione! Wszloek e Morganella iniziano un corpo a corpo che degenera in una piccola rissa: rosso diretto per entrambi! Si sente la tensione derivante dall’importanza di questa partita.
31′ – Palo del Verona! Da 40 metri Pazzini sfrutta un pallone leggermente sollevato da terra per tentare di scavalcare con un tiro di collo piede il portiere avversario leggermente fuori dai pali.. Sorrentino è bravissimo arretrando a deviare la conclusione sul palo con un ottimo colpo di reni. Ancora decisivo in questo finale di stagione l’esperto portiere palermitano.
28′ – GOL! GOL! GOL! Palermo in vantaggio!! E ancora una volta ci pensa il suo giocatore di maggior classe, Vazquez! Palla recuperata da Maresca a metà campo, dopo una paio di passaggi la palla raggiunge al limite dell’area proprio Vazquez che con un sinistro in diagonale trafigge Gollini nell’angolino basso più lontano. Ottavo e importantissimo centro stagionale per l’italo-argentino.
24′ – Partita che continua a non decollare. Verona che con le sue armi cerca di fare la partita, rosanero che hanno paura di sbilanciarsi alla ricerca del successo e condizionati dall’importanza del match.
16′ – Prima occasione per gli scaligeri: bell’inserimento di Wszolek sulla fascia destra e cross rasoterra a servire Pazzini che si gira e calcia verso la porta avversaria.. bravo Gonzalez a mettere il piede e deviare il tiro in angolo.
14′ – Episodio dubbio in area del Verona: Vazquez riceve palla al limite dell’area e tenta di superare Helander con un sombrero. Proteste di tutto lo stadio per un possibile fallo di mano del difensore svedese, per l’arbitro Irrati tutto regolare.
11′ – Rosanero sempre pericolosi grazie a Vazquez: su rinvio di Sorrentino, stop dribbling e tiro dell’italo-argentino, conclusione alta non molto lontana dall’incrocio dei pali.
7′ – Ancora pericoloso il Palermo con un tiro da fuori area di Maresca ben servito da Trajkovski: rasoterra che finisce fuori non di molto.
6′ – Partita iniziata con ritmi bassi, col Verona che cerca di far girare palla e il Palermo che aspetta pazientemente l’occasione giusta per far male.
3′ – Pericoloso contropiede 4 contro 3 del Palermo condotto da Vazquez che allarga per Rispoli che mette al centro: bravo Bianchetti a liberare.
1′ – Tutto pronto per il calcio d’inizio. Barbera pieno come non mai in questa stagione per aiutare i rosanero a raggiungere una salvezza insperata solo poche settimane fa. Ecco che l’arbitro Irrati fischia l’inizio del match!

Leggi anche:  Calcio femminile a Tokyo 2020: chi saranno le campionesse olimpiche?

Partita fondamentale al Barbera dove il Palermo dopo una stagione a dir poco travagliata hanno la possibilità vincendo di raggiungere la salvezza. Di fronte il Verona già retrocesso ma capace nelle ultime partite di battere prima il Milan e poi la Juventus. Tra poco più di mezz’ora il calcio d’inizio. Segui con noi la cronaca live in tempo reale.

Ecco le formazioni ufficiali decise dai due mister Ballardini e Del Neri:
PALERMO (3-4-1-2): Sorrentino; Cionek, Gonzalez, Andelkovic; Rispoli, Hiljemark, Maresca, Morganella; Vazquez; Trajkovski, Gilardino. Allenatore: Ballardini
VERONA (4-2-3-1): Gollini; Pisano, Bianchetti, Helander, Emanuelson; Marrone, Viviani; Wszolek, Ionita, Siligardi; Pazzini. Allenatore: Del Neri.

Ricordiamo: al Palermo per salvarsi basterà vincere o, nel caso non ci riuscisse, quantomeno ottenere lo stesso risultato del Carpi che gioca a Udine.
Palermo che si presenta con la formazione tipo delle ultime quattro giornate quando, col ritorno di Ballardini in panchina, ha ottenuto 2 vittorie e 2 pareggi risollevando una situazione che sembrava ormai disperata. Altro dato importantissimo della rimonta di queste ultime giornate, il portiere Sorrentino scenderà in campo con alle spalle più di 300 minuti di imbattibilità.
Il Verona invece giocherà senza stimoli particolari ma con la voglia di confermare quanto di buono fatto nel finale di stagione, e con un po’ di rimpianto per una stagione mai veramente decollata.

  •   
  •  
  •  
  •