BELGIO-IRLANDA 3-0 (Lukaku, Witsel, Lukaku) – i Red Devils si rimettono in carreggiata

Pubblicato il autore: Jacopo Chiodo Segui

Belgium-Ireland

RISULTATO FINALE

BELGIO-IRLANDA 3-0 (Lukaku, Witsel, Lukaku)

E’ il Belgio la seconda forza del girone E, spazzata via l’Irlanda. Risultato questo che proietta l’Italia matematicamente al primo posto. Wilmots ha trovato le risposte che voleva, soprattuto dagli uomini più criticati negli ultimi giorni: Lukaku, autore di una doppietta e De Bruyne sempre nel vivo del gioco. Il Belgio è vivo, il Belgio c’è.

SECONDO TEMPO
82′- Standing ovation per Lukaku che lascia il posto a Benteke
78′- Fuori Long dentro Keane
71′-Secondo cambio per l’Irlanda Hoolahan lascia il posto a McGeady
70′-LUKAKU FA 3-0! Straordinario Hazard sulla destra che apparecchia per l’attaccante dell’Everton che non può sbagliare e trova la doppietta
63′- Dentro Martens fuori Carrasco per i Red Devils
62′-Primo cambio per l’Irlanda: fuori McCarthy dentro McClean
60′- WITSEL! Raddoppia il Belgio! Cross dalla destra di Meunier dalla destra, si inserisce da dietro il centrocampista dello Zenit che di testa fa 2-0
59′- Spinge e attacca l’Irlanda
57′- Problemi per Dembele che lascia il posto a Nainggolan
47′- LUKAKUUUUUU! 1-0 PER IL BELGIO. Volata di De Bruyne sulla destra, servito Lukaku al limite che la piazza e trova l’angolo alla destra di Randolph.
45′-Stessi 22 in campo, si riparte dallo 0-0 del primo tempo
PRIMO TEMPO
43′- Altro calcio piazzato di De Bruyne e altra palla buona per Vertonghen che ci prova in rovesciata, palla fuori
42′-Corner dalla destra e incontrata di Vertonghen, si salva l’Irlanda sulla linea
30′- De Bruyne per Meunier che prova con l’esterno a sorprendere Randolph, tentativo velleitario
28′- Tentativo da fuori di De Bruyne, il più ispirato dell’attacco Belga, che non impensierisce Randolph
24′- Goal annullato al Belgio. Invenzione di De Bruyne che scodella per Carrasco che al secondo tentativo trova la rete, il giocatore dell’Atletico però si trovava in posizione di fuorigioco (millimetrico) al momento del lancio del talento del Manchester City
20′- Cross di De Bruyne in mezzo per Lukaku che non riesce ad arrivare sul pallone, sfera che schizza dalle parti di Hazard che da distanza ravvicinata non centra la porta
17′-Punizione da sinistra di De Bruyne, pallone tagliato pericolosissimo che nessun giocatore Belga riesce a raccogliere
12′- Corner di De Bruyne, sul primo palo prova la girata Alderweireld e pallone che finisce sul fondo
10′- Positivi i primi 10 minuti del Belgio, in possesso del pallino del gioco
4′- Buona azione del Belgio e di De Bruyne a liberare al cross da destra di Carrasco: Randolph la fa sua
1′- Palla al centro, è il Belgio ad aprire le danze

LE FORMAZIONI UFFICIALI

BELGIO (4-2-3-1): Courtois; Meunier, Alderweireld, Vermaelen, Vertonghen; Witsel, Dembélé; De Bruyne, Hazard, Carrasco; Lukaku. All. Wilmots

IRLANDA (4-4-1-1): Randolph; Coleman, O’Shea, Clark, Ward; Hendrick, McCarthy, Whelan, Brady; Hoolahan; Long. All. O’Neill

Arbitro: Cüneyt Çakır (TUR). Assistenti: Bahattin Duran (TUR), Tarik Ongun (TUR); IV: Benoit Bastien (FRA); Addizionali: Hüseyin Göçek (TUR), Barış Şimşek (TUR)
Si chiude oggi, alle 15:00 allo stadio Matmut Atlantique di Bordeaux con Belgio-Irlanda la seconda giornata del girone E, quello che ad oggi, ci vede primi da soli, lassù, a punteggio pieno. Partita decisiva, esclusa l’Italia gia qualificata agli ottavi, le sorti del gruppo E sono difficilmente pronosticabili, può accadere di tutto, vietato sbagliare.

Il Belgio, arrivato in Francia con i favori del pronostico e il “titolo” di miglior nazionale d’Europa e seconda del mondo, dietro solo all’Argentina, deve riscattarsi immediatamente dopo la sconfitta contro gli azzurri per dare un senso al ranking FIFA ma soprattutto per trovare tre punti fondamentali per non trasformare in pochi giorni le aspettative e i sogni di gloria nel peggiore degli incubi.

L’Irlanda dovrà continuare sulla falsa riga, almeno come atteggiamento, della prestazione offerta contro la Svezia, salvata in quella circostanza da un invenzione di Ibrahimovic. La squadra di O’Neill ha tutto per qualificarsi, addirittura con due successi lo farebbe da prima della classe, tanto, tantissimo dipenderà dalla gara contro il Belgio.

 

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: