EUROPEI 2016: Portogallo-Islanda 1-1, a Nani risponde Bjarnason

Pubblicato il autore: Francesco Sbordone Segui

UEFA-Euro-2016-LiveFinisce la partita, 1-1. Impresa della piccola Islanda che riesce a fermare il Portogallo di Cristiano Ronaldo.
94′
ultima occasione Portogallo, punizione da oltre 30 metri per CR7 ma c’è il  tocco di mano della barriere, 10 mt più avanti per la nuova punizione ma nulla di fatto per il lusitano. 
Tre minuti di recupero
90′
seconda sostituzione Islanda:entra Bjarnason Elmar ed esce Gudmunson
86′ Occasione Islanda,
il subentrante Finnbogason si ritrova da solo nell’area piccola ma calcia di potenza senza trovare la precisione, Rui Patricio respinge
85′ Occasione Portogallo
, perfetto cross di Nani che trova Ronaldo libero in area ma il fuoriclasse del Real Madrid non ne approfitta
84′
terza ed ultima sostituzione per il Portogallo: dentro Eder e fuori Andrè Gomes
82′
punizione da 40 metri di Ronaldo ma la palla è deviata, calcio d’angolo per i lusitani. Corner battuto da Quaresma, Pepe taglia sul primo palo, gira di testa ma la palla finisce alta sulla traversa
80′
prima sostituzione per l’Islanda: esce Sigthorsson dentro Finnbogason
78′
subito occasione per Quaresma. Dopo un contropiede di Sanchez, il pallone arriva a Quaresma che calcia subito in porta ma trova la deviazione del portiere.
76′
secondo cambio per il Portogallo, entra Quaresma ed esce Joa Mario.  L’ex Inter si schiera sul centrodestra del tridente con Ronaldo centrale e Nani sulla sinistra
73′
proteste islandesi per un eventuale tocco di mano di un giocatore del Portogallo, nella stessa azione contropiede lusitano concluso con un tiro alto sulla traversa di CR7
71′
punizione di Guerrero, in area spizza il pallone di testa Nani. Palla che esce alla destra del portiere
70′
prima sostituzione per il Portogallo, entra Sanchez ed esce Moutinho
65′
Bjarnason dopo aver lottato sulla destra, ruba palla a Vieirinha e mette al centro dell’area ma nessun compagno di squadra ne approfitta
61′ Occasione Portogallo,
Gomes dal limite dell’area finta di calciare col sinistro, si sposta la palla sul destro e calcia a giro sul secondo palo ma è bravo il portiere islandese a mettere in angolo
55′
prima ammonizione del match, giallo per l’autore del gol del pareggio Bjarnason
50′ GOL ISLANDA,
cross dalla destra col sinistro di Gudmindsson e Bjarnason da solo in area, male il posizionamento di Vieirinha, calcia al volo e pareggia. Primo storico gol agli Europei per gli islandesi.
47′
CR7 di controbalzo con il sinistro cerca la porta ma il pallone finisce fuori

Inizia la seconda frazione di gioco con il Portogallo che conduce 1-0 grazie al gol di Nani al 31′ minuto.
Per aggiornare la pagina e rimanere aggiornati, basta premere F5 o ricaricare la pagina.

FINISCE IL PRIMO TEMPO, PORTOGALLO IN VANTAGGIO 1-0
42′ dominio assoluto del Portogallo, 63% di possesso palla contro il 37% degli islandesi
41′
tiro da fuori area di Joao Moutinho, debole, che non preoccupa Halldórsson.
31′ GOL PORTOGALLO, 1-0:
azione sulla destra di Vieirinha e Gomes, quest’ultimo mette palla al centro e sul primo palo si avventa Nani che insacca! Da rivedere la difesa islandese
25′ Occasione Portogallo: lancio lungo di Pepe che trova l’inserimento di Ronaldo, da solo davanti al portiere, sfiora il pallone senza trovare il giusto impatto col pallone
22′ Ancora occasione Portogallo: cross dalla trequarti di Gomes, CR7 sbuca in area di rigore e gira di testa ma la palla finisce a lato
21′ Occasione Portogallo: doppiopasso di Ronaldo e cross al centro area che trova Nani da solo. L’attaccante portoghese colpisce di testa ma trova un eccezzionale Halldorsson che respinge con i piedi
20′  partita finora molto divertente, l’Islanda non rifiuta di attaccare. Grande ritmo a centrocampo, il Portogallo rischia di soffrirlo nonostante il tasso tecnico più elevato.
18′ tiro di Vieirinha che dopo essersi accentrato dalla destra, spara un missile da fuori area. Halldorsson risolve tutto con un intervento a due tempi
5′  punizione di Moutinho dalla trequarti e colpo di testa di Pepe che non impegna il portiere islandese
3′  Occasione per l’Islanda: Sigurdsson in area di rigore sulla sinistra calcia due volte addosso a Rui Patricio mancando il gol

Dopo aver ascoltato gli inni nazionali le squadre si dispongono in campo per dare il via alla gara. E’ iniziata Portogallo-Islanda.

Formazioni ufficiali
Portogallo (4-3-1-2):
Rui Patricio; Vieirinha, Pepe, R. Carvalho, Guerreiro; Joao Mario, Danilo, A. Gomes; Moutinho; Nani, C. Ronaldo.
Islanda (4-4-2): Halldorsson; Sævarsson, Árnason, Sigurdsson, Andre; Gudmundsson, Biggins, Gunnarsson, Katona; Bödvarsson, Sigthórsson.

SuperNews vi fornirà la cronaca live della gara Portogallo-Islanda.
Inizia l’Europeo anche per il Portogallo di Cristiano Ronaldo e per la sorpresa Islanda. Il cammino delle due selezioni è stato molto simile, il Portogallo ha vinto senza tanta fatica il Gruppo I con 21 punti grazie a sette vittorie su otto partite. Per l’Islanda un risultato storico, è arrivata seconda nel gruppo A, per i nord europei 20 punti in dieci partite con sei vittorie, due pareggi e due sconfitte.
Il CT del Portogallo, Santos, ha le idee molto chiare sulla sua selezione, per lui questa è una squadra in grado di poter vincere la manifestazione: “Non abbiamo paura di nessuno, possiamo battere chiunque in questo Europeo. La presunzione è una parola che non esiste nel mio gruppo, ma abbiamo fiducia nelle nostre capacità. Ciò che manca al Portogallo è vincere una finale e noi siamo venuti in Francia proprio per far questo”. Per i tifosi lusitani le speranze non possono che essere tutte sulla stella Cristiano Ronaldo e Santos ha molta fiducia in lui: ”Cristiano ha un’importanza decisiva in qualsiasi squadra perché è il migliore del mondo – ha concluso Santos – E ‘un vincente nato, è essenziale per la nazionale”.
Il CT dell’Islanda Lagerback non ha dubbi, bisogna fermare Ronaldo: “Ronaldo è uno dei migliori giocatori del mondo e noi cercheremo di annullarlo”. E’ Cr7 il grande spauracchio in casa Islanda alla vigilia dell’esordio assoluto in un europeo domani a Saint-Etienne. “Li ho visti giocare senza Ronaldo e hanno giocatori molto dotati, ma è chiaro che senza di lui la squadra lusitana perde un po ‘di quell’arte – ha aggiunto -. Ovviamente non piangerò se Ronaldo non sarà nell’undici titolare”. Un impegno storico comunque per l’Islanda: “Questo è il momento più grande nella sua storia – ha concluso – Non vediamo l’ora di cominciare, e speriamo di dar fastidio al Portogallo”.

  •   
  •  
  •  
  •