Italia-Francia U21 LIVE: l’Italia spreca l’impossibile, la Francia vince 0-1

Pubblicato il autore: Andrea Bellini Segui

Italia Under 21

Sensazioni dopo il fischio finale

Secondo tempo meno brillante rispetto al primo. L’Italia cresce negli ultimi 10 minuti ma non basta: troppa imprecisione sotto porta. Prestazione comunque buona contro una potenza come la Francia, dove brillano Kimpembe in difesa, sempre ottimo nelle chiusure e dotato di buona personalità, Bakyoko a centrocampo e Cornet in avanti, autore anche della rete decisiva; un po’ in ombra, invece, Ousmane Dembele. Per l’Italia brillano i due esterni offensivi titolari, Berardi e Ricci: Garritano e Rosseti hanno fatto fatica da entrare in partita. Buona prestazione anche per Calabria e Conti, che si sono rivelati ottimi terzini di spinta.
ERA L’ULTIMA OCCASIONE: TERMINA 0-1 PER LA FRANCIA
94′: fallita l’ultima occasione per gli Azzurri: Mazzitelli prova il piazzato che termina, però, sopra la traversa.
92′: ancora grande occasione per l’Italia: Monachello di prima impegna severamente il portiere francese; sulla respinta, Masina fallisce il tap-in a porta vuota.
91′: cross dalla destra: Monachello riesce ad impattare la palla, ma calcia centrale; Didillon para in presa bassa.
88′:doppia ammonizione per Mendy, che quindi lascia il match: trattenuta su Masina. Battuto il calcio di punizione, Garritano guadagna un calcio d’angolo: niente di fatto per l’Italia.
Entra Walter al posto di Lemar per la Francia.
82′: discesa sulla destra di Garritano che serve Rosseti nel centro dell’area: palla in angolo. Sugli sviluppi del corner Biraschi commette fallo su Kimpembe.
81′: perfetto l’intervento di Davide Calabria, che allontana il cross di Bakayoko.
Ammonizione per Mendy, che perde tempo su rimessa laterale.
Esce Ferrari: al suo posto Biraschi. Cambio in difesa per gli azzurri.
Ammonizione per Mazzitelli dopo un intervento da dietro su Kaziello.
75′: grave errore di Masina, che serve Cornet, che fa partire il cross per Haller: palla fuori.
72′: Cornet ci prova appena dentro l’area: palla che termina alta senza pericoli per Gollini.
Dembele che ora esce, al suo posto Sanson. Tre cambi per l’Italia: Masina, Monachello e Capezzi per Conti, Cataldi e Cerri.
69′: discesa dalla sinistra di Dembele: palla in mezzo deviata in angolo.
62′:ammonizione per Caldara.
61′: azione insistita dell’Italia, iniziata con un grande taglio di Rosseti: l’azione finisce sul tiro da fuori di Calabria, che esce alla destra di Didillon.
59′: occasione sprecata da Rosseti, che perde l’attimo, cercando lo stop invece di tentare il tiro di prima intenzione. In questo modo viene chiuso dalla difesa transalpina.
56′: Cataldi si ritrova smarcato sui 25 metri: il tiro, però, non è dei migliori e si spegne sul fondo.
Cambi per l’Italia: dentro Mazzitelli, Garritano e Rosseti; fuori Berardi, Grassi e Ricci.
54′: Ferrari va con sufficienza su una palla messa in area: sfiorato l’autogol. Sulla ripartenza, Ricci guadagna a sua volta un calcio d’angolo.
53′: ancora Francia pericolosa, con Gollini che salva. Azione comunque fermata per il fuorigioco di Haller.
51′: Lemar semina il panico sul fronte sinistro della difesa azzurra: palla in mezzo spazzata da Conti.
RICOMINCIA LA PARTITA

FINE PRIMO TEMPO. Italia molto propositiva, che però spreca molto davanti al portiere. Francesi più fisici e forse più “brutti” da vedere, ma gode di grande qualità in avanti, e va negli spogliatoi in vantaggio.
46′: GOL DELLA FRANCIA! Allo scadere arriva il gol della beffa da parte di Cornet, che entra in area dopo aver vinto un contrasto e batte Gollini alla sua destra.
45′: MIRACOLO GOLLINI! Errore gravissimo di Caldara, che perde palla al limite dell’area: palla in mezzo dalla sinistra verso Cornet, chiuso dal portiere del Verona.
44′: ci prova Berardi, ancora da lontanissimo: l’esito, però, non cambia. Si riparte con il rinvio dal fondo.
41′: gioco fermo: a terra c’è Kimpembe, che ha subito fallo da Cataldi.
36′: Didillon esce dai pali: dai 50 metri ci prova Pellegrini. La palla finisce alta sulla porta sguarnita.
33′: dalla bandierina si va allo schema, che riesce alla perfezione: Ricci sfiora il gol per l’ennesima volta.
31′: Ferrari in ritardo su Dembele: calcio di punizione da buona posizione. Va lo stesso neo-acquisto del Borussia Dortmund: palla centrale, facile per Gollini. Sulla ripartenza, l’Italia conquista un angolo.
29′: buona iniziativa di Ricci sulla sinistra: palla in mezzo per Grassi che prende il palo.
24′: prima ammonizione: è per Koziello, che ferma Grassi a centrocampo.
22′: a terra Calabria, autore di un’altra buona incursione, finito a terra appena entrato in area: gioco interrotto, ma non sembra esserci rigore.
16′: tiro-cross di Mendy: palla alta, senza pericoli per Gollini.
15′: discesa di Mendy sulla sinistra: nessun pericolo per gli azzurri che liberano.
12′: ancora Conti arriva fino in fondo. Tarda il tiro, che viene murato: dalla bandierina nulla di fatto.
10′: ITALIA DUE VOLTE VICINA AL GOL! Ci provano prima Grassi da fuori poi Cerri dall’interno area: attento Didillon nelle due circostanze.
8′: incursione di Calabria, oggi adattato a sinistra: l’esterno del Milan arriva in fondo ma è sfortunato nel rimpallo. E’ rinvio dal fondo.
4′: azione insistita dalla destra di Berardi. L’esterno del Sassuolo arriva davanti al portiere che lo chiude.
3′: calcio di punizione dalla trequarti per la Francia. Palla in mezzo: in qualche modo la difesa azzurra se la cava.
Comincia ora il match: primo possesso palla per l’Italia.
Fischio d’inizio ore 21.00

Verso Italia-Francia: la vigilia e formazioni

Questa sera, alle 21, si giocherà un test amichevole tra Italia e Francia Under 21: gli “azzurrini” di Di Biagio e i “les bleuets” di Mankowski si sfidano per ricordare la sfortunata ricercatrice veneziana Valeria Solesin, vittima lo scorso novembre dell’attentato al teatro parigino Bataclan. La partita si disputerà nella città della studentessa nello stadio Penzo. Il sindaco della città, Luigi Brugnaro, insieme a Di Biagio, una delegazione della nazionale italiana, il presidente del Venezia Calcio Joe Tacopina, e il fratello di Valeria, hanno presentato il match nel pomeriggio di ieri a Ca’ Farsetti, confermando, secondo quanto riportato da ilgazzettino.it, che una tribuna dello stadio sarà dedicata a Valeria. Una sfida, quindi, dal forte significato emotivo e simbolico; da sottolineare il fatto che questa amichevole non era “prevista”, non rientra, cioè, nei giorni previsti ufficialmente per le partite delle nazionali: questo dimostra quanto sia importante dare un segnale, fare un qualcosa, nel proprio piccolo, per ricordare non solo Valeria, ma tutte le vittime degli attentati. Ma vediamo, ora, chi dovrebbe scendere in campo questa sera.

Le formazioni

Passata la “polemica” per la non concessione da parte del Milan di Donnarumma e Romagnoli, vediamo le scelte di Di Biagio: ballottaggio in porta tra Scuffet e Gollini, con quest’ultimo che potrebbe fare il suo esordio. Come sempre c’è molta Serie B, sempre ricca di giovani interessanti, tra cui Mandragora, Ricci e, per la prima volta, anche Leonardo Capezzi, solo per citarne alcuni. Mankowski, invece, dovrebbe schierare il classico 4-3-3, dove dovremmo vedere dal primo minuto il nuovo fenomeno del calcio europeo Ousmane Dembele, che dovrebbe far sedere in panchina l’ex juventino Coman.
Italia Under 21 (4-3-3): Gollini; Conti, Calabria, Caldara, Grassi; Ferrari, Cataldi, Pellegrini; Berardi, Cerri, Ricci.
Francia Under 21 (4-3-3): Didillon; Pavard, Gbamin, Mendy,Kimpembe; Bakaioko, Koziello, Lemar; Haller, Dembelè, Cornet.

  •   
  •  
  •  
  •