DIRETTA F1: Gran Premio Spa in tempo reale

Pubblicato il autore: Mirko Pellecchia Segui

rosb2

F1 GP Belgio 2016 Diretta Live:

Giro 44- FINITA! NICO ROSBERG DOMINA IL GRAN PREMIO DI SPA! Alle sue spalle Ricciardo e Lewis Hamilton autore di una fantastica rimonta.
Le Ferrari,dopo il disatro iniziale, chiudono in sesta  e nona posizione rispettivamente occupate da Vettel e Raikkonen.
Da segnalare la GRANDISSIMA gara di Fernando Alonso che,partito ultimo,chiude settimo.
Con questa vittoria Rosberg recupera dieci punti ai danni del compagno Hamilton portandosi a meno nove in campionato.

Giro 43-  Sfruttando la Kemmel e DRS, Raikkonen supera Massa e si porta 9°.

Giro 42– Massa ha problemi, e Bottas che pensava solo a difendersi da Raikkonen lo supera.

Giro 40– A 4 giri dalla fine: Rosberg, Ricciardo, Hamilton, Hulkenber, Perez, Vettel, Alonso, Massa, Bottas, Raikkonen, Verstrappen

Giro 39– Raikkonen ha nel mirino Bottas, Massa e Alonso, e 6 giri a disposizione.

Giro 35– Vettel passa su Alonso e si porta in sesta posizione alle spalle di Perez

Giro 34– Vettel riesce a superare questa volta Massa e si porta alle spalle di Alonso

Giro 33– Vettel attacca Massa, ma va un po’ lungo e Felipe riprende la settima posizione.

Giro 32– Perez toglie il 5° posto ad Alonso, mentre Verstappen entra su Palmer per 13°.

Giro 29– Dopo tutti i pit stop questa la situazione: Rosberg, Ricciardo, Hamilton, Hulkenberg, Alonso, Perez, Massa, Vettel, Bottas, Raikkonen

Giro 28– Ora Verstappen al cambio gomme, mette le soft e rientra 15°.

Giro 27– Anche Rosberg al suo 2° pitstop, di nuovo medie  mentre Vettel riesce a liberarsi di Verstrappen

Giro 26- Pit Stop per Ricciardo mentre Verstrappen continua a fare danni toccando Perez.

Giro 25-
Pit Stop per Kimi Raikkonen che rientra in 11° posizione

Giro 24- Verstappen toglie l’11° posto a Grosjean.  Hulkenberg, Alonso, Vetel e Bottas al pitstop.

Giro 22– Raikkonen arriva in zona punti superando Gutierrez alla Eau Rouge mentre Hamilton si ferma ai box montando gomme con banda gialla.

Giro 21-
Bottas toglie il 9° posto a Kvyat completando il sorpasso nel rettilineo di Kemmel.

Giro 20-
Raikkonen riesce a liberarsi di Grosjean alla prima curva e si porta in undicesima posizione. Vettel intanto stazione ancora in ottava piazza.

Giro 19– Incredibile, Raikkonen prova a superare Grosjean e i due si toccano,ruota contro ruota. Fortunatamente nessun danno per il ferrarista.

Giro 18– Hamilton, partito penultimo, supera Hulkenberg e si porta clamorosamente in zona podio alle spalle di Rosberg e Ricciardo.

Giro 17-
Vettel si libera anche di Kvyat e sale in ottava posizione con Raikkonen che è a meno di sei secondi da lui

Giro 16– Vettel attacca Grosjean a Kemmel e passa 9°

Giro 15– Hulkenberg 3° resiste bene a Hamilton che non riesce ad entrare in zona DRS.

Giro 14– Piccolo bloccaggio alla Source per Hamilton, alle spalle di Hulkenberg dopo aver superato Alonso.

Giro 13–  Raikkonen si lamenta vi radio di Verstappen dopo il nuovo contatto “Continua a buttare fuori, è ridicolo!”

Giro 12– Hamilton prende la posizione di un coriaceo Alonso andando ad occupare la quarta piazza mentre Verstrappen e Raikkonen,nelle retrovie, rischiano di prendersi di nuovo!

Giro 11Pariti di nuovo! Al momento con gomme medie sono Alonso, Hamilton, Verstappen, Ocon e Nasr, ma con 33 giri restanti dovranno cambiarle.

Giro 10BANDIERA ROSSA! Le barriere alla Eau Rouge dopo l’incidente di Magnussen devono essere ricostruite e i tempi sono più luinghi del previsto

Giro 9– La classifica attuale è Rosberg,Ricciardo,Hulkenberg, Alonso,Hamilton,Massa,Perez,Kvyat,Palmer e Grosjean

Giro 8- Già ritirati Wehrlein, Button, Sainz, Ericsson e Magnussen mentre Riakkonen approfitta della SC per cambiare di nuovo gomme passando alle soft.

Giro 7- Botto incredibile di Magnussen alla Eau Rouge, fuori la Safety Car!

Giro 6– Si ritira Button, Vettel è 15° a 30” da Rosberg, Verstappen è alle sue spalle a 4” mentre Raikkonen è 18° a 1 giro con i primi alle spalle

Giro 5– La VSC è rientrata, Rosberg comanda con due secondi e mezzo di vantaggio

Giro 4– Classifica sotto VSC Rosberg,Hulkenberg,Ricciardo,Bottas,Grosjean,Perez,Palmer. Alonso decimo,dodicesimo Hamilton.

Giro 3– Pit stop per Massa che monta gomma gialla intanto c’è Virtual Safety Car

 Giro 2- Verstappen rientra subito ai box, lo segue Vettel. Incredibile, fuoco sulla macchina di Raikkonen mentre era ai box e intanto gomma forata per Sainz.

Partenza– Semaforo verde! Partiti! Incredibile! Contatto fra le due Ferrari alla Source con Vettel che si è girato mentre Raikkonen ha la macchina danneggiata!

Pre-partenza– Giornata mite e soleggiata accoglie i piloti della Formula 1. Temperatura diminuita di circa tre gradi rispetto alle prove del sabato.
Pochi minuti al via.
Temperatura ambiente: 26°C
Temperatura asfalto: 36°C
Rischio pioggia: 10%


Lo storico circuito di Spa Francorchamps è pronto ad ospitare la tredicesima tappa del campionato di Formula 1 2016.
In qualifica ad avere la meglio, con Lewis Hamilton fuori dai giochi per via di una penalità e che dunque partirà ultimo, è stato Nico Rosberg attualmente secondo in campionato con 19 punti di distacco rispetto al compagno inglese.
Il tempo record di 1’46″744 lo pone 0″149 davanti a un ottimo Verstappen, seguito per soli 17 millesimi da un Raikkonen che ha avuto un solo tentativo dopo essere finito nella ghiaia al primo lancio in Q3. Con Vettel 4° staccato di 0″364 la Ferrari si assicura così la seconda fila dello schieramento.

In terza fila troviamo quindi Ricciardo e Perez, a 0″472 e 0″663 rispettivamente, con Hulkenberg a completare la buona prestazione Force India essendo 7° a 0″799. Lo affianca in quarta fila Bottas (a 0″868). Più staccati a completare la top ten abbiamo quindi Button e Massa, che però hanno avuto qualche noia come testimoniano i distacchi di 1″370 e 1″519 quando i primi 8 sono racchiusi in 9 decimi.

In fondo troviamo quindi, come già detto, Hamilton e Alonso, ma se per l’inglese si è trattato di una scelta tattica votata al risparmio di gomme e macchina, per lo spagnolo è invece dovuto allo stop appena uscito in pista a inizio qualifiche. Un inconveniente che non avrà effetto come situazione di partenza, viste le tante penalità accumulate nel weekend, ma vedremo piuttosto se sarà risolto dalla squadra per la gara.

 


  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: