Basket Serie A: Umana Reyer Vanoli Cremona 81-73, Venezia torna alla vittoria

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

ejim-reyer-ts copia


UMANA REYER VENEZIA:
Haynes 15, Hagins 6, Ejim 12, Peric 5, Bramos 6, Tonut 8, Visconti ne., Filloy 15, Ress, Ortner 4, Viggiano, McGee 10. All.: Walter De Raffaele.
VANOLI CREMONA: Amato 2, Mian, Gaspardo 4, Wojciechowski, Biligha 21, Turner 6, York 2, Omar Thomas 9, TaSawn Thomas 6, Holloway 23. All.: Cesare Pancotto.
Arbitri: Filippini, Bartoli, Giovannetti.
NOTE: 25-18; 43-34; 62-55. 

QUARTO QUARTO
10′: la tripla di Bramos dà il +12 da amministrare, Cremona si limita ad alcuni viaggi in lunetta con Biligha. Finisce 81-73, la Reyer torna alla vittoria dopo due ko (Trento e Reggio Emilia). Per Cremona quarto stop di fila.
8′: a due giri di lancette dalla sirena gli orogranata mettono di nuovo la doppia cifra di vantaggio
6′: sono le triple la salvezza della Reyer, Haynes è lo specialista caldo (74-66) poi la difesa di Ejim di Omar Thomas regala un extra possesso che diventa manna dal cielo.
4′: la Reyer non gira più, Hagins sotto canestro non ingrana e Cremona con Omar Thomas mette la bomba del -1 (67-66), che per fortuna degli orogranata Haynes ricaccia indietro con la stessa moneta.
1′: Cremona prova subito ad aggredire ma non fa i conti col solito Filloy che, sempre da tre, ridà ossigeno a Venezia per il 67-59.

TERZO QUARTO
8′: senza incantare la Reyer ritrova il +10 col rovesciato di Peric. Il “ventello” di Holloway però tiene a galla Cremona (59-53) ma sui liberi di Ortner alla mezzora Venezia mantiene il 62-55.
5′: che sia la serata di Ariel Filloy, ex nella stagione 2009 che valse la promozione in A, si ha conferma con l’ennesima tripla del gaucho argentino per il 55-47, rinforzato da Tonut per il +8.
3′: l’atmosfera soft del Taliercio non aiuta la Reyer a ingranare e sulla transizione che manda Biligha alla schiacciata a due mani Cremona ritorna in partita sul 47-43. Haynes riscatta alcuni banali errori con una tripla importantissima ma i lombardi non mollano.
1′: la ripresa si apre con Cremona ad infilare 5 punti che ricuciono sul -6, fortuna per la Reyer che Ejim è in serata ma la partita scorre su un continuo botta e risposta 47-41.

SECONDO QUARTO
10′: ultimi possessi del quarto: Ress sbaglia la tripla, Holloway spinge Haynes all’antisportivo e il 2/2 dalla lunetta vale il 43-34 per la Reyer all’intervallo lungo.
9′: una tripla di Ejim e la penetrazione a velocità supersonica di Haynes ridanno vigore a Venezia che con la zona in difesa manda in bambola Cremona.   
7′: la Vanoli però non molla di un centimetro e, dopo un lungo inseguimento, riporta lo scarto sotto la doppia cifra (38-30) e alza la fisicità in area costringendo spesso la Reyer a forzare. 
5′: Holloway sblocca la Vanoli e con 8 punti prova a tenere viva la fiammella di speranza, ma il gap è elevato (36-26) e nel momento del bisogno Venezia si affida a McGee che non tradisce.  
3′: la Reyer ormai è in fuga, Cremona non riesce ad interrompere l’astinenza offensiva e sull’asse Filloy-Peric gli orogranata trovano altri 6 punti che mettono in ghiacciaia la sfida sul 34-18 veneziano
1′: avvio secondo periodo caratterizzato da tanti errori offensivi e a sbloccarla è Filloy ancora dalla lunga distanza: un solco di +10 (28-18) che costringe Pancotto a rifugiarsi in time-out.

PRIMO QUARTO
10′: Cremona resta a contatto (18-17), così coach De Raffaele mette sul parquet Tonut per alzare l’intensità ma il primo break veneziano lo firma Filloy con una tripla che vale il 23-18 che diventa 25-18 sull’affondo di Ejim.
6′: la tecnica di Elston Turner vale il nuovo sorpasso biancoblù, ma la sfida diventa un botta e risposta continuo con Hagins che inizia a diventare un fattore per gli orogranata nell’area cremonese.
4′: La Reyer alza il ritmo per correre in transizione: Haynes attacca il ferro con decisione, poi una rubata di McGee innesca la schiacciata di Hagins (12-9) che però deve fare i conti con due falli a metà periodo.
3′: Bramos scalda la mano ma anche Biligha mette tanta qualità e con un piazzato tiene la Vanoli avanti 7-6. Il greco trova una stoppata su Mian che esalta il Taliercio e sul possesso conquistato l’ex McGee fa mettere la testa avanti a Venezia 8-7.
1′:La Reyer parte in quintetto con Haynes, McGee, Bramos, Ejim, Hagins, Cremona risponde con York, Turner, Mian, Wojciechowski e Biligha. I primi punti portano la firma del play lombardo dalla lunga distanza, poi è sfida sotto canestro fra Hagins e Holloway (5-2 Cremona).

 

  •   
  •  
  •  
  •