Qualifiche F1 GP Giappone – POLE per Rosberg. 2^Hamilton, 3^Raikkonen

Pubblicato il autore: Lorenzo Iuso Segui
LIVE: Qualifiche F1 GP Giappone - Risultati in tempo reale

LIVE: Qualifiche F1 GP Giappone – Risultati in tempo reale

Finisce qui. Appuntamento domani alle 7:00 dal Giappone per il Gran Premio di Suzuka.

Q3 – POLE POSITION per Rosberg. Hamilton secondo a soli 13 millesimi. Terzo posto per Raikkonen, quarto Vettel (che partirà settimo per la penalità di 3 posizioni). Quinto e sesto, Verstappen e Ricciardo.

Q3 – Tutte le vetture in pista per l’ultimo tentativo.

Q3 – Tutte le vetture ai box. Poco meno di 5 minuti al termine in attesa del secondo tentativo.

Q3 – La situazione: Hamilton, Rosberg, Raikkonen, Vettel, Verstappen e Ricciardo. Tutte in meno di mezzo secondo.

Q3 – Subito in pista Max Verstappen e Sebastian Vettel con le soft.

Q3 – Inizia la Q3! Per la Pole sembra questione in casa Mercedes, le Ferrari hanno mostrato un buon ritmo in tutti e tre i settori, se la giocano per la seconda fila.

Q2 – Qualificati per la Q3 le due Mercedes (Hamilton e Rosberg), le Ferrari (Vettel e Raikkonen), le Red Bull (Verstappen e Ricciardo), le Force India (Perez e Hulkenberg) e a sorpresa le due Haas (Grosjean e Gutierrez).

Q2 – Bandiera a scacchi. Finisce la Q2. Eliminati: Bottas, Massa,Sainz, Alonso, Kvyat, Palmer. Fuori le due Williams dalla Q3.

Q2 – Le due Williams di Bottas e Massa in pista per qualificarsi per la Q3.

Q2 – Vettel stampa il terzo tempo davanti a Raikkonen. Mancano poco meno di sei minuti alla fine della Q2.

Q2 –
Raikkonen piazza il terzo tempo a sette decimi da Rosberg, Ricciardo quarto e Grosjean quinto.

Q2 – Come nella Q1, miglior tempo registrato da Nico Rosberg con 1.30.714. Hamilton staccato a qualche decimo a causa di un errore.

Q2- Lewis Hamilton subito in pista con le soft.

Q2 – Inizia la Q2!

Q1 – Bandiera a scacchi. Eliminati: Button, Magnussen, Ericsson, Nasr, Ocon e Wehrlein. La prima sorpresa è Button che esce subito di scena dopo la Q1.

Q1 – Le due Mclaren-Honda, scese in pista con le soft, provano a migliorare i loro tempi nella Q1.

Q1 – A quattro minuti dal termine, attualmente sarebbero fuori Sainz, Button, Wehrlein, Ocon, Palmer ed Ericsson.

Q1 – Vettel
registra il primo tempo con 1.31.659, dietro di lui a soli 15 millesimi Kimi Raikkonen. Questi tempi però sono stati fatti con le gomme soft rispetto alle Mercedes e alle Red Bull che hanno usato le gomme medie.

Q1- Le due Ferrari scendono in pista con gomme soft

Q1 –
Le due Red Bull sono terza e quarta con Verstappen e Ricciardo, a circa 6 decimi da Rosberg.

Q1 – Poche vetture hanno registrato il tempo dopo 8 minuti dall’inizio della Q1.

Q1 – Rosberg in prima posizione con 1.31.858, subito dietro a decimi il compagno di squadra Nico Rosberg.

Q1 – Primo giro in corso per il leader del mondiale, Nico Rosberg, con le gomme medie

SEMAFORO VERDE, inizia la Q1. Il primo a scendere in pista è Carlos Sainz con la Toro Rosso seguito da una Manor.

Tra meno di 2 minuti al via le qualifiche!

Prove libere Suzuka, GP GIAPPONE: Dominio Mercedes, Raikkonen a qualche decimo di distanza. Le Red Bull si nascondono.
Nella giornata di ieri, il più veloce in pista è stato senza ombra di dubbio il leader del mondiale Nico Rosberg che ha fatto registrare il miglior tempo nelle prime prove libere davanti al compagno di squadra Lewis Hamilton.
Le due Mercedes hanno dimostrato di aver un passo gara superiore di più di mezzo secondo con le soft rispetto alle Ferrari (terza con Vettel). Le due Red Bull hanno invece preferito nascondersi mettendo le medie mostrando un ottimo passo gara.

Nelle seconde prove libere, la storia si è ripetuta sempre con le due frecce d’argento davanti ed un Raikkonen molto vicino, a soli 3 decimi dal primo posto di Rosberg.
In vista della gara, è possibile che vi sia l’incognita pioggia a rendere il Gran Premio più incerto. Anche nelle terze prove libere, il miglior tempo è stato di Nico Rosberg che si candida ad essere il favorito per le pole position. Le Ferrari nelle terze prove libere hanno mostrato qualche miglioramento, in vista della gara c’è la speranza per un podio. Le qualifiche dovrebbero invece essere sull’asciutto.

  •   
  •  
  •  
  •