LIVE discesa libera femminile in Val d’Isère: cronaca e risultati in diretta

Pubblicato il autore: marianna piacente Segui
Federica Brignone (Milano, 14 luglio 1990)

Federica Brignone (Milano, 14 luglio 1990)

Manca poco all’apertura del primo cancelletto di partenza di questa terza discesa libera di stagione, disputata nel comune francese di Val d’Isère. Nella giornata di ieri le atlete del circo rosa si sono cimentate in una combinata, che ha visto sul podio, in ordine, Ilka Stuhec (SLO), Michelle Gisin (SUI) e Sofia Goggia (ITA).
Grandi le speranze deposte dai tifosi della squadra azzurra nella ventiquattrenne di Bergamo, che quest’anno sembra aver messo il turbo e non avere alcuna intenzione di fermare la sua corsa vincente (ha fatto il miglior tempo durante le prove di discesa in allenamento). Molte tuttavia le rivali per la finanziera italiana: prima fra tutte la Gut, affamata di punti per la Coppa del Mondo generale; c’è poi la slovena Ilka Stuhec, che ha iniziato l’anno alla grande e potrebbe riservare ancora sorprese; da non trascurare anche la canadese Marie-Michelle Gagnon, specialista delle prove tecniche ma grande combinatista – ricordiamo che è stata al 1° posto nella classifica di combinata nel 2014. Insomma, una gara tutta da decidere quella di questa seconda giornata in Val d’Isère per il circuito femminile di Coppa del Mondo.

Leggi anche:  Juve Stabia Casertana 0-2: Turchetta e Castaldo gol, Vespe ko al Menti

E’ possibile vedere la gara in diretta su Rai Sport 1 (canale 57 del digitale terrestre e 5057 di Sky) o sul più specifico canale di Eurosport; alternativa alla tv, la diretta streming sul sito ufficiale Rai www.raiplay.it. Segui anche gli aggiornamenti dell’articolo con i risultati corredati di cronaca e commento.
L’inizio è fissato per le 10:30.

– Apre le danze Tina Weirather: la figlia d’arte scia veloce nella parte alta, tuttavia rimane scoordinata in alcuni punti. Arriva al traguardo con un tempo pari a 1’46″95;
– Secondo pettorale per l’austriaca Nicole Schmidhofer, che rimane dietro all’atleta del Liechtenstein con un ritardo di +0.76;
– Segue Corinne Suter: la giovane ventiduenne svizzera inizia con un vantaggio di -0.06 al primo intervallo, ma commette piccoli errori durante la seconda parte della discesa, che la portano a chiudere con un ritardo di +0.69 dalla Wairather;
– E’ il momento di Sofia Goggia: primo intervallo +0.20, +0.35 al secondo; recupera quasi tutto al terzo, lasciandosi a soli 8 centesimi dalla prima in classifica; passa a un vantaggio di -0.06, poi di -0.40: arriva al traguardo con -0.49. La finanziera bergamasca è prima nella classifica provvisoria!
Kajsa Kling: la ventisettenne svedese appare quasi irriconoscibile rispetto alle bellissime prestazioni passate. Chiude al 5° posto (ultima) con +1.33;
– Ora l’americana Stacey Cook: nel primo intertempo è avanti alla Goggia con -0.12; incrementa e passa a -0.39. Sbaglia su una curva e rallenta a +0.64; non riesce a recuperare la precisione iniziale e arriva al traguardo con con ritardo di +1.54;
– Col pettorale n.7 Cornelia Huetter: sciata molto stretta per la ventiquattrenne autriaca, che si ferma in prima posizione, con un vantaggio di -0.04. La Goggia al momento siede al secondo posto;
– Scende Elisabeth Goergl: la veterana del circo rosa chiude con +2.27 in ultima posizione;
– E’ la volta di Lara Gut: urlo di rabbia, l’elvetica è uscita dal tracciato su una delle prime porte;
– Seconda azzurra in gara: Johanna Schnarf rimane vicina ai tempi della Huetter in tutti gli intervalli, per chiudere infine con un ritardo di +0.19, in terza posizione nella classifica provvisoria. Per ora il podio vede due italiane in seconda e terza posizione;
– Veloce ma non troppo l’austriaca Mirjam Puchner che, dopo un piccolissimo vantaggio nel primo intertempo, si lascia dietro all’austriaca in prima posizione con un tempo di +1.74 al traguardo;
– Ecco Ilka Stuhec: la ventiseienne slovena, rivelazione di quest’anno, conferma il successo che sta acquisendo e, lottando sul filo con la Huetter nelle ultime porte, finisce la gara con -0.28;
– Scende l’azzurra Elena Fanchini: lotta per il podio fino a metà gara, ma perde ancora qualcosa nelle ultime porte e chiude con un ritardo di mezzo secondo dalla slovena;
Seconda delle sorelle Fanchini: Nadia scia molto controllata sulle prime porte, ma riesce nella parte centrale a recuperare quasi tutto; chiude in quarta posizione con +0.42;
Elena Curtoni: la venticinquenne lombarda chiude a +2.36, seguita solo dalla veterana Goergl;
– Ancora un’azzurra, Verena Stuffer: esce subito dal tracciato, saltando senza direzione in uno dei primi curvoni.
Queste le prime 16 atlete.

Leggi anche:  Juve Stabia Casertana 0-2: Turchetta e Castaldo gol, Vespe ko al Menti

Degna di nota la nostra Federica Brignone, che chiude in 13esima posizione con un tempo di +1.41.
Il podio è Stuhec, Huetter e Goggia. Appuntamento a domani per il superg.

  •   
  •  
  •  
  •