La prima giornata dei Campionati Italiani Indoor da Ancona (live)

Pubblicato il autore: rizzoli giorgio Segui

Oggi e domani Campionati Italiani Assoluti Indoor ad Ancona, con la presenza dei più forti atleti nazionali.
L’inizio delle gare è previsto alle 13.15 con l’asta maschile. A seguire, nella prima giornata, il salto in lungo femminile, marcia 3000 metri femminili e alto femminile. Poi marcia 5000 metri maschili, 1500 metri maschili e 1500 metri femminili, lungo maschile, le batterie dei 60 hs maschili e femminili, il peso femminile, le batterie dei 400 metri femminili e poi quelle maschili e le finali dei 60 hs femminili e maschili.
Particolarmente attese alcune gare, come quella dei 400 metri femminili, in cui oggi si corrono le batterie. Il cast delle partecipanti è qualificatissimo. Avremo Maria Benedicta Chigbolu (Esercito), Ayomide Folorunso (Cus Parma), Marta Milani (Esercito), Raphaela Lukudo (Esercito), Maria Enrica Spacca (Carabinieri), Lucia Pasquale (Brixia Atletica 2014), Rebecca Borga (Atletica Riviera del Brenta), tutte in grado di puntare al titolo tricolore.
Interessante poi la gara dei 60 hs femminili, in cui Elisa Maria Di Lazzaro (Cus Parma) ha preso la leadership stagionale nazionale, con la vittoria ai Campionati Italiani Juniores, che se la dovrà vedere con Micol Cattaneo (Carabinieri), Veronica Borsi (Fiamme Gialle), Nicla Mosetti (Bracco Atletica), Desola Oki (Cus Parma), Luminosa Bogliolo (Cus Genova), Abigail Gyedu (Atl. Brescia 1950), Sara Balduchelli (Bracco Atletica).

Prima giornata caratterizzata da 3 atleti che superano gli 8 metri nel lungo: 1° posto per Marcell Jaconìbs (Fiamme Oro) con 8,06, 1 cm meglio di Filippo Randazzo (Fiamme Gialle) con 8,05 e per la prima volta sopra gli 8 metri; al 3° posto ed è una gran bella notizia Andrew Howe (Aeronautica) con 8,01, che dopo 7 anni riaggunta la misura che contraddistingue l’eccellenza nel salto in lungo, appunto gli 8 metri.
Nei 60 hs donne doppietta delle atlete del Cus Parma, con le juniores Elisa Maria Di Lazzaro e Desola Oki, prima e seconda con 8.25 e 8.29, primato personale e nazionale juniores. 3° posto per Micol Cattaneo (Carabinieri) con 8.30.
Yassin Bouih (Fiamme Gialle) vince i 1500 in 3.48.22, con un gran finale in cui agguanta proprio sul traguardo Neves Junior Bussotti (Esercito) che arriva ad appena 1/100 da Bouih.
Nei 1500 femminili successo di Giulia Aprile (Esercito) con 4.31.67, che precede Elisa Bortoli (Atl. Brescia 1950) con 4.31.80.
Nei 60 hs uomini successo per Hassane Fofana (Fiamme Oro) con 7.73, davanti a Lorenzo Perini (Aeronautica) con 7.91 e Carlo Giuseppe Redaelli (Atletica Riccardi Milani 1946) con 7.94.
Nelle gare di marcia successi per Francesco Fortunao (Fiamme Gialle) con 18.59.06 nei 5000 metri maschili e Antonella Palmisano (Fiamme Gialle) con 12.08.83 nei 3000 metri.
Oltre al lungo maschile, anche la gara di lungo femminile ha avuto risultati importanti: Laura Strati (Atl. Vicentina) ha preso subito la testa con 6,38 al primo turno. Risponde Tania Vicenzino (Esercito) con 6,37 al secondo turno. Poi la Strati si scatena con 6,59 nel terzo salto e vince la gara davanti alla Vicenzino che si migliora nel quarto salto con 6,47.
Nell’asta uomini Giorgio Piantella (Carabinieri) si conferma atleta vincente, superando 5,40 e fa meglio di Marco Boni (Aeronautica) a 5,35.
Nell’alto femminile bel successo di Elena Vallortigara (Carabinieri) con 1,87; al 2° posto Erika Furlani (Fiamme Oro) con 1,84, ma la sorpresa è il ritorno ad alto livello in una gara in Italia per Serena Capponcelli, ora residente in Belgio, che supera 1,81.
Nel peso donne Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) con 16,17, precede in classifica Julaika Nicoletti (Carabinieri) al 2° posto con 15,84.

Leggi anche:  LIVE Sci alpino femminile, slalom gigante Kronplatz 2021 in DIRETTA: 2ª manche ore 13.30

Foto FIDAL RENAI/FIDAL

  •   
  •  
  •  
  •