Highlights Tour of the Alps, Tappa 4 [VIDEO]- Il resoconto delle fasi finali di gara: trionfo italiano in uno sprint a sorpresa

Pubblicato il autore: Luca Santoro Segui
Highlights Tour of The Alps

Il vincitore della quarta tappa del Tour of The Alps, Matteo Montaguti (AG2R)

Highlights Tour of The Alps, le fasi finali della tappa di oggi. LIVE: Bolzano/Bozen – Cles: vittoria di Matteo Montaguti, pressoché invariata la classifica generale

 


16.19: “Non avrei mai creduto di vincere alla volata, che è stata un po’ confusa e senza velocisti. Pinot è stato un gentiluomo che non mi ha chiuso lasciandomi infilare così per centrare la vittoria allo sprint” così il trionfatore della Tappa 4 Matteo Montaguti ai microfoni di Rai Sport.16.15: Attenzione: dal fotofinish risulta invece come vincitore Matteo Montaguti, che trionfa così nella Tappa 4 del Tour of The Alps; Pinot secondo! Completa il podio Rohan Dennis. Il francese accorcia le distanze con Geraint Thomas che si trova a 13 secondi di distacco dal suo diretto inseguitore nella generale (e conserva la maglia ciclamino).16.13: Parte Pinot per la volata che si mette dietro Matteo Montaguti della AG2R (team che si era ben organizzato per lo sprint finale). Al fotofinish vince Thibaut Pinot!16.12: Siamo nell’ultimo km e la fuga dei tre termina qui, ripresi dal gruppo. Sarà un finale tutto da scrivere ora con una possibile volata.16.09: Cambio di ritmo anche nel gruppo, con l’attacco di Cataldo che guida un plotone di corridori che riprende Celano e mette nel mirino i tre in testa: sono solo 13 i secondi di distacco.

16.08: Cede Pirazzi che perde metri rispetto a Frankiny e Dupont. Ma è un attimo: il corridore di Fiuggi reagisce subito e si porta sulla ruota degli altri due.

16.06. Un minuto il vantaggio dei tre in fuga, 4 km al traguardo. Dupont non si accontenta ed attacca, mentre nel gruppo dietro si stacca Danilo Celano che scatta all’inseguimento dei tre.

16.05: Ce l’ha fatta: Herbert Dupont ha raggiunto Pirazzi e Frankiny. Terzetto in testa. Nel frattempo nel gruppo all’inseguimento Landa detta l’andatura.

Leggi anche:  Tom Dumoulin si prende una pausa a tempo indeterminato. Carriera finita?

16.02: I distacchi: 11 secondi di ritardo tra i due in testa e Dupont, mentre il gruppo è attardato di 1’15. Il francese è a pochi metri da Pirazzi e Frankiny.

15.58: Sono oltre 100 i km di fuga di Pirazzi e Frankiny. Mancano meno di 10 km al finale.

15.53: Siamo entrati di nuovo a Cles: Hubert Dupont sta spingendo i motori a tutta forza ed ignora il rifornimento. 1 minuto e 33 secondi di distacco dal gruppo per la testa della corsa: ciò significa che il francese (13esimo ingenerale a 1’02 da Gerain Thomas) è ora la maglia ciclamino virtuale.

15.50: Dupont, a soli 10 secondi di ritardo sui fuggitivi, cerca di aggregarsi ai due in testa sull’ultimo strappo prima dello scollinamento. Meno di 14 km al traguardo, ma Pirazzi continua a dare il massimo pur di tenere lontano il francese.

15.46: Dupont ha nel mirino i due e Pirazzi di conseguenza aumenta il forcing.

15.41: Continua la fuga solitaria della coppia Pirazzi e Frankiny (iniziata dalle prime fasi della tappa), seguiti da Dupont e dal gruppone della maglia ciclamino capitanato dai Team Sky. Praticamente invariati i distacchi, mentre mancano al traguardo 23 km.

15.34: 32 secondi di vantaggio del duo in testa sul gruppetto al diretto inseguimento e un minuto sul gruppo maglia ciclamino. Pirazzi e Frankiny collaborano per darsi il cambio a vicenda.

15.31: In testa intanto Frankiny detta l’andatura ad un esausto Pirazzi, mentre Fausto Masnada della Androni Giocattoli approfitta anch’esso dei tentennamenti del gruppo per staccarsi. Alle sue spalle Godoy della Willier Triestina.

15.30: Esce dal gruppo Hubert Dupont (AG2R) approfittando del fatto che gli altri corridori abbiano rallentato per Scarponi.

15.27: Caduta di Michele Scarponi in discesa! Cataldo rallenta per far rientrare il compagno di squadra. Si ferma anche il gruppo di testa.

15.25: Rientra Frankiny su Pirazzi. I diretti inseguitori del gruppo si trovano a 34 secondi su questo duo che si è formato in testa.

Leggi anche:  Sci alpino femminile, discesa libera Crans Montana II 2021 (VIDEO): Goggia concede il bis. 3ª E.Curtoni, 4ª Pirovano

15.22: Il russo Aleksandr Foliforov e Pinot scattano all’inseguimento degli spezzoni di gruppo; nel frattempo Pirazzi conquista il GPM che scollina e affronta la discesa. Lo segue il gruppetto capitanato da Celano e composto da circa quindici corridori.

15.21: Resoconto: Pirazzi in testa; Frankiny – Villella al diretto inseguimento; a seguire Cataldo, Celano e Pierre Roland.

15.18: Landa del Team Sky sta facendo ora l’andatura del gruppo, mentre su quest’ultimo conservano un vantaggio di 15 secondi la coppia Cataldo-Celano.

15.16: Il vantaggio di Pirazzi sul gruppo si assesta sui 45 secondi.

15.13: Dario Cataldo riesce però a portarsi comunque fuori dal gruppo all’inseguimento. Pirazzi, nel frattempo, che conserva 20 secondi di vantaggio su Villella e Frankiny a sua volta inseguiti da Cataldo, affronta ora le pendenze più dure della Forcella.

15.11: Provano l’allungo Davide Formolo e Danilo Celano, ma vengono raggiunti da Thibaut Pinot che attacca e trascina gli altri due all’assalto di Dario Cataldo.

15.10: Terzo km su sei della salita della Forcella. Dario Cataldo continua il suo forcing, mentre due Team Sky tra cui Thomas si portano in testa al gruppo.

15.08: Movimenti anche nel gruppo: scatta Dario Cataldo (Astana), mentre in coda agli inseguitori in difficoltà Andreetta che viene raggiunto dal cronomen di Lanciano.

15.03: Pirazzi prova il forcing e mette in crisi il gruppo che inizia a sfaldarsi. Alla sua ruota Villella e Frankiny.

15.01: 1’25 secondi il vantaggio, ancora in discesa, dei battistrada quando manca pochissimo all’asperità della Forcella.

14.57: Tocca ora al team italiano Continental Sangemini – Mg.K Vis dettare il ritmo del gruppo all’inseguimento. 2.10 il vantaggio degli attaccanti.

14.53: Si avvicina il momento della Forcella di Brez (con pendenza media in doppia cifra), dopo la zona rifornimento di Cloz.

14.50: Il vento laterale disturba non poco i corridori, il che spiega anche le medie molto basse della gara. Intanto la Bora – Hansgrohe si è messa in testa del gruppo a fare il forcing, mentre i cinque in fuga iniziano ad avvertire una certa stanchezza.

Leggi anche:  LIVE Sci alpino maschile, discesa libera Kitzbuehel II 2021 in DIRETTA: gara rinviata a domani

14.44: Scende sotto i 4 minuti il vantaggio dei cinque: meno di 50 km al traguardo.

14.41: I corridori affronteranno ora la salita di Marcena di Rumo.

14.33:  Cinque corridori in fuga, due della Bardiani (Stefano Pirazzi e Simone Andreetta) e uno ciascuno per Cannondale – Drapac (Davide Villella) FDJ (Jeremy Roy) e BMC (Kilian Frankiny). Siamo intorno al km 106 e il ritardo dei cinque si attesta sui 4’14.

Highlights Tour of the Alps, Tappa 4: le fasi finali della prova di oggi. Eccoci alla quarta tappa del Tour of the Alps (già Giro del Trentino e tale ancora per molti appassionati) dopo i successi di ieri del Team Sky con Geraint Thomas che ha beffato il compagno di squadra Landa dominando una prova che ieri presentava la sfide dell’Alpe di Rodengo e la salita verso Funes. La classifica generale vede quindi al comando il gallese, seguito dal nostro Pozzovivo (AG2R) a 16” e terzo l’altro favorito, il francese Thibaut Pinot (FDJ)che insegue a 19”. L’altro Team Sky Mikel Landa è sesto a 36”, mentre gli altri italiani presenti nei primi dieci sono il vincitore della prima tappa Michele Scarponi (Astana) che si posiziona al quarto posto a 21 secondi, quinto Davide Formolo (Cannondale- Drapac) a 31” e Damiano Caruso (BMC) ottavo a 42” da Thomas.

Highlights Tour of The Alps LIVE, la tappa di oggi: Bolzano/Bozen – Cles

Diretta Tour Of The Alps LIVE

Il percorso della quarta tappa, Bolzano / Bozen – Cles del Tour of The Alps 2017

La quarta tappa del Tour of The Alps è lunga 165,3 km che iniziano a Bolzano e si concludono nella Val di Non (teatro dello storico Trofeo Melinda) e precisamente a Cles. Occhi puntati sui due gran premi della montagna del Passo della Mendola e la Forcella di Brez, sei km posti nel tratto finale: i corridori metteranno ancora alla prova la loro condizione in vista del Giro d’Italia e chi come Geraint Thomas può approfittare per ribadire le gerarchie all’interno del proprio team da qui alla corsa rosa.

  •   
  •  
  •  
  •