Genoa-Juventus Primavera 1: al “Gambino” è 1-1

Pubblicato il autore: alessandro marone Segui

Termina 1-1 il match fra Genoa e Juventus. Juve avanti con la punizione magistrale di Caligara, nella ripresa il Genoa ristabilisce la parità grazie alla sfortunata autorete di Vogliacco. Gara poco spettacolare e abbastanza nervosa (entrambe le squadre chiudono in 10 uomini, doppio giallo per l’autore del gol Caligara e Altare). Primo punto in campionato per i grifoni, secondo pareggio consecutivo per la Juventus di Dal Canto.

FINE PARTITA
94′: intervento in ritardo di Altare su Kulenovic: secondo giallo anche per il difensore rossoblu ed anche il Genoa resta in 10. Nel corso del match sono stati estratti 4 cartellini gialli, all’indirizzo di due giocatori.
93′: Sul ribaltamento di fronte Romairone, servito in area da Zanimacchia, tenta la rovesciata: Di Pardo si immola e respinge.
92′: Occasione Juve! Sponda di Kulenovic per Olivieri, che controlla, dribbla un avversario e calcia debolmente col destro in area di rigore: Rollandi blocca in presa bassa.
89′: Juventus in 10. Caligara perde palla sull’attacco di Zanimacchia, poi ferma irregolarmente il numero 10 rossoblu e il direttore di gara estrae il secondo cartellino giallo. L’autore del gol esce nervosamente dal campo e si lamenta per una presunta gomitata ricevuta.
88′: Genoa pericoloso. Cross di Zanimacchia dalla sinistra, Silvestri di testa, disturbato da un difensore, manda sul fondo. Saranno 4 i minuti di recupero.
87′: Romairone rileva Szabo nelle fila del Genoa.
86′: Percussione di Caligara, conclusione potente che sorvola la traversa.
85′: Sostituzione nel Genoa: Piccardo rileva Zanoli. Nei bianconeri entra Di Pardo al posto di Campos.
84′: rete annullata al Genoa: Altare insacca di testa sul cross di Zanoli, ma il difensore, in proiezione offensiva, è in fuorigioco.
83′: suggerimento interessante di Micovschi dalla sinistra per Szabo, anticipato in corner da Zanandrea. Si salva la difesa bianconera.
81′: sinistro debole e centrale di Caligara: Rollandi blocca.
80′: Juve sbilanciata in avanti, Genoa pronto a colpire in contropiede: recupero difensivo di Toure che sbroglia una situazione potenzialmente pericolosa.
78′: spunto di Fagioli al limite dell’area, scambio con Olivieri, conclusione debole: nessun problema per Rollandi.
77′: prima sostituzione nelle fila del Genoa: Silvestri rileva Karic.
74′: Prova a premere la Juventus alla ricerca del vantaggio.
73′: Numero di Tripaldelli sulla sinistra: il terzino conquista un altro corner.
72′: Juve in avanti. Corner di Caligara dalla sinistra, Portanova tenta il colpo di tacco, ribattuto da un difensore.
70′: Sibilia resta a terra dopo uno scontro di gioco fortuito con Toure: il centrocampista rossoblu è in grado di proseguire. Pochi istanti dopo scontro tra Kulenovic e il poderoso centrale difensivo rossoblu Altare, che ha la peggio, ma rientra prontamente in campo.
68′: Juve pericolosa con Olivieri, pescato da un lancio in profondità: la conclusione del neo-entrato è potente, ma imprecisa e sorvola la traversa.
67′: si scaldano gli animi, arrivano i primi cartellini: ammoniti Altare e Caligara.
66′: Genoa galvanizzato dal pareggio e vicino al 2-1 con la conclusione di Micovschi, pallone di poco a lato!
65′: GOOOOOOOOOL del Genoa! Cross di Oprut dalla sinistra, sfortunata deviazione di Vogliacco col ginocchio: la sfera si stampa sul palo e termina in rete. 1-1 al “Gambino”.
64′: Juve pericolosa! Gran tiro dal vertice sinistro dell’area di rigore da parte di Portanova, para Rollandi.
63′: seconda sostituzione nelle fila dei bianconeri: Fagioli (classe 2001) rileva Montaperto.
62′: pressing alto dei rossoblu, che provano ad alzare i ritmi.
60′: prima sostituzione del match: nella Juventus fuori Campos, dentro Olivieri. Non cambia nulla tatticamente.
59′: spunto di Tazzer, che fa proseguire Karic sulla destra: cross al centro, Tripaldelli allontana.
57′: occasione Genoa! Zanimacchia converge al limite dell’area e calcia rasoterra col destro, Del Favero in tuffo devia in corner.
55′: Break Juve. Spunto di Tripaldelli sulla corsia mancina, pallone al centro per Montaperto, che allarga sulla destra per Kameraj: cross fuori misura del terzino bianconero.
52′: Occasione per il Genoa! Numero a metà campo di Micovschi, che poi lancia in profondità Zanimacchia sulla sinistra. Difesa bianconera sbilanciata, il capitano rossoblu avanza e, invece di servire Szabo libero in area piccola, si lascia ingolosire dalla conclusione e prova il tiro sul palo lontano: la sfera termina sul fondo.
50′: corner in favore dei grifoni. Si incarica della batturta Zanimacchia, la retroguardia bianconera allontana. Prova ad attaccare il Genoa in avvio di ripresa alla ricerca del pari.
48′: Genoa pericoloso: cross basso di Karic dalla destra a pescare in area di rigore Zanimacchia, fermato dal recupero di Kameraj.
Si riparte, nessuna sostituzione.

Leggi anche:  Serie C, Foggia-Juve Stabia 1-1: a Panico risponde Nicoletti

FINE  PRIMO TEMPO: Bianconeri avanti grazie all’eurogol di Caligara.
45′: sembra aver subito il colpo il Genoa. Nell’unico minuto di recupero Del Favero neutralizza un cross tagliato di Tazzer.
42′: GOOOOOOOOOL della Juventus! Punizione magistrale di Caligara che, dai 25 metri, pennella una traiettoria imparabile col mancino. Nulla da fare per Rollandi. Gol mangiato, gol subito: bianconeri in vantaggio. Prima rete in campionato della Juventus, a secco nella gara di esordio contro il Bologna.
40′: grande occasione per il Genoa! Tazzer ruba palla a Tripaldelli e lancia in profondità Szabo che, a tu per tu con Del Favero, non riesce a battere il portiere bianconero, autore di una bella parata. Grifoni vicinissimi al vantaggio.
37′: gara poco spettacolare. Il Genoa prova a colmare il gap tecnico con l’agonismo e la fisicità. La Juve non riesce a macinare gioco.
33′: contatto a palla lontana tra Szabo e Toure, il giocatore bianconero resta a terra.
32′: timide proteste dei grifoni per un contatto in area di rigore tra Zanandrea e Zanimacchia sugli sviluppi di un cross di Oprut e la torre di Szabo.
31′: sul ribaltamento di fronte occasione per il Genoa con Zanimacchia! Brivido per la Juve (con i giocatori bianconeri che ancora stavano protestando per l’episodio precedente), pallone di poco a lato.
30′: numero di Caligara che serve in profondità Kulenovic, chiuso in corner. Terzo angolo per i bianconeri. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina proteste della Juve per un tocco di mano di Micovschi: il direttore di gara lascia proseguire.
26′: occasione Juve! Percussione centrale di Campos, che pecca di egoismo, non serve Kulenovic liberissimo e viene fermato al limite dell’area da un grande intervento di Altare. Vanificata una buona chance.
24′: retropassaggio rischioso di Micovschi per il portiere dei grifoni Rollandi che, pressato da Kulenovic, riesce a rinviare di prima con il mancino.
22′: qualche problema al ginocchio per Caligara, fermato irregolarmente a metà campo da Sibilia. Punizione per i bianconeri, nulla di grave per il centrocampista.
19′: conclusione di Toure dalla distanza, pallone distante dallo specchio della porta.
19′: prova a guadagnare metri e ad impossessarsi del pallino del gioco la Juventus.
18′: secondo corner per i bianconeri, pallone allontanato in fallo laterale dalla retroguardia rossoblu.
17′: tiro debole di Toure, c’è una deviazione: primo corner per la Juve.
16′: imbucata di Toure per Caligara, il quale si allarga e viene chiuso regolarmente da Altare sulla destra.
13′: cross tagliato di Tazzer dalla destra, Del Favero fa sua la sfera in presa bassa.
12′: ritmi intensi, la Juve soffre la pressione del Genoa e fatica ad imbastire trame di gioco.
10′: Micovschi conquista il secondo corner per il Genoa, Kameraj devia sul fondo. Nulla di fatto sugli sviluppi del tiro dalla bandierina.
9′: aggressivo il Genoa nei minuti iniziali. Il bianconero Campos resta a terra dopo un contrasto con Altare, il quale lo colpisce (involontariamente) al volto con il braccio sinistro.
6′: occasione per il Genoa! Zanimacchia allarga sulla destra per Tazzer, il quale converge e prova il tiro dal vertice dell’area di rigore: Del Favero neutralizza in due tempi!
3′: duello fra numeri 7: Caligara perde palla a centrocampo sull’attaco di Karic, poi commette fallo sull’avversario. Pochi istanti dopo si invertono i ruoli, Karic ferma irregolarmente il centrocampista bianconero (fresco di esordio in Champions League) sulla trequarti: nulla di fatto sugli sviluppi della punizione.
1′: buon avvio del Genoa: conclusione di Altare sul fondo dopo 50”, poco dopo Zanimacchia viene chiuso da Vogliacco e conquista il primo corner in favore dei grifoni.
L’ambulanza, finalmente, arriva: con quasi mezz’ora di ritardo, inizia il match tra Genoa e Juventus!

Leggi anche:  Juventus, Allegri: “Dybala e Morata salteranno i match con Chelsea e Torino”

L’arbitro convoca i due capitani, Zanimacchia e Vogliacco: senza ambulanza si rientra tutti (mestamente) negli spogliatoi.

Spira un forte vento sul campo di Arenzano, situato in una posizione caratteristica a pochissimi metri dal mare. L’attesa si protrae, movimenti a bordo campo nella zona occupata dai dirigenti, i giocatori delle due squadre continuano il riscaldamento in campo tra passaggi e brevi scatti e cercano di non perdere la concentrazione.
Il fischio d’inizio slitta di qualche minuto, si attende l’arrivo dell’ambulanza.
Squadre raccolte a metà campo, osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime di Livorno.

Il secondo turno del campionato Primavera 1 prevede l’interessante match tra il Genoa e la Juventus (fischio d’inizio alle ore 15:00).
Al “Nazario Gambino” di Arenzano i bianconeri, reduci dal pareggio casalingo a reti bianche contro il Bologna e dalla sconfitta di misura (e in extremis) in Youth League con il Barcellona, proveranno a conquistare il primo successo stagionale. La Juve di mister Alessandro Dal Canto (lo scorso anno allenatore della Primavera dell’Empoli e subentrato a Fabio Grosso, passato alla guida del Bari in serie B) arriva in Liguria con i favori del pronostico e determinata a riscattare l’opaco esordio in campionato.
Il Genoa del tecnico Carlo Sabatini (subentrato a Stellini, passato sulla panchina dell’Alessandria in serie C) reduce del k.o. di misura in casa del Napoli nel primo turno di campionato, sogna lo “sgambetto” ai bianconeri all’esordio tra le mura amiche.

Leggi anche:  HIGHLIGHTS Picerno ACR Messina Serie C, cronaca e tabellino: 2-1, i lucani vincono in rimonta | VIDEO

FORMAZIONI UFFICIALI

GENOA (3-5-2): Rollandi; Zanoli, Oprut, Altare; Tazzer, Sibilia, Karic, Bruzzo, Micovschi; Szabo, Zanimacchia; a disp.: Bulgarelli, Palmese, Piccardo, Gibilterra, Pedersen, Trabacca, Silvestri, Tagliabue, Insolito, Ruben Costa, De Paoli, Romairone. All.: Carlo Sabatini.

JUVENTUS (4-3-1-2): Del Favero; Kameraj, Vogliacco, Zanandrea, Tripaldelli; Toure, Caligara, Portanova; Montaperto; Kulenovic, Narciso Campos; a disp.: Loria, Abreu Freitas, Pereira Serrao, Anzolin, Delli Carri, Morrone, Nicolussi, Merio, Di Pardo, Fagioli, Olivieri, Petrelli. All.: Alessandro Dal Canto.

ARBITRO: Andrea Zingarelli di Siena; primo assistente: Rodolfo Zambelli di Finale Emilia; secondo assistente: Vittorio Pappalardo di Parma.

  •   
  •  
  •  
  •