Motogp Motegi, vince Dovizioso davanti a Marquez e mondiale riaperto. Terzo Petrucci, cade Rossi

Pubblicato il autore: Francesco Sbordone Segui

MotoGP motegi

La MotoGP entra nel vivo e i protagonisti delle due ruote sbarcano a Motegi, in uno dei circuiti più  belli del mondo. La pista giapponese è  di proprietà  della Honda ma paradossalmente, favorisce le caratteristiche della rivale Yamaha. Sicuro spettacolo per la MotoGP Motegi.

MotoGP Motegi, la gara

Vince un Super Andrea Dovizioso che all’ultimo giro sorpassa Marquez e riapre il mondiale. Una gara perfetta e senza frenesia per il pilota italiano che parte dalla nona posizione e va vincere una gara che può risultare decisiva in ottica mondiale. Alle spalle dello spagnolo altri due italiani, Petrucci che sale sul podio e Iannone che chiude quarto partendo dalla undicesima posizione.

A sei giri dalla fine, Andrea Dovizioso fa il miglior giro e sorpassa Marquez. Ora L’italiano deve stringere i denti.

Super sorpasso di Marquez ai danni di Petrucci. Lo spagnolo si fionda in testa alla gara ma Dovizioso sorpassa anche lui Petrucci e non lo fa scappare in solitaria.

14 giri dalla fine e Dovizioso fa il miglior giro della gara. L’italiano in sella alla Ducati spinge per avvicinarsi a Marquez e rubare punti in ottica mondiale. Primo Petrucci, secondo Marquez e terzo Dovizioso.

A 18 giri dalla fine, conduce sempre Petrucci con Marquez e Dovizioso alle sue spalle. Lontani Lorenzo e Pedrosa, rispettivamente  nono e decimo.

Weekend molto negativo per Valentino Rossi. Dopo le qualifiche sbagliate, arriva anche la caduta in gara per il dottore. MotoGP Motegi stregato per Rossi.

La prima vittima dell’asfalto è Nozane che cade in curva ed è costretto al ritiro.

Sorpasso e controsorpasso tra Marquez e Andrea Dovizioso. I due in testa al mondiale, si sfidano su una pista molto bagnata. Se dietro si fanno la guerra tra loro, fa comodo solo a Petrucci che sta praticamente volando con la sua moto.

Dopo un giro quartetto di testa che prende il largo, con Petrucci in testa. Alle spalle dell’italiano ci sono Lorenzo, Marquez e Dovizioso.

Subito Bagarre tra Petrucci e Zarco, insieme a loro s’infilano Marquez e Lorenzo.

Semaforo verde e parte il gran premio giapponese.

Pole position, MotoGP Motegi

Il più  veloce nelle qualifiche è Johann Zarco, che con la Yamaha Tech 3 parte davanti a tutti. Sotto un cielo minaccioso, il francese in sella alla sua Yamaha, si scatena e coglie tutti in contropiede: con il tempo di 1’53”469 centra la sua seconda pole stagionale, nonché numero 21 in carriera. Al suo fianco in prima fila un ottimo Danilo Petrucci, 2° a 0”318 con la Ducati Pramac, e Marc Marquez, 3° a 0”434.
Marquez parte in prima fila ma dalla terza posizione, mentre il suo rivale in classifica generale, Andrea Dovizioso deve accontentarsi della nona posizione (1’55”064), staccato di 1”5 e preceduto anche dalle Ktm di Smith (7°) e Pol Espargaro (8°). Per il forlivese una sessione al di sotto delle aspettative, che non lo pone certo nelle migliori condizioni per l’assalto alla vetta iridata. Gli altri due italiani, Iannone e Rossi partiranno undicesimi e dodicesimo. Vale staccato di 4,3 secondi non ha ben figurato, complice una sbagliata scelta delle gomme. La probabile pioggia potrebbe favorire il dottore che cercherà di effettuare una delle sue straordinarie rimonte.
LA GRIGLIA DI PARTENZA – Questa la griglia di partenza del MotoGp del Giappone, in programma su 24 giri del circuito di Motegi, pari a 115,224 km:

1a fila
1. Johann Zarco (Fra) Yamaha 1’53″469 alla media di 152,3 Km/h
2. Danilo Petrucci (Ita) Ducati 1’53″787
3. Marc Marquez (Esp) Honda 1’53″903

2a fila
4. Aleix Espargaro (Esp) Aprilia 1’53″947
5. Jorge Lorenzo (Esp) Ducati 1’54″235
6. Dani Pedrosa (Esp) Honda 1’54″342

3a fila
7. Bradley Smith (Gbr) Ktm 1’54″872
8. Pol Espargaro (Esp) Ktm 1’54″906
9. Andrea Dovizioso (Ita) Ducati 1’55″064

4a fila
10. Alex Rins (Esp) Suzuki 1’55″483
11. Andrea Iannone (Ita) Suzuki 1’55″617
12. Valentino Rossi (Ita) Yamaha 1’57″786

  •   
  •  
  •  
  •