Serie B: Ascoli – Pescara, 1-1 Pareggio che smuove la classifica per gli abruzzesi, Ascoli resta ultimo in classifica

Pubblicato il autore: Adriana Zuccarini Segui

Ascoli – Pescara 1-1
Ventesima giornata Serie B, Stadio Del Duca (Ascoli)
Arbitro: Niccolò Baroni della sezione di Firenze

 

97′ – L’arbitro fischia la fine: un pareggio che smuove la classifica per gli abruzzesi, mentre l’Ascoli rimane ultimo in fondo allo schieramento
97′
– Ragni esce sullo spiovente messo in mezzo all’area dal difensore pescare. Si chiude 1-1
96′
– Succede di tutto nel finale: Padella viene espulso per doppio giallo. L’Ascoli si ritrova in dieci a fronteggiare una pericolosa punizione di Bovo
95′
– Calcio d’angolo per i padroni di casa
92′
– Entra Del Sole per Pettinari. Anche il Pescara conclude i cambi a sua disposizione
91′
– Si entra nel recupero
87′
– Brivido per la porta di Fiorillo: l’ascolano Baldini sfiora il gol
80′
– Terzo ed ultimo avvicendamento per i bianconeri: esce l’autore del gol Bianchi entra Carpani
79′
– Calcio d’angolo per la formazione marchigiana
76′
– Secondo cambio chiesto da Cosmi: esce uno stanco Perez entra Baldini
73′
– Il Pescara conquista un corner
69′ – In casa Ascoli esce Mogos, ammonito in precedenza, ed entra Pinto
68′
– Ammonito anche Carraro
61′ 
– Ammonito Coda: ora il Pescara dovrà fare i conti con l’aspetto disciplinare. Ha 3 difensori ammoniti su 4
56′ 
Cinaglia ci prova per l’Ascoli, ma la palla finisce fuori
54′ –
La partita si accende: Padella e Bovo vengono ammoniti, mentre nel Pescara esce Coulibaly ed entra Valzania
49′ –
PAREGGIO DELL’ASCOLI!!! Bianchi va in gol ristabilendo le cose per la squadra di casa. Ora è 1-1
48′ 
– Secondo tempo che sembra essere ricominciato con ritmi più alti: Perez da una parte e Mancuso dall’altra terminano in fuorigioco
46′  
– Inizia il secondo tempo tra AscoliPescara
2T
45′ – 
L’arbitro manda le squadre negli spogliatoi: si chiude la prima frazione di gara. Intervallo
43′ 
– Lo stesso marcatore del gol viene ammonito per un fallo su Lores
39′ 
– GOOOL! All’improvviso gli ospiti passano in vantaggio. La rete è di Crescenzi che su assist di Carraro fulmina il portiere avversario
37′ 
– L’angolo si risolve in un nulla di fatto. I padroni di casa, poi, attaccano ancora con Bianchi che però non centra lo specchio della porta
34′ 
– L’Ascoli guadagna il primo corner del suo match
28′ 
Perez prova a scattare dietro la linea dei difensori avversari, ma viene pescato in fuorigioco
26′ Gigliotti prova a svegliare i suoi
24′ – Match spezzettato da qualche fallo di troppo, ma l’arbitro decide – per il momento – di non utilizzare alcun cartellino
20′ – Il match fatica a decollare
15′ 
– Benali viene fermato da Bianchi con un fallo
13′ 
– La squadra di Cosmi si affaccia in attacco: Bianchi ci prova con un tiro che finisce comodamente fra le braccia del portiere
10′ – La sfida prosegue con il Pescara in attacco, l’Ascoli però ribatte colpo su colpo
8′ – Attacca il Pescara che guadagna un paio di calci d’angolo
4′ 
– Calcio d’inizio
1T

Leggi anche:  Novità per la Supercoppa Italiana: verrà utilizzata per la prima volta in Europa. Ecco i dettagli

20.25 – Amici di SuperNews, buonasera e benvenuti alla diretta scritta di Ascoli-Pescara!

Ascoli Picchio e Pescara tornano a sfidarsi questa sera allo stadio “Del Duca” per la 20esima e penultima giornata d’andata del campionato di Serie B. I marchigiani sono reduci dal pareggio per 1-1 sul campo dell’Avellino, gli abruzzesi nell’ultimo hanno superato 1-0 il Novara allo stadio “Adriatico-Cornacchia”. La squadra bianconera scenderà in campo con i calzettoni rossi per onorare la memoria del Presidente Rozzi a 23 anni dalla sua scomparsa. I biancazzurri non vincono in trasferta dal 14 ottobre ( 1 – 0 a Parma gol di Brugman ). Ascoli a digiuno di successi dal 24 ottobre ( 3- 1 sullo Spezia al “Del Duca” ).

Durante la conferenza stampa tenutasi ieri, alla vigilia del match, l’allenatore del Pescara ha rilasciato le seguenti dichiarazioni, soprattutto dopo le aspre polemiche con il presidente Sebastiani ed il rischio esonero sventato: “Non ho né visto né sentito il presidente”, ha dichiarato l’allenatore, criticato dai giocatori dopo aver ammesso di aver presentato le dimissioni il 1 settembre dopo una campagna acquisti deludente. “Io ho detto quello che ho fatto a fine mercato, ma non ci vedo niente di grave perché se ho deciso poi di restare vuol dire che ero convinto di poter fare bene”, ha aggiunto il tecnico, che sembra quindi deciso a voler continuare con il Delfino “Se sono qua vuol dire che me la sento. Forse è stata fatta un po’ di confusione, quello che è successo è successo. Sono a disposizione e vorrei continuare. Poi nel calcio possono succedere tante cose. Io non devo chiarire nulla, il presidente deve chiarire cosa vuole fare”, ha concluso.

Leggi anche:  Supercoppa Italiana, probabili formazioni Juventus-Napoli: ecco le scelte di Pirlo e Gattuso

Il Pescara potrà contare su un buon numero di tifosi nel match. Alla chiusura ufficiale della prevendita delle ore 19 di ieri, Mercoledì 20 Dicembre, sono infatti 625 i sostenitori abruzzesi che hanno acquistato il biglietto per il Settore Ospiti-Curva Nord. Totale presenze al momento, inclusi gli ospiti, 5621.

Mister Zeman deve rinunciare allo squalificato Perrotta e agli infortunati Selasi, Latte Lath, Campagnaro, Pigliacelli, Ganz, Kanoutè, Balzano, Zampano e Fornasier. Confermato il classico schieramento 4-3-3, con Fiorillo tra i pali e la retroguardia composta da Crescenzi, Coda, Bovo (favorito su Stendardo) e Mazzotta. In cabina di regia Carraro coadiuvato da Coulibaly (in ballottaggio con Valzania) e Brugman, tridente offensivo composto da Mancuso, Pettinari e Benali (in netto vantaggio su Capone).

Mister Cosmi non può contare sugli infortunati Mengoni, Favilli, D’Urso, Rosseti e Mignanelli. Tra i pali dovrebbe essere comunque riproposto Lanni nonostante l’ottima prova di Ragni ad Avellino, con la difesa a 3 composta da De Santis, Padella e Gigliotti. Sulle corsie laterali spazio a Mogos (che ha subito un taglio al sopracciglio nel corso della rifinitura) e Cinaglia, a centrocampo Bianchi si candida per una maglia da titolare al fianco di Buzzegoli ed Addae. In avanti Lores Varela a sostegno di Perez. In caso di schieramento 3-4-2-1 fuori Bianchi e dentro Clemenza sulla linea dei trequartisti con Lores Varela a sostegno dell’unico centravanti.

Leggi anche:  Lazio Luiz Felipe si ferma: ha scelto di operarsi alla caviglia

 

  •   
  •  
  •  
  •