Mondiali 2018: Uruguay-Russia 3-0, la Celeste conquista il primato nel gruppo A (VIDEO GOL)

Pubblicato il autore: Matteo Cartolano Segui
ROSTOV-ON-DON, RUSSIA - JUNE 20: Edinson Cavani of Uruguay reacts during the 2018 FIFA World Cup Russia group A match between Uruguay and Saudi Arabia at Rostov Arena on June 20, 2018 in Rostov-on-Don, Russia. (Photo by Clive Rose/Getty Images)

Edinson Cavani – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

E’ l’Uruguay la squadra padrone del gruppo A del Mondiale di Russia 2018. A Samara, i sudamericani hanno superato agevolmente la Russia nella gara che assegnava il primato nel girone, con il secco risultato di 3-0. Apre le marcature Suarez con un calcio di punizione dal limite dell’area al 10′ che beffa Akinfeev, poi al 23′ raddoppia Laxalt con un tiro da fuori area deviato da Cheryshev, che manda fuori casa il suo portiere Akinfeev. I russi rimangono in 10 al 36′, quando Smolnikov, già ammonito, entra in netto ritardo sullo stesso Laxalt e riceve il secondo cartellino giallo.
Nel secondo tempo l’Uruguay si limita a contenere la sterile reazione russa e al 90′ suggella il successo con il col di Cavani, abile a insaccare il tap-in dopo una respinta di Akinfeev su un colpo di testa di Godin in seguito a un’azione da corner.
Gli uomini di Tabarez chiudono così il girone con 3 vittorie in 3 partite, nelle quali non hanno mai subito gol. Russia ridimensionata dopo le squillanti vittorie contro Arabia Saudita ed Egitto, ma la squadra di Cherchesov ha dato l’impressione di non essersi approcciata bene a questa gara avendo già la testa proiettata agli ottavi di finale.
Le due formazioni conosceranno stasera le proprie avversarie nel turno successivo, provenienti dal Gruppo B. L’Uruguay, da prima del girone, giocherà sabato 30 giugno alle 20 al Fisht Stadium di Sochi contro la seconda, mentre i russi affronteranno la prima dell’altro girone domenica 1 luglio alle 16 allo stadio Luzhniki di Mosca.

TABELLINO
URUGUAY-RUSSIA 3-0
URUGUAY
(4-4-2): Muslera; Caceres, Coates, Godin, Laxalt; Nandez (73′ Rodriguez), Torreira, Betancur (63′ De Arrascaeta), Vecino; Cavani (90′ + 3′ Gomez), Suarez. Ct: Oscar Washington Tabarez
RUSSIA (4-2-3-1): Akinfeev; Smolnikov, Ignashevich, Kutepov, Kudriashov; Gazinskiy (46′ Kuziaev), Zobnin; Samedov, Miranchuk (60′ Smolov), Cheryshev (38′ Fernandes); Dzyuba. Ct: Stanislav Cherchesov
Marcatori: 10′ Suarez, 23′ Laxalt, 90′ Cavani
Ammoniti: Gazinskiy (R), Betancur (U)
Espulso:  Smolnikov (R) per doppia ammonizione
Corner: 4-2

VIDEO GOL


Finita! Uruguay batte Russia 3-0.
90′ + 3′ – Ultimo cambio nell’Uruguay: fuori proprio Cavani, dentro Gomez.
90′
GOL URUGUAY! In seguito a un anzione da corner, Godin colpisce di testa, Akinfeev respinge ma Cavani insacca il tap-in. Uruguay 3-Russia 0. Concessi 4 minuti di recupero.
88′
– Finale di partita più vivo con diversi capovolgimenti di fronte
86′
– Cavani in dribbling salta due difensori, ma il suo tiro è respinto in corner dalla difesa russa.
85′
– Bella azione personale di Smolov, che salta due avversari e cerca di servire Dzyuba appostato al centro dell’area. Muslera però blocca
84′
– Su azione da corner, Caceres pprende bene il tempo per il colpo di testa ma manca di un soffio il contatto col pallone
83′
– Rodriguez tenta la conclusione da fuori area, il mancino potente viene respinto coi pugni da Akinfeev
80′
– Cavani sfrutta un errore di disimpegno della difesa russa e serve Suarez che rida la palla al compagno, ma il suo assist non è preciso e l’azione si spegne
78′
– Torreira dolorante dopo un contrasto con Kuziaev, il giocatore uruguagio deve abbandonare momentaneamente il campo
76′
– Gara molto fisica adesso, i contatti duri si sprecano. 
74′
– Zobnin sfrutta un rinvio sbagliato di Muslera e serve Dzyuba solo in area, la sua conclusione però si spegne sul fondo 
73′
– Secondo cambio nell’Uruguay: fuori Nandez, dentro Rodriguez
71′
– Gioco fermo per soccorrere Dzyuba, a terra dopo un contrasto aereo con Godin. 
69′
– Cavani entra in area, si accentra ma la sua conclusione è sbilenca e si spegne alla sinistra della porta di Akinfeev.
68′
– Sta provaando ad aumentare i ritmi la Russia, nel tentativo di raddrizzare la gara. 
66′
– Gioco molto spezzettato adesso, molti i falli fischiati dal direttore di gara. 
63′
– Primo cambio nell’Uruguay: fuori Betancur (appena ammonito), dentro De Arrascaeta. 
60′
– Ultimo cambio nella Russia: fuori Miranchuk, dentro Smolov.
59′
– Betancur strappa caparbiamente la palla a un avversario, combina con Caceres e, entrato in area, scaglia un bel tiro da posizione angolata respinto da un difensore russo.
58′
– La Celeste si limta a far girare palla senza cercare l’affondo. Partita anestetizzata. 
56′
– Fernandes combina con Dzyuba ma al limite dell’area tenta un’improbabile apertura invece di tirare e l’azione sfuma. 
53′
– Avvio di ripresa dai ritmi decisamente bassi, la partita sembra non esistere più. 
50′
– La Russia da l’impressione di aver già messo la testa agli ottavi di finale. 
47′
– Uruguay che riprende il comando del gioco, russi sempre inesistenti. 
Iniziato il secondo tempo!

SECONDO TEMPO

Leggi anche:  Dybala si tuffa e cerca il rigore in Benevento-Juventus? La dura reazione di Ziliani su Twitter

Le squadre stanno rientrando in campo per disputare il secondo tempo. La Russia opera il secondo cambio: fuori Gazinskiy (ammonito nel corso del primo tempo), dentro Kuziaev.

Uruguay agevolmente in vantaggio  sulla Russia dopo i primi 45 minuti di gioco a Samara. La Celeste conduce per 2-0: suarez ha sbloccato il risultato al 10′, con un preciso calcio di punizione dal limite dell’area, poi al 23′ Laxalt ha raddoppiato con un tiro da fuori area deviato da Cheryshev, che ha spiazzato il suo portiere Akinfeev. Russi anche in 10 uomini: al 36′ Smolnikov, già ammonito in precedenza, ha ricevuto il secondo giallo per un intervento falloso in netto ritardo sullo stesso Laxalt.

Fine primo tempo! Squadre a riposo con l’Uruguay in vantaggio per 2-0 sulla Russia.
45′
– Concessi 2 minuti di recupero. 
42′
– La partita pare essersi addormentata, i ritmi si sono abbassati e non succede molto in campo. 
40′
– Uruguay in controllo, forte del vantaggio di uomini e di punteggio. Russi in grande difficoltà. 
38′
– Cherchesov corre ai ripari e opera il primo cambio. Fuori Cheryshev, entra Mario Fernandes. 
36′
RUSSIA IN 10! Smolnikov stende in ritardo Laxalt e riceve il secondo giallo.
34′
– I russi si affidano quasi esclusivamente ai lanci lunghi per le sponde di Dzyuba per tentare di rendersi pericolosi. 
32′
– La Russia ha decisamente subito il colpo del raddoppio uruguagio. I padroni di casa sembrano smarriti e non riescono a reagire. 
29′
– Betancur entra in area e da pochi metri tira addosso ad Akinfeev, palla che finisce sui piedi di Cavani ma il suo tap-in viene respinto sulla linea da un difensore russo. 
28′
– Ammonito Smolnikov per gioco falloso. 
24′
GOL URUGUAY! Tiro dalla distanza di Laxalt, deviato da Cheryshev che spiazza Akinfeev. Uruguay 2 -Russia 0.
23′
– Punizione di Nandez dalla destra, colpo di tacco di Cavani deviato in corner dalla difesa russa. 
20′
– E’ la Russia la squadra più reattiva in questa fase. I padroni di casa vogliono reagire subito al risultato negativo. 
17′
– Dzyuba schiaccia di testa su azione da corner, ma la palla finisce alta. 
15′
– Il gol di Suarez ha avuoto l’effetto di infiammare la partita: ritmi notevolmente più alti e squadre che si affrontano a viso aperto. 
12′
– Dzyuba serve Cheryshev che al volo scocca un gran tiro che impegna Muslera. Buona reazione della Russia. 
10′ – GOL URUGUAY! Potente punizione dal limite di Suarez, con Akinfeev beffato. Uruguay 1- Russia 0.
8′
– La Russia agisce quasi esclusivamente in contropiede, sfruttando gli errori degli uruguagi. 
6′
– I sudamericani agiscono prevalentemente sulle fasce in questi primi minuti, cercando di trovare varchi nella difesa avversaria. 
4′
– E’ l’Uruguay a fare la partita in questo avvia, russi subito costretti a difendersi.
 2′ – Gran tiro dalla distanza di Vecino, palla a lato della porta di Akinfeev. 
Calcio d’inizio
! E’ iniziata Uruguay-Russia.
PRIMO TEMPO

Leggi anche:  Champions League 2020/21, le probabili formazioni della quinta giornata e statistiche

I giocatori stanno facendo in questo momento il loro ingresso in campo. Dopo gli inni nazionali, l’incontro avrà inizio.

Le squadre hanno ultimato il riscaldamento e sono rientrate negli spogliatoi per ricevere le ultime disposizioni dai due ct. Mancano pochissimi minuti all’inizio della partita.

FORMAZIONI UFFICIALI
URUGUAY (4-4-2): Muslera; Caceres, Coates, Godin, Laxalt; Nandez, Torreira, Betancur, Vecino; Cavani, Suarez. Ct: Oscar Washington Tabarez
RUSSIA (4-2-3-1): Akinfeev; Smolnikov, Ignashevich, Kutepov, Kudriashov; Gazinskiy, Zobnin; Samedov, Al.Miranchuk, Cheryshev; Dzyuba. Ct: Stanislav Cherchesov

Amici di SuperNews, benvenuti alla diretta scritta di Uruguay-Russia, gara valida per la terza giornata del gruppo A del Mondiale di Russia 2018. Pochi minuti fa sono state comunicate le formazioni ufficiali.

PROBABILI FORMAZIONI
URUGUAY (4-4-2): Muslera; Caceres, Coates, Godin, Laxalt; Sanchez, Betancur, Torreira, De Arrascaeta; Suarez, Cavani. Ct: Oscar Washington Tabarez
RUSSIA (4-2-3-1): Akinfeev; Fernandes, Kutepov, Ignashevich, Zhirkov; Gazinskiy, Zobnin; Samedov, Golovin, Cheryshev; Dzyuba. Ct: Stanislav Cherchesov

Leggi anche:  Paolo Ziliani contro Chiellini: "Perchè trascinarsi così penosamente a 36 anni suonati?"

Sono bastate solo due giornate nel gruppo A per emettere i verdetti del raggruppamento: qualificate agli ottavi di finale Russia e Uruguay, Egitto e Arabia Saudita tornano a casa. La sfida tra i padroni di casa e i sudamericani, in programma alle 16 a Samara, ha comunque una sua rilevanza. Le due formazioni sono appaiate al comando della classifica con 6 punti e la partita di oggi mette in palio la possibilità di primeggiare nel girone, con la possibilità, sulla carta, di trovare un avversario più agevole negli ottavi di finale. Bisogna però anche dire che le due squadre affronteranno al turno successivo le qualificate del gruppo B, che dovrebbero presumibilmente essere Spagna e Portogallo (salvo imprese da parte dell’Iran). Quindi piazzarsi al primo o al secondo posto non dovrebbe fare molta differenza, ci sarebbe da affrontare in ogni caso un ottavo molto impegnativo.In caso di parità nell’incontro odierno, sarebbero i russi ad arrivare primi, in virtù della differenza reti nettamente favorevole rispetto alla Celeste (+7 contro +2).
Per la partita di oggi, il “Maestro” Tabarez, ct dell’Uruguay, dovrebbe rimanere fedele al modulo 4-4-2, ma potrebbe ricorrere a un mini turnover: si dovrebbero vedere dall’inizio Laxalt, Torreira e De Arrascaeta al posto di Varela, Vecino e Rodriguez. Si dovrebbe assistere a un cambio anche in difesa, con Coates al posto di Gimenez.
Stanislav Cherchesov, ct russo, dovrebbe affidarsi ancora allo stesso undici che ha travolto Arabia Saudita ed Egitto nelle prime due partite, con Dzyuba preferito nuovamente a Smolov nel ruolo di terminale offensivo. Ancora assente Dzagoev, infortunatosi nella partita inaugurale del Mondiale contro gli arabi, che dovrebbe essere in grado di recuperare per gli ottavi di finale.
Dirigerà l’incontro il sig. Malang Diedhiou, della federazione senegalese.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: