Serbia-Svizzera 1-2: Xhaka-Shaqiri, rimonta da urlo e ottavi di finale prenotati (Video Gol)

Pubblicato il autore: Lorenzo Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

La Svizzera vince una grandissima partita al “Kaliningrad Stadium” di Kaliningrad e compie un importante passo verso la qualificazione agli ottavi di finale del Mondiale di Russia 2018. La nazionale rossocrociata, guidata dall’ex tecnico della Lazio Vladimir Petkovic, batte in rimonta la Serbia per 2-1 e balza al secondo posto nel Gruppo E, a pari punti con il Brasile che nel pomeriggio ha battuto 2-0 il Costa Rica.

È proprio contro la compagine centroamericana che, il prossimo 27 giugno, la Svizzera potrebbe festeggiare il passaggio del turno. Avrà una certa importanza anche il risultato di Brasile-Serbia, con la nazionale verdeoro chiamata a vincere per chiudere la fase a gironi al primo posto.

La Svizzera, alla quarta partecipazione consecutiva in Coppa del Mondo, non è partita bene. Dopo 5′, infatti, è passata in vantaggio la Serbia grazie al gol del “solito” Mitrovic, bravo a spiazzare Sommer con un colpo di testa da distanza ravvicinata. Nella ripresa è iniziato lo show dei ragazzi di Petkovic, abili a trovare il pareggio al 52′ con una prodezza di Granit Xhaka, la cui esultanza con riferimenti all’Albania (il paese d’origine dei genitori) farà discutere. Al novantesimo, quando tutti sembravano ipotizzare l’1-1 finale, è arrivata la rete di Xherdan Shaqiri, che ha beffato la Serbia con un contropiede micidiale che lo ha visto percorrere cinquanta metri palla al piede, prima di accomodare il pallone alle spalle di un incolpevole Stojkovic.

Serbia-Svizzera 1-2 (5′ Mitrovic, 52′ Xhaka, 90′ Shaqiri)
Seconda giornata Gruppo E, Mondiali 2018 – Kaliningrad Stadium (Kaliningrad)

SECONDO TEMPO
90+6′ – FINISCE QUI!
La Svizzera vince in rimonta contro la Serbia e compie un grande passo verso gli ottavi di finale del Mondiale di Russia 2018: 2-1, decisivo il gol di Shaqiri all’ultimo respiro.
90+4′ –
 Il direttore di gara ha deciso di prolungare il recupero, che inizialmente era di quattro minuti.
90+3′ – SOSTITUZIONE SVIZZERA: entra Drmic al posto di Zuber.
90+1′ – Ammonito Shaqiri
per essersi tolto la maglia durante l’esultanza.
90′ – GOOOOOOOOOOOOOL!! SVIZZERA IN VANTAGGIOOOOOOOOOOO!
All’ultimo respiro arriva il gol che decide la partita: a segnarlo è Xherdan Shaqiri, bravissimo a pungere Stojkovic dopo cinquanta metri di corsa palla al piede! 
89′ –
Giro dalla bandierina per la Svizzera a pochi istanti dalla segnalazione del recupero.
87′ – Ammonito Mitrovic.
85′ –
C’è un calcio di punizione per la Svizzera da posizione interessante. Shaqiri, Schaer e Ricardo Rodriguez sul punto di battuta.
82′ –
Tiro di Embolo dalla distanza, Stojkovic è colto di sorpresa ma riesce comunque a far suo il pallone.
81′ – SOSTITUZIONE SERBIA: entra Radonjic al posto di Milivojevic.
80′ –
Cross di Ricardo Rodriguez, Lichtsteiner non riesce ad arrivare sul pallone a causa dell’intervento difensivo di Kolarov.
77′ –
Ripartenza in contropiede della Svizzera, Shaqiri entra all’interno dell’area di rigore ma viene fermato al varco da Milenkovic.
74′ –
Gavranovic è stato pizzicato in posizione di fuorigioco. Si ripartirà con un calcio di punizione in favore della Serbia.
73′ – SOSTITUZIONE SVIZZERA: esce Blerim Dzemaili, in campo Breel Embolo.
68′ –
Pazzesca occasione per la Serbia! Cross stupendo di Kolarov, ma Mitrovic manca l’aggancio col pallone a due metri dalla porta di Sommer.
66′ –
Proteste serbe. Brych ha fermato il gioco per un presunto fallo in attacco di Mitrovic: decisione discutibile da parte del direttore di gara tedesco.
64′ – SOSTITUZIONE SERBIA: entra Adem Ljajic al posto di Filip Kostic.
60′ –
Fallo di Milinkovic-Savic ai danni di Behrami. Calcio di punizione per la Svizzera, solo un richiamo verbale per il calciatore della Lazio che è già ammonito.
58′ –
Svizzera ad un passo dal raddoppio! Xherdan Shaqiri calcia col mancino da posizione defilata e colpisce l’incrocio dei pali!
56′ –
 La Svizzera affronterà il Costa Rica all’ultima giornata, mentre la Serbia se la vedrà col Brasile: un pareggio, dunque, favorirebbe nettamente i rossocrociati, attesi dalla squadra “materasso” del Gruppo E.
52′ – PAREGGIO SVIZZERA!!!
Tiro di Shaqiri respinto da Kolarov, Granit Xhaka arriva sul pallone vagante e calcia col sinistro di prima intenzione: conclusione imprendibile per Stojkovic, è 1-1!
50′ –
Ricardo Rodriguez finge il cross e prova il tiro col destro: non è il suo piede e si vede, dato che il pallone è terminato direttamente in fallo laterale.
48′ –
Buon inizio di ripresa da parte della Svizzera. Qualche difficoltà, invece, per la Serbia che si sta facendo schiacciare nella propria metà campo.
46′ – SOSTITUZIONE SVIZZERA: entra Gavranovic al posto di Seferovic.

PRIMO TEMPO
45+2′ – Ammonito Matic per un fallo su Lichtsteiner. E’ questa l’ultima azione saliente del primo tempo: squadre negli spogliatoi, Serbia in vantaggio per 1-0.
45+1′ –
Serbia vicinissima al raddoppio! Milinkovic-Savic gioca di sponda per Tadic che lascia partire un missile mancino dal limite dell’area: palla alta di pochissimo sopra la traversa!
45′ –
Due minuti di recupero.
44′ –
Occasione Serbia! Sugli sviluppi di un corner battuto da Tadic, Tosic manca l’impatto di testa col pallone per una questione di centimetri! Ci sarebbe stato davvero poco da fare per Sommer.
42′ –
Tadic semina il panico nell’area di rigore svizzera: il centrocampista del Southampton salta due avversari prima di sbagliare un cross che non pareva impossibile.
39′ – Cartellino giallo per Milivojevic.
37′ –
La difesa svizzera fa buona guardia del calcio di punizione, successivamente Tadic si ritrova il pallone tra i piedi e calcia da fuori area: para Sommer, richiamato in causa dopo qualche minuto di “riposo”.
36′ –
Fallo di Schaer ai danni di Mitrovic. Calcio di punizione per la Serbia da posizione piuttosto interessante: c’è Kolarov sul punto di battuta.
34′ –
Cross teso di Xherdan Shaqiri, attento Stojkovic che fa suo il pallone con assoluta tranquillità. Negli ultimi minuti più Svizzera che Serbia, chissà che non possa arrivare il pareggio prima dell’intervallo.
33′ – Ammonito Milinkovic-Savic.
32′ –
Ancora pericolosa la Svizzera. Shaqiri allarga sulla destra per Dzemaili che va al cross al centro, dove però nessun compagno riesce ad intercettare il pallone.
30′ –
Occasione clamorosa per la Svizzera! Zuber offre un grandissimo pallone a Blerim Dzemaili che, da buona posizione, calcia in porta con la punta trovando la deviazione di Stojkovic.
29′ –
Gioco fermo. C’è a terra Luka Milivojevic, dolorante al polpaccio destro.
28′ –
Abbiamo ampiamente superato la metà del primo tempo, Serbia-Svizzera 1-0: decide un gol di Mitrovic in avvio.
24′ –
Impreciso il tocco verticale di Matic per Kolarov, recupera palla la Svizzera che proverà a gestire il possesso con l’obiettivo di alzare il proprio baricentro.
23′ –
Insiste la Svizzera con Shaqiri e Lichtsteiner che vanno al tiro nel giro di pochi secondi l’uno dall’altro: in entrambe le occasioni è decisivo l’apporto alla causa dei difensori serbi.
19′ –
C’è tantissima intesa tra Ivanovic e Mitrovic. Ancora un cross del difensore dello Zenit, l’autore del gol controlla il pallone col petto e prova la rovesciata da posizione impossibile: palla alta!
18′ –
Si scaldano gli animi in campo. Prime scintille fra i giocatori delle due squadre con l’arbitro Brych costretto ad intervenire.
16′ –
Sergej Milinkovic-Savic si libera dalla marcatura di un difensore avversario e calcia dalla distanza: palla sul fondo alla destra di Sommer.
14′ –
Cross di Ivanovic, Mitrovic prova il colpo di testa dai sedici metri ma non inquadra lo specchio della porta. I tifosi serbi riservano comunque tanti applausi al proprio attaccante.
12′ –
Lancio lungo di Schaer per l’inserimento di Dzemaili, anticipato da Stojkovic che blocca il pallone in due tempi.
9′ –
Sfortunata la Svizzera in questo frangente, con Shaqiri che ha provato la botta da fuori area ma ha trovato la deviazione involontaria del proprio compagno di squadra Dzemaili.
8′ –
Prova immediatamente a reagire la Svizzera. Rimessa laterale in zona offensiva per gli uomini di Petkovic.
5′ – VANTAGGIO SERBIA!!!!
Ha segnato Aleksandar Mitrovic! Grande cross di Tadic dalla fascia destra per il colpo di testa del fuoriclasse del Fulham, abilissimo a staccare più in alto di tutti e a trafiggere Sommer da due passi.
4′ –
La prima conclusione del match porta la firma di Granit Xhaka: da oltre trenta metri, il centrocampista dell’Arsenal ha provato a sorprendere Stojkovic, ma il pallone è terminato sul fondo.
1′ – È COMINCIATA SERBIA-SVIZZERA!

19.54 – È il momento degli inni nazionali. Si comincia con quello serbo, poi sarà il turno del Salmo Svizzero.
19.53 –
Squadre in campo! Tutto pronto per Serbia-Svizzera a Kaliningrad!
19.20 –
La direzione della gara di questa sera è stata affidata al tedesco Felix Brych, che sarà coadiuvato dagli assistenti Mark Borsch e Stefan Lupp. Il quarto uomo sarà Nawaf Shukralla, mentre al VAR troveremo Felix Zwayer (assistenti Carlos Astroza, Bastian Dankert e Clement Turpin).
19.10 – FORMAZIONE UFFICIALE SERBIA (4-2-3-1)
: Stojkovic; Ivanovic, Milenkovic, Tosic, Kolarov; Matic, Milivojevic; Tadic, Milinkovic-Savic, Kostic; Mitrovic.
19.10 – FORMAZIONE UFFICIALE SVIZZERA (4-2-3-1)
: Sommer; Lichtsteiner, Schaer, Akanji, Rodriguez; Behrami, Xhaka; Shaqiri, Dzemaili, Zuber; Seferovic.
19.05 –
Amici di SuperNews, buonasera da Lorenzo Carini e benvenuti alla diretta scritta di Serbia-Svizzera! A tra poco con le formazioni ufficiali del match.

Serbia-Svizzera, uno spareggio per il primo posto. Scendono in campo alle ore 20 italiane, al “Kaliningrad Stadium” di Kaliningrad, le due nazionali che hanno ben figurato nelle rispettive gare inaugurali del Mondiale di Russia 2018: da una parte gli uomini di Mladen Krstajic che all’esordio hanno battuto sul filo di lana il Costa Rica per 1-0, dall’altra i ragazzi di Vladimir Petkovic che vanno a caccia del primo successo, dopo essere riusciti a bloccare sull’1-1 il Brasile di Neymar.

QUI SERBIA – Al ritorno in Coppa del Mondo a otto anni di distanza dall’apparizione, poco felice, in Sudafrica, la Serbia cerca la qualificazione alla seconda fase per l’ottava volta nella sua storia, la prima dallo scioglimento della Jugoslavia e dalla conseguente separazione dal Montenegro.
Il commissario tecnico Krstajic, ex calciatore di Werder Brema, Partizan Belgrado e Schalke 04, è intento a confermare lo stesso undici titolare sceso in campo nella prima partita: il modulo dovrebbe essere il 4-2-3-1, con gli “italiani” Milenkovic (Fiorentina), Kolarov (Roma) e Milinkovic-Savic (Lazio) al via dal primo minuto.

QUI SVIZZERA – Salvo cambiamenti dell’ultimo minuto, anche la Svizzera dovrebbe essere disposta in campo col 4-2-3-1. Il gran gioco messo in mostra contro il Brasile ha convinto il ct Petkovic a confermare gli stessi undici titolari. Maglia da titolare per Stephan Lichtsteiner, ex bianconero trasferitosi nei giorni scorsi all’Arsenal; i tifosi italiani potranno seguire, inoltre, il difensore del Milan Ricardo Rodriguez e i centrocampisti Behrami e Dzemaili, rispettivamente in forza a Udinese e Bologna.
La nazionale rossocrociata è al quarto mondiale consecutivo, l’undicesimo della sua storia: non è mai andata oltre i quarti di finale, raggiunti nel 1934, 1938 e 1954. In questa edizione sarà molto complicato eguagliare, o addirittura migliorare, il risultato citato in precedenza: l’obiettivo minimo è, però, il superamento della fase a gironi e la Svizzera ha le carte in regola per riuscirci.

PROBABILI FORMAZIONI SERBIA-SVIZZERA

PROBABILE FORMAZIONE SERBIA (4-2-3-1): Stojkovic; Ivanovic, Milenkovic, Tosic, Kolarov; Matic, Milivojevic; Tadic, Milinkovic-Savic, Kostic; Mitrovic.
PROBABILE FORMAZIONE SVIZZERA (4-2-3-1)Sommer; Lichtsteiner, Schar, Akanji, Rodriguez; Xhaka, Behrami; Shaqiri, Dzemaili, Zuber; Seferovic.

  •   
  •  
  •  
  •