F1, Gp Ungheria 2018: Hamilton ottiene la 67ª vittoria in carriera davanti a Vettel e Raikkonen

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui
Gp Ungheria

Lewis Hamilton – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Lewis Hamilton è il vincitore del Gp Ungheria 2018. Il britannico della Mercedes è scattato dalla pole ed è riuscito con un gran ritmo, soprattutto nella prima parte di gara, ad ottenere piuttosto agevolmente la quinta vittoria stagionale e la 67ª in carriera (e sesta sul circuito magiaro). Alle sue spalle ultimi giri infuocati, con Vettel che ha passato Bottas (che ha colpito il posteriore della Ferrari e poi è terminato dietro a Ricciardo, autore del giro più veloce) e ha chiuso davanti al compagno si squadra Raikkonen.

ORDINE D’ARRIVO DEL GP UNGHERIA:

18.36 – Aggiornamento: Bottas è stato ritenuto colpevole nel contatto con Ricciardo ed è stato penalizzato di 10 secondi oltre a due punti in meno sulla patente FIA, ma resta comunque in quinta posizione. Di seguito il comunicato ufficiale

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA (O PREMI F5)

GP UNGHERIA 2018, 70 giri
Hungaroring, dodicesima prova del Mondiale di F1

16.50 – BANDIERA A SCACCHI! Hamilton vince il Gp Ungheria 2018, davanti a Vettel e Raikkonen. Quarto Ricciardo, quinto Bottas


Giro 70/70:
ultima tornata del Gp Ungheria, con l’australiano passa il finlandese
Giro 68/70:
Bottas si difende da Ricciardo e lo colpisce. Dopo la gara verrà analizzato il caso
Giro 65/70: sorpasso di Vettel su Bottas e quest’ultimo danneggia l’ala toccando il posteriore della Ferrari


Giro 62/70:
La situazione non cambia, i primi 10 sono HAM, BOT, VET, RAI, RIC, GAS, MAG, ALO, SAI, GRO
Giro 60/70:
Raikkonen ha raggiunto chi lo precede, mentre Vettel non riesce ad avvicinarsi a sufficienza a Bottas
Giro 58/70:
Raikkonen si avvicina a Bottas e Vettel
Giro 56/70:
non abbastanza vicino il tedesco della Ferrari in curva 2
Giro 54/70:
Vettel di nuovo vicino al finlandese della Mercedes, mentre Hamilton è tranquillo in testa nel Gp Ungheria
Giro 52/70:
terminata la Virtual Safety Car, problemi al cambio per il belga della McLaren


Giro 51/70:
Il tedesco della Ferrari si riavvicina a Bottas. Ritiro per Vandoorne e VSC di nuovo attiva
Giro 47/70:
1’20”012, gran giro veloce da parte di Ricciardo (con gomme ultra-soft)
Giro 46/70:
Vettel prende spazio da Bottas, per non usurare eccessivamente le gomme
Giro 44/70:
1’21”185, ancora un gran tempo del finlandese della Ferrari


Giro 42/70:
Raikkonen migliora: 1’21”381
Giro 41/70:
1’21”405, giro più veloce per il finlandese della Ferrari


Giro 40/70: pit stop lento per Vettel, che mette gomme ultrasoft e Bottas è davanti (giro più veloce)
Giro 39/70:
seconda sosta per Raikkonen, che monta ancora gomme soft
Giro 36/70:
siamo poco oltre la metà gara in questo Gp Ungheria e ora Vettel è alle prese con diversi doppiaggi, con Hamilton che riduce il gap a 12 secondi
Giro 33/70:
Raikkonen vicino a Bottas, meno di un secondo
Giro 30/70:
Prima Ricciardo ha passato anche Gasly, mentre le gomme di Vettel sono ancora in buono stato dopo 30 giri


Giro 28/70:
Giro più veloce del britannico della Mercedes: scende sotto il minuto e 22 secondi
Giro 26/70: Hamilton si ferma per il pit-stop e ha montato gomme con banda gialla (soft)


Giro 24/70:
In questo momento Ferrari più rapide delle Mercedes
Giro 22/70:
dopo un giro di studio, Ricciardo sorpassa Magnussen ed ora è quinto


Giro 19/70:
prima Raikkonen ha realizzato il nuovo giro più veloce, mentre Hamilton e Vettel girano sugli stessi tempi a 8.6 secondi di distanza
Giro 17/70:
giro più veloce per l’australiano della Red Bull
Giro 16/70:
sosta anche per Bottas, per coprire l’under cut del finlandese della Ferrari
Giro 15/70:
pit-stop anticipato per Raikkonen e un po’ più lunga del solito, visto che la gomma posteriore sinistra non è entrata subito
Giro 13/70:
Ricciardo passa anche Hulkenberg. Vettel si avvicina a Bottas


Giro 11/70:
altro sorpasso dell’australiano, questa volta su Grosjean
Giro 9/70:
bel sorpasso di Ricciardo su Alonso per l’undicesima posizione (alla curva 1)
Giro 8/70:
terminata la Virtual Safety Car

Giro 6/70: Manca potenza sulla Red Bull di Verstappen e quindi arriva il ritiro per l’olandese. Virtual Safety Car attivata


Giro 4/70:
Lewis Hamilton prova a scappar via
Giro 2/70:
ritiro per la Sauber di Leclerc
15.13 – Partito il Gp Ungheria: Vettel passa Raikkonen alla curva 2


15.10 –
Iniziato il giro di riscaldamento
15.02 –
Meno di dieci minuti al giro di ricognizione del Gp Ungheria


14.40 –
In casa Ferrari Vettel partirà con la gomma soft (banda gialla) mentre Raikkonen con la ultra-soft (banda viola), come anche i due della Mercedes
14.10 –
Manca solo un’ora al via delle operazioni di partenza 
12.10 – Buongiorno appassionati di SuperNews e benvenuti alla diretta scritta del Gp Ungheria da parte di Mattia Orlandi. Tra tre ore esatte inizierà il giro di riscaldamento, che precede il via ufficiale della corsa

Leggi anche:  Sci alpino femminile, discesa libera Crans Montana 2021 (VIDEO): Goggia si prende un'altro successo. 9ª Brignone

F1, Gp Ungheria 2018: la griglia di partenza

La Mercedes, nella giornata di ieri (28 luglio), prosegue la striscia positiva del Gp Germania piazzando il britannico Lewis Hamilton in pole position ed il finlandese Valtteri Bottas al suo fianco in prima fila: le qualifiche del Gp Ungheria sono state quasi interamente bagnata. Le due Ferrari sono in terza e quarta posizione (dopo che sull’asciutto si erano dimostrate mediamente più rapide delle Frecce d’argento), con il finlandese Kimi Raikkonen che precede di poco il tedesco Sebastian Vettel (il quale non è sembrato troppo a suo agio). Quarto e quinto sono Carlos Sainz e Pierre Gasly, mentre completano la top-10 Max Verstappen (deludente durante il Q3, così come Daniel Ricciardo eliminato nel Q2), Brendon Hartley, Kevin Magnussen e Romain Grosjean (la sorpresa di giornata è stata senz’altro la Toro Rosso, capace di piazzare entrambi i piloti nell’ultima sessione).

Leggi anche:  Sci alpino maschile, discesa libera Kitzbuehel 2021 (VIDEO): Feuz vince davanti a Mayer e Paris

Griglia di partenza Gp Ungheria:

Prima fila
Lewis Hamilton (Mercedes) – 1’35″658
Valtteri Bottas (Mercedes) – 1’35″918
Seconda fila
Kimi Raikkonen (Ferrari) – 1’36″186
Sebastian Vettel (Ferrari) – 1’36″210
Terza fila
Carlos Sainz (Renault) – 1’36″743
Pierre Gasly (Toro Rosso-Honda) – 1’37″591
Quarta fila
Max Verstappen (Red Bull-Renault) – 1’38″032 – Q3
Brendon Hartley (Toro Rosso-Honda) – 1’38″128 – Q3
Quinta fila
Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) – 1’39″858 – Q3
Romain Grosjean (Haas-Ferrari) – 1’40″593 – Q3
Sesta fila
Fernando Alonso (McLaren-Renault) – 1’35″214 – Q2
Daniel Ricciardo (Red Bull-Renault) – 1’36″442 – Q2
Settima fila
Nico Hulkenberg (Renault) – 1’36″506 – Q2
Marcus Ericsson (Sauber-Ferrari) – 1’37″075 – Q2
Ottava fila
Lance Stroll (Williams-Mercedes) – no time – Q2
Stoffel Vandoorne (McLaren-Renault) – 1’18″782 – Q1
Nona fila
Charles Leclerc (Sauber-Ferrari) – 1’18″817 – Q1
Esteban Ocon (Force India-Mercedes) – 1’19″142 – Q1
Decima fila
Sergio Perez (Force India-Mercedes) – 1’19″200 – Q1
Sergey Sirotkin (Williams-Mercedes) – 1’19″301 – Q1

Leggi anche:  LIVE Sci alpino maschile, discesa libera Kitzbuehel II 2021 in DIRETTA: inizio ore 11.30

F1, Gp Ungheria: l’albo d’oro delle vittorie all’Hungaroring
2017 – Sebastian Vettel, Ferrari
2016 – Lewis Hamilton, Mercedes
2015 – Sebastian Vettel (Germania), Ferrari
2014 – Daniel Ricciardo (Australia), Red Bull-Renault
2013 – Lewis Hamilton, Mercedes
2012 – Lewis Hamilton, McLaren-Mercedes
2011 – Jenson Button, McLaren-Mercedes
2010 – Mark Webber (Australia), Red Bull-Renault
2009 – Lewis Hamilton, McLaren-Mercedes
2008 – Heikki Kovalainen (Finlandia), McLaren-Mercedes
2007 – Lewis Hamilton (Regno Unito), McLaren-Mercedes
2006 – Jenson Button (Regno Unito), Honda
2005 – Kimi Raikkonen (Finlandia), McLaren-Mercedes
2004 – Michael Schumacher, Ferrari
2003 – Fernando Alonso (Spagna), Renault
2002 – Rubens Barrichello (Brasile), Ferrari
2001 – Michael Schumacher, Ferrari
2000 – Mika Hakkinen, McLaren-Mercedes
1999 – Mika Hakkinen (Finlandia), McLaren-Mercedes
1998 – Michael Schumacher, Ferrari
1997 – Jacques Villeneuve, Williams-Renault
1996 – Jacques Villeneuve (Canada), Williams-Renault
1995 – Damon Hill, Williams-Renault
1994 – Michael Schumacher (Germania), Benetton-Ford
1993 – Damon Hill (Regno Unito), Williams-Renault
1992 – Ayrton Senna, McLaren-Honda
1991 – Ayrton Senna, McLaren-Honda
1990 – Thierry Boutsen (Belgio), Williams-Renault
1989 – Nigel Mansell (Regno Unito), Ferrari
1988 – Ayrton Senna (Brasile), McLaren-Honda
1987 – Nelson Piquet, Williams-Honda
1986 – Nelson Piquet (Brasile), Williams-Honda

F1, Gp Ungheria 2018: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta esclusiva sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV. Per gli abbonati di Mediaset Premium è possibile vederlo tramite Sky Sport 1 Vetrina, ai canali 370 e 468 (SD), 380 e 470 (HD) del digitale terrestre.

  •   
  •  
  •  
  •