Atletica, risultati Diamond League a Zurigo. Spettacolare Korir, senza una scarpa vince i 3000 siepi.

Pubblicato il autore: rizzoli giorgio

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

E’ in corso a Zurigo la prima giornata delle finali della Iaaf Diamond League, che precede quella di domani 31 agosto a Bruxelles.

Ore 21.45: sembrano appaiati sul traguardo, ma la classifica indica 1° Kyron McMaster (Isole Vergini Britanniche) con 48.08 e 2° il norvegese Karsten Warholm. Al 6° posto l’italiano Bencosme con 50.01.
Ore 21.34: vince la keniana Obiri che resiste al ritorno della olandese Hassan. Tempi: Obiri 14.38.39, Hassan 14.38..7. Al 3° posto l’etiope Teferi con 14.40.97.
Ore 21.33: a questo punto sarà un ultimo giro velocissimo !
Ore 21.31: passaggio ai 4000 metri in 11.47.17. Il ritmo è calato notevolmente. La gara è diventata tattica.
Ore 21.29 guida la keniana Obiri, rimangono in 6 davanti.
Ore 21.27: a metà gara sono in 7 nel gruppo di testa.
Ore 21.25: il ritmo ai 2000 metri è un po’ più lento del previsto, guida la keniana Cherono incaricata di guidare il gruppo per la prima parte della gara.
Ore 21.20: è partito un 5000 metri femminile di altissimo livello. Le “lepri” hanno obiettivo di girare a 2’50” al km per un potenziale 14’10”, che sarebbe record del mondo.Ore 21.13: è lo statunitense Noah Lyles a vincere i 200 metri con un gran tempo, 20.66. Guliyev è 2° in 19.98. Resiste ancora il record di Mennea.
Ore 21.11: gli atleti dei 200 metri maschili sono sui blocchi di partenza. Il turco Guliyev potrebbe attaccare il record europeo di Pietro Mennea di 19.79.
Ore 21.05: nei 400 hs buon 53.88 di Dalilah Muhammad (Usa) che regola la connazionale Shamier Little con 54.21.
Ore 20.50: nei 1500 metri maschili vince di forza il keniano Timothy Cheruiyot in 3.30.27, davanti al connazonale Manangoi con 3.31.16. Al 3° posto il gibutiano Souleiman in 3.31.24.
Ore 20.45: nei 100 metri femminili si impone l’ivoriana Murielle Ahourè in 11.01, davanti alla campionessa d’Europa Dina Asher-Smith con 11.08.
Ore 20.35: nei 3000 siepi maschili la gara è a ritmi sostenuti, ma le “lepri” impongono un’andatura troppo veloce. Al keniano Kipruto si sfila una scarpa ma continua senza problemi. E nell’ultimo giro resiste all’allungo del marocchino Soufiane El Bakkali e dopo un testa a testa negli ultimi 50 metri la spunta, correndo 3/4 di gara con una scarpa sola: fantastica la sua volata finale !!! Conseslus Kipruto vince in 8.10.15, El Bakkali è 2° con 8.10.19. Al 3° posto Evan Jager (Usa) con 8.13.22

Le gare dei concorsi hanno avuto vincitori la colombiana Ibarguen nel triplo con 14,56, la russa Lasitskene nell’alto con 1,96 (con le italiane Vallortigara e Trost ferme a 1,85 e fuori a 1,90), la greca Stefanini nell’asta con 4,87, la bielorussa Khaladovich nel giavellotto con 66,99, il neozelandese Walsh nel peso con 22,60 (record del meeting), il tedesco Hofmann nel giavellotto con 91,44.

  •   
  •  
  •  
  •