Atletica: diretta con i risultati del meeting di Cles

Pubblicato il autore: rizzoli giorgio Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Il meeting Melinda a Cles è in pieno svolgimento. Purtroppo c’è pioggia intensa che limiterà le prestazioni tecniche degli atleti.

Ore 19.45: nei 200 metri vince Enrico Demontis in 21.43, davanti all’allievo Lorenzo Benati con 21.53, che migliora il personale (precedente 21.62). Non è stata comunicata la misura del vento.
Ore 19.35: nella serie più importante si impone la spagnola Marta Perez in 4.11.10, dopo una lotta serrata con l’ugandese Ester Kebet, seconda in 4.11.27. 3° posto per la canadese Mariah Kelly con 4.17.56. Bene le italiane Eleonora Vandi, quinta con 4.18.89, vicina al personale e la junior Gaia Sabbatini, sesta con 4.19.69, primato personale (ex 4.20.17).
Ore 19.30: si conclude la gara di lungo femminile con la vittoria di Ottavia Cestonaro con 5,53.
Ore 19.25: nella serie migliore dei 1500 metri maschili si impone il keniano Victor Kipruto con 3.45.69, davanti allo junior Abdelhakim Elliasmine con 3.47.09 e a Leonardo Feletto con 3.47.15, entrambi al primato personale.
Ore 19.10: la serie “migliore” degli 800 metri femminili è vinta da Irene Baldessari con 2.04.61.
Ore 19.05: una delle gare clou del meeting Melinda sono gli 800 metri maschili: la pioggia è diminuita, ma rimane una giornata con una temperatura non estiva. La partenza è piuttosto veloce, con passaggio ai 200 metri di poco superiore ai 24 secondi. Prende il comando dopo il passaggio ai 400 metri il keniano Edward Melly, seguito dal bosniaco Amel Tuka, dal polacco Michal Rozmys e dall’altro bosniaco Abedin Mujezinovic. Nel rettilineo finale Tuka supera Melly e vince in 1.45.71, davanti a Rozmys con 1.46.14, Mujezinovic con 1.46.20 e Molly, che cede nel finale, con 1.46.24. Enrico Brazzale si conferma il migliore fra gli italiani, 6° in 1.48.27.
Ore 19.00: 2,10 nell’alto per lo junior Stefano Ramus, che eguaglia il suo primato personale.
Ore 18.46: la junior Moilett Kouahou vince i 100 metri femminili in 12.20.
Dopo le gare giovanili, con il quattordicenne croato Tonci Bebic che ha vinto la gara dei 600 metri cadetti in 1.28.77 e Alessia Seramondi, specialista del salto in lungo, prima nei 300 hs cadette in 44.60, sono iniziate le gare assolute con i 400 metri: i tempi migliori sono stati di Giorgio Grassi con 50.04 nella gara maschile. Migliore la prestazione nella prova femminile che è stata vinta dalla finlandese Aino Paunonen con 54.24 (primato personale, ex 54.84 nel 2010). Nei 100 metri maschili prevale Lodovico Cortelazzo con 10.66, davanti a Alessandro Plubeni con 10.69.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Musetti-Karatsev 3-6 4-6 (Video Highlights Atp Montecarlo 2021): l'azzurro è k.o. all'esordio