F1, Gp Belgio Spa 2018: Vettel vince per la 52ª volta in carriera, davanti ad Hamilton e Verstappen

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui
Gp Belgio

Sebastian Vettel – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Sebastian Vettel vince il Gp Belgio 2018, il quinto stagionale, il terzo su questo tracciato (dopo il 2011 e il 2013) ed il 52° in carriera (una in più del grande Alain Prost). Alle sue spalle terminano il britannico Lewis Hamilton (Mercedes), ad oltre 11 secondi (negli ultimi giri ha cambiato mappatura del motore) e l’olandese Max Verstappen sulla Red Bull (ad oltre mezzo minuto dalla vetta).

Il tedesco della Ferrari è tornato alla vittoria dopo due Gran Premi in cui a spuntarla è stata il suo grande rivale e potrebbe essere un’iniezione di fiducia per il Gp d’Italia, in programma la prossima settimana; il gap in classifica ora è stato accorciato a 17 punti di ritardo. Tanto caos alla partenza, con un brutto incidente e diversi ritirati (sembra che la responsabilità maggiore sia di Hulkenberg), compresa anche l’altra Ferrari di Kimi Raikkonen.

ORDINE D’ARRIVO

18.27 – AGGIORNAMENTO: Hulkenberg e Bottas penalizzati dalla direzione gara, il primo per l’incidente al via (10 posizioni di penalità e meno 3 punti sulla patente FIA) ed il secondo per il tamponamento ai danni di Sirotkin (5 secondi di penalità e meno 2 punti sulla patente FIA)

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA (O PREMI F5)

GP BELGIO 2018, 44 giri
Circuito di Spa-Francorchamps, tredicesima prova del Mondiale di F1

16.37 – Bandiera a scacchi! Vettel vince il Gp Belgio 2018, precedendo Hamilton e Verstappen. Seguono Bottas (autore del giro più veloce), Perez, Ocon, Grosjean, Magnussen, Gasly ed Ericsson (che prendono punti iridati)


Giro 44/44 – ULTIMO GIRO
Giro 43/44 –
Oltre 10 secondi tra Vettel ed Hamilton, con quest’ultimo che ha impostato un’altra mappatura per la Power Unit
Giro 42/44 – Tre giri al termine
Giro 41/44 –
Il tedesco mantiene un certo ritmo e il britannico ha mollato il colpo: oltre 8 secondi di distacco, nel mentre Bottas ha passato Pérez sul rettilineo del Kemmel
Giro 40/44 –
5 giri al termine ed il vantaggio di Vettel sale a oltre sette secondi. Dietro il finlandese della Mercedes è in lotta col messicano della Force India
Giro 36/44 – 9 giri alla fine e ci sono 5.2 tra i primi due, Verstappen a mezzo minuto. Bottas passa Ocon e ora si avvicina a Pérez
Giro 33/44 –
Giro più veloce del finlandese della Mercedes (1’46”286)
Giro 31/44 – Si ritira Ricciardo, che era finito a 2 giri di ritardo dalla vetta
Giro 30/44 –
5 secondi tra Vettel ed Hamilton. Bottas si ferma e rientra in sesta posizione (da super-soft a soft); top-10 al momento: VET, HAM, VER, PER, OCO, BOT, GRO, MAG, GAS, ERI
Giro 28/44 –
Ericsson sorpassa Hartley alla Source (curva 1)


Giro 27/44 –
Sosta anche per Verstappen, montando anche lui gomme soft. Il ferrarista aumenta il proprio vantaggio a 3.8 secondi
Giro 26/44 –
2.3 tra il tedesco (autore del giro più veloce, 1’46″644) ed Hamilton. Girandola di pit-stop alle loro spalle
Giro 23/44 – Pit-stop anche per Vettel, che riesce a rimanere davanti ed il britannico si libera dell’olandese della Red Bull (ancora deve fermarsi)
Giro 22/44 – Hamilton si ferma al box e monta gomme soft (banda gialla)
Giro 21/44 –
3.2 secondi tra i primi due, nonostante il blistering sulla posteriore sinistra del britannico
Giro 18/44 –
Il finlandese passa anche Gasly e si metta a caccia delle due Haas
Giro 17/44 –
Altro giro veloce per Hamilton, 3.6 secondi il distacco da Vettel. Alonso ed Hulkenberg dovranno presentarsi a fine gara per l’incidente avvenuto al via. Bottas ora è 9°, sorpassato anche Ericsson con il DRS
Giro 16/44 – Situazione per ora cristallizzata nei primi 10, anche se il britannico della Mercedes realizza il giro più veloce
Giro 14/44 –
Ora i due in testa girano con gli stessi tempi
Giro 13/44 –
Top-10 al momento: VET, HAM, VER, PER, OCO, GRO, MAG, GAS, ERI, BOT
Giro 12/44 – Nuovo Gpv per Vettel, Hamilton ora è a 3.7 secondi e l’olandese della Red Bull a quasi 14 secondi
Giro 10/44 –
Ritiro per il finlandese della Ferrari (troppi danni al posteriore), mentre Ricciardo è rientrato in gara (con oltre un giro di ritardo). Verstappen passa anche Pérez ed è ora 3°
Giro 9/44 – Ancora giro più veloce per il tedesco della Ferrari, ora ha 2.9 secondi di margine sul rivale
Giro 8/44 –
Raikkonen rientra ai box, probabilmente per riequilibrare la vettura (riparte senza cambiare gomme). Intanto Bottas è 13°, a caccia di Sainz


Giro 7/44 –
Vettel aumenta il vantaggio su Hamilton, ora 2.2 secondi. L’olandese passa Ocon dopo il rettilineo del Kemmel
Giro 6/44 –
Il tedesco della Ferrari detta il passo e assieme al britannico stacca già le due Force India, che sono davanti a Verstappen.
Giro 5/44 – Hamilton prova a sorprendere Vettel alla Bus Stop ma il britannico è costretto alla frenata per evitare il rivale
Giro 4/44 –
La Safety Car rientrerà in questo giro. Anche Bottas ha rotto l’ala anteriore nel “bailamme” iniziale
Giro 2/44 –
Dietro la SC abbiamo Vettel, Hamilton, Pérez, Ocon, Verstappen. Ritirato anche Ricciardo, rientrato ai box senza ala posteriore (contatto con Raikkonen), mentre il finlandese della Ferrari ha montato gomme medie (banda bianca)
15.16 – E’ successo di tutto alla partenza: brutto incidente tra Alonso, Hulkenberg e Leclerc. Sul Kemmel sono poi tutti affiancati e Vettel passa Hamilton. Safety Car in pista e Raikkonen ha subito una foratura


15.11 – Al via il giro di ricognizione del Gp Belgio 2018
15.00 –
Mancano dieci minuti all’accensione dei motori


13.55 –
Sono state cambiate quattro componenti anche alle vetture di Sainz e Vandoorne, quindi saranno loro a partire in ultima fila e Bottas-Hulkenberg “salgono” in penultima


12.10 – Buongiorno appassionati di SuperNews e benvenuti alla diretta scritta da parte di Mattia Orlandi. Mancano tre ore all’inizio del giro di ricognizione del Gp Belgio

Leggi anche:  LIVE Nadal-Djokovic, risultato in tempo reale finale Internazionali Tennis Roma 2021: inizio ore 17.00

F1, Gp Belgio 2018: la griglia di partenza

La Mercedes, nella giornata di ieri (25 agosto), prosegue la striscia positiva piazzando il britannico Lewis Hamilton in pole position (Valtteri Bottas invece partirà in ultima fila, dovendo cambiare varie componenti della Power Unit), in una fase finale delle qualifiche caratterizzata ancora dalla pioggia. Le due Ferrari sono in seconda e sesta posizione (dopo che sull’asciutto sembravano leggermente più rapide delle Frecce d’argento), con il tedesco Sebastian Vettel che affianca il britannico in prima fila, mentre Kimi Raikkonen è rimasto senza benzina sufficiente nel momento clou.

Terzo e quarto sono Esteban Ocon e Sergio Pérez (Force India sorpresa di giornata, dopo la recente cessione alla cordata di Lawrence Stroll), mentre completano la top-10 Romain Grosjean (Haas) al 5° posto, settima ed ottava le deludenti Red Bull di Max VerstappenDaniel Ricciardo ed infine abbiamo Kevin Magnussen con l’altra Haas e Pierre Gasly con la Toro Rosso.

Leggi anche:  Sonego-Rublev 3-6 6-4 6-3 (Video Highlights Internazionali Tennis Roma 2021): l'azzurro rimonta e centra la semifinale

Griglia di partenza Gp Belgio:

Prima fila
Lewis Hamilton (Mercedes) – 1’58″197 – Q3
Sebastian Vettel (Ferrari) – 1’58″905 – Q3
Seconda fila
Esteban Ocon (Force India-Mercedes) – 2’01″851 – Q3
Sergio Pérez (Force India-Mercedes) – 2’01″894 – Q3
Terza fila
Romain Grosjean (Haas-Ferrari) – 2’02″122 – Q3
Kimi Raikkonen (Ferrari) – 2’02″671 – Q3
Quarta fila
Max Verstappen (Red Bull-Renault) – 2’02″769 – Q3
Daniel Ricciardo (Red Bull-Renault) – 2’02″939 – Q3
Quinta fila
Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) – 2’04″933 – Q3
Pierre Gasly (Toro Rosso-Honda) – 1’43″844 – Q3
Sesta fila
Brendon Hartley (Toro Rosso-Honda) – 1’43″865 – Q2
Charles Leclerc (Sauber-Ferrari) – 1’44″062 – Q2
Settima fila
Marcus Ericsson (Sauber-Ferrari) – 1’44″301 – Q2
Carlos Sainz (Renault) – 1’44″489 – Q1
Ottava fila
Fernando Alonso (McLaren-Renault) – 1’44”917 – Q2
Sergey Sirotkin (Williams-Mercedes) – 1’44″998 – Q1
Nona fila
Lance Stroll (Williams-Mercedes) – 1’45″134 – Q1
Stoffel Vandoorne (McLaren-Renault) – 1’45″307 – Q1
Decima fila
Valtteri Bottas (Mercedes) – no time – Q3
Nico Hulkenberg (Renault) – no time – Q2

Leggi anche:  LIVE Nadal-Djokovic, risultato in tempo reale finale Internazionali Tennis Roma 2021: inizio ore 17.00

F1, Gp Belgio: l’albo d’oro delle vittorie sul circuito di Spa-Francorchamps
Piloti
6 – Michael Schumacher (Germania): 1992, 1995, 1996, 1997, 2001, 2002
– Ayrton Senna (Brasile): 1985, 1988, 1989, 1990, 1991
4 – Jim Clark (Regno Unito): 1962, 1963, 1964, 1965
Kimi Raikkonen (Finlandia): 2004, 2005, 2007, 2009
3 – Juan Manuel Fangio (Argentina): 1950, 1954, 1955
Damon Hill (Regno Unito): 1993, 1994, 1998
Lewis Hamilton (Regno Unito): 2010, 2015, 2017
2 – Alberto Ascari (Italia): 1952, 1953
Alain Prost (Francia): 1983, 1987
Sebastian Vettel (Germania): 2011, 2013
1 – Giuseppe “Nino” Farina (Italia): 1951
Peter Collins (Regno Unito): 1956
Tony Brooks (Regno Unito): 1958
Jack Brabham (Regno Unito): 1960
Phil Hill (USA): 1961
John Surtees (Regno Unito): 1966
Dan Gurney (USA): 1967
Bruce McLaren (Nuova Zelanda): 1968
Pedro Rodriguez (Messico): 1970
Nigel Mansell (Regno Unito): 1986
David Coulthard (Regno Unito): 1999
Mika Hakkinen (Finlandia): 2000
Felipe Massa (Brasile): 2008
Jenson Button (Regno Unito): 2012
Daniel Ricciardo (Australia): 2014
Nico Rosberg (Germania): 2016
Costruttori
12 – Ferrari: 1952, 1953, 1956, 1961, 1966, 1996, 1997, 2001, 2002, 2007, 2008, 2009
McLaren: 1968, 1987, 1988, 1989, 1990, 1991, 1999, 2000, 2004, 2005, 2010, 2012
5 – Lotus: 1962, 1963, 1964, 1965, 1985
– Mercedes: 1955, 2015, 2016, 2017
3 – Williams: 1986, 1993, 1994
Red Bull Racing: 2011, 2013, 2014
2 – Alfa Romeo: 1950, 1951
Benetton: 1992, 1995
1 – Maserati: 1954
Vanwall: 1958
Cooper: 1960
Eagle: 1967
BRM: 1970
Renault: 1983
Jordan: 1998

F1, Gp Belgio Spa 2018: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta esclusiva sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV.

  •   
  •  
  •  
  •